Zion Williamson, dai numeri

NEW ORLEANS – Zion Williamson ha iniziato la sua 100esima partita NBA in carriera con stile, finendo un pallonetto di Jose Alvarado per il suo primo secchio lunedì sera.

Williamson ha concluso con 23 punti, otto rimbalzi e otto assist e tre stoppate da record in carriera mentre i New Orleans Pelicans hanno tenuto a bada l’Oklahoma City Thunder, 105-101.

Il gioco fondamentale di Williamson è arrivato da molto tempo: sono passati 1.042 giorni dal suo debutto il 14 gennaio. Il 21 dicembre 2020, poiché gli infortuni hanno fatto deragliare gran parte della sua carriera finora, inclusa la mancanza dell’intera stagione 2021-22 per un infortunio al piede.

Ma Williamson ha detto che il tempo lontano dal tribunale lo ha reso una persona migliore.

“È stato un lungo viaggio”, ha detto Williamson dopo la vittoria di lunedì. “Mi sarebbe piaciuto che il viaggio fosse andato così? Assolutamente no. Avrei voluto giocare tutte le partite.

“Ma alla fine della giornata, sono ancora grato di averlo attraversato. Perché mi ha aiutato a realizzare molto mentalmente, spiritualmente e a crescere come uomo.

“Quindi per me finalmente raggiungere un centinaio di partite … Pensaci, sono su tre allenatori. Questo è il primo anno in cui lo spogliatoio sembra in qualche modo lo stesso per quanto riguarda i giocatori. La cosa che posso togliere da quello è semplicemente bello avere persone stabili attorno a me adesso”.

Con 100 partite finalmente al suo attivo, ecco come l’inizio della carriera di Williamson si è accumulato contro i grandi di tutti i tempi. Suggerimento: Zion ha una compagnia storicamente d’élite.

  • Williamson ha una media di 25,2 punti con il 60% di tiri per la sua carriera. Nessun giocatore al debutto nell’era dei 24 secondi ha mai raggiunto una media di questi numeri durante le sue prime 100 partite in carriera. Di fatto, gli unici giocatori con quei numeri sopra qualunque Le 100 partite giocate nell’era dei 24 secondi sono Charles Barkley, Shaquille O’Neal, Kevin McHale e Wilt Chamberlain.

  • Williamson (2.524) è il 12esimo giocatore nella storia della NBA con 2.500 punti nelle sue prime 100 partite in carriera. È il primo giocatore dopo Michael Jordan a compiere l’impresa. Gli altri a farcela: Chamberlain, Walt Bellamy, Oscar Robertson, Kareem Abdul-Jabbar, George Mikan, Rick Barry, Elvin Hayes, Elgin Baylor, David Thompson e Billy Knight. (Thompson e Knight hanno giocato nell’ABA prima del loro debutto in NBA.) Tutti i giocatori tranne Knight sono nella Hall of Fame.

  • Williamson ha 42 partite in carriera con 20 punti nell’area riservata. Nessun altro giocatore al debutto nelle ultime 25 stagioni lo ha fatto 10 volte nelle prime 100 partite in carriera.

  • Williamson ha segnato 1.898 punti di vernice in carriera. Nelle ultime 25 stagioni, l’unico giocatore a segnare così tanti gol in un arco di 100 partite è stato O’Neal.

  • Williamson ha 54 partite in carriera con 25 punti e il 50% di tiri, a pari merito con Abdul-Jabbar per il secondo posto da qualsiasi giocatore nelle sue prime 100 partite in carriera nell’era dei 24 secondi; solo Bellamy ne ha di più (57).

  • Williamson ha 98 partite con almeno 10 punti. Tra i giocatori al debutto nelle ultime 25 stagioni, solo Joel Embiid (98) e Blake Griffin (99) possono eguagliare Zion.

  • Williamson ha segnato almeno 20 punti in 83 delle sue prime 100 partite. Questo è il massimo di qualsiasi giocatore nelle prime 100 partite da Jordan (85).

Matt Williams di ESPN Stats & Information ha contribuito a questa storia.

Leave a Comment