Vincitori, perdenti, reazioni eccessive della College Football Week 8: Miami tocca un altro minimo mentre l’Oregon continua a salire

Miami ha portato a termine quello che è stato considerato da molti come il colpo di stato del secolo rubando Mario Cristobal dall’Oregon dopo che l’allume degli Hurricanes ha vinto un paio di campionati Pac-12 come allenatore dei Ducks. Quando Cristobal ha ottenuto 11 trasferimenti molto pubblicizzati per unirsi all’annunciato quarterback Tyler Van Dyke, il treno dell’hype era pronto e pronto. La U era tornata. Poi è iniziata la stagione.

Lasciare cadere la partita contro il Texas A&M ha fatto male, ma perdere contro il Middle Tennessee era inspiegabile. Nella settimana 8, le cose sono solo peggiorate quando Duke ha battuto Miami 45-21 consegnando agli Hurricanes la loro peggiore sconfitta nella storia del matchup. Van Dyke è uscito e gli Hurricanes hanno risposto con otto fatturati. Ogni settimana, il programma di Cristobal sembra generare una nuova fuga di notizie in qualche modo peggiore della settimana prima. Un gioco di bocce a questo punto sembra un sogno irrealizzabile.

Una cosa è perdere le partite contro squadre di talento che sono nel profondo dei loro cicli di sviluppo. Texas A&M è da cinque anni nell’esperimento di Jimbo Fisher. Mentre Miami non dovrebbe mai lottare contro il Middle Tennessee, l’allenatore Rick Stock è ancora lì da 16 anni. Perdere contro il collega allenatore del primo anno Mike Elko, tuttavia? È inaccettabile. Cristobal ha avuto ogni singolo vantaggio contro Elko, ma errori stupidi e costosi continuano a condannare questo programma. È l’anno 1, ma francamente, quello è sul coaching. Per tutti i soldi che i booster stanno pagando Cristobal, la prestazione di questa stagione è un totale fallimento.

Ecco altri vincitori, vinti e reazioni eccessive della settimana 8 nel mondo del football universitario.

Vincitori

Oregon: I Ducks sono stati relegati nella pattumiera dopo aver perso 49-3 contro la Georgia n. 2 nell’apertura. Dopo aver schiacciato il numero 9 dell’UCLA 45-30, è giusto respingere quel risultato come un’aberrazione della prima partita. I Ducks hanno preso il controllo della corsa al titolo Pac-12 con vittorie su UCLA e Washington State con il numero 15 dello Utah in piedi come l’unica squadra classificata rimasta nel loro programma. Il quarterback Bo Nix è generalmente rimasto senza errori nelle ultime settimane grazie ad alcune ingegnose chiamate del coordinatore offensivo Kenny Dillingham. Entrare nel Rose Bowl e prendere in considerazione i playoff nell’anno 1 è un ottimo inizio per Dan Lanning nella sua prima stagione.

USL: Non guardare ora, ma le Tigri sono segretamente piuttosto impressionanti. La numero 7 di Ole Miss è stata probabilmente incoraggiata da un pessimo programma, ma la LSU le ha ridotte in polvere una settimana dopo aver battuto la Florida a due cifre. Una vittoria di 15 punti sullo stato del Mississippi all’inizio dell’anno sta invecchiando con grazia. Le uniche sconfitte sono arrivate in una decisione di un punto contro Florida State oscillata da squadre speciali e contro il numero 3 del Tennessee. Brian Kelly è stato deriso per la maggior parte della bassa stagione dopo aver accettato il lavoro a Baton Rouge, in Louisiana, ma la LSU è migliorata costantemente ogni settimana. I Tigers dovrebbero rientrare nella Top 25 dell’AP domenica e persino controllare il proprio percorso nella corsa al titolo SEC West. Tutto è sul tavolo.

perdenti

Texas: L’hype train è ufficialmente fuori dai binari dopo che i Longhorns hanno perso un altro vantaggio nel secondo tempo in una sconfitta per 41-34 sulla strada contro il numero 11 dell’Oklahoma State. Il Texas è stato favorito da quasi un touchdown contro una squadra di Cowboys sbattuta, ma Quinn Ewers ha scelto un brutto momento per fare una partita miserabile. Ewers ha completato solo il 38% dei suoi passaggi con tre intercettazioni al suo primo inizio su strada poiché il senior Spencer Sanders lo ha battuto in ogni aspetto. I Longhorns sono stati trattenuti a soli tre punti per l’intero secondo tempo e hanno rinunciato a 17 punti senza risposta. Ora entrano in un difficile tratto finale con quattro partite perse e due avversari classificati rimasti. Steve Sarkisian ha perso quattro partite all’anno come capo allenatore e gli ‘Horns sono sulla buona strada.

Siracusa: Francamente, l’Orange ha sprecato un’opportunità irripetibile sabato nella Death Valley. Clemson è entrato nella giornata con una serie di 36 vittorie consecutive in casa risalenti alla stagione 2016. I Tigers hanno vinto sei degli ultimi sette campionati ACC. Syracuse non ha vinto un titolo di conferenza dal 1998 come membro del Big East. L’Orange era in vantaggio 21-7 nel primo tempo in trasferta e 21-10 all’ingresso del quarto quarto, e tutto era pronto per il programma per prendere il controllo della gara ACC Atlantic. Sfortunatamente per il Syracuse, il quarterback di riserva di Clemson Cade Klubnik è entrato in gioco e ha segnato 17 punti senza risposta per la vittoria. Syracuse aveva tre unità separate per vincere la partita e non poteva consegnare. Gli Orange stanno ancora vivendo una stagione storica e dovrebbero rimanere nella Top 25 dell’AP, ma questa sconfitta farà male per un po’.

Reazioni eccessive

L’offesa dell’Iowa è imbarazzante: Gli Hawkeyes non sono mai stati una squadra offensiva dinamica sotto Kirk Ferentz, ma la prestazione offensiva dell’Iowa contro l’Ohio State appartiene ai libri di storia per tutte le ragioni sbagliate in quanto ha raccolto solo 158 yard totali su 2,7 yard a gioco con sei palle perse.

Ma forse il più patetico: il miserabile attacco dell’Iowa ha effettivamente rovinato la sua laboriosa difesa in più occasioni. L’Ohio State ha preso un vantaggio di 33-10 sull’Iowa nel terzo quarto nonostante un solo punteggio su 24 yard. Ci sono volute solo 360 yarde perché i Buckeyes raggiungessero 54 punti perché l’attacco dell’Iowa era così storicamente inetto che ha effettivamente reso le unità dell’Ohio State un chip-in.

Abbiamo capito, Kirk, il coordinatore offensivo Brian Ferentz è tuo figlio e tu lo ami. Il fatto è che il modo in cui Ferentz sta gestendo questa situazione potrebbe legittimamente offuscare la reputazione dell’allenatore più longevo nel football universitario. Con USC e UCLA che si uniranno ai Big Ten nel 2024, l’Iowa come programma potrebbe dover porre alcune domande difficili sul fatto che il programma di Ferentz possa competere quando non gioca in una delle peggiori divisioni del football universitario.

Gli infortuni decideranno la gara dei Big 12: Il numero 8 della TCU ha ottenuto un’altra miracolosa rimonta, questa volta rimontando da 28-10 per battere il numero 17 del Kansas State 38-28 per prendere il controllo della gara dei Big 12. Ma mentre i Frogs sono passati al 7-0 con una vittoria per la quarta volta consecutiva su un avversario AP Top 25, la storia della gara dei Big 12 ha riguardato anche chi ha non stato in scaletta.

Il quarterback del Kansas State Adrian Martinez se n’è andato dopo il primo drive per un infortunio non rivelato mentre altri giocatori difensivi sono stati persi in vari punti. TCU ha anche giocato contro il quarterback di riserva del Kansas. In effetti, sei diverse squadre Big 12, inclusa la TCU, hanno iniziato un quarterback di riserva ad un certo punto di questa stagione.

Secondo molti modelli statistici, il Big 12 è la conferenza più profonda del football universitario di questa stagione. Senza settimane di riposo, gli infortuni stanno iniziando ad accumularsi. La gara dei Big 12 potrebbe alla fine arrivare a quali squadre hanno costruito la migliore profondità e possono affrontare i migliori infortuni. Per otto settimane, TCU imbattuto si distingue.

Leave a Comment