UFC 280: Oliveira vs. Makhachev – Premi non ufficiali

Non c’è dubbio che UFC 280 sia stata la carta più impilata dell’anno in vista dell’evento. Due combattimenti per il titolo e molti altri concorsi che hanno comportato importanti conseguenze per le loro divisioni sono un vero bottino. Inferno, UFC 278 ha avuto davvero solo un combattimento per il titolo e un incontro significativo in un’altra divisione. Indipendentemente da ciò, mentre c’erano alcuni difetti sulla carta, la maggior parte di essi è arrivata nei preliminari e la carta principale è stata in gran parte consegnata.

L’evento principale ha visto Islam Makhachev sventare il tentativo di Charles Oliveira di rivendicare il suo titolo dei pesi leggeri, conquistando la grande cintura d’oro con la sua undicesima vittoria consecutiva e proclamandosi il re P4P. Alexander Volkanovski potrebbe avere qualcosa da dire al riguardo poiché hanno deciso di incontrarsi in Australia ad un certo punto. Aljamain Sterling ha trasformato in una delle difese del titolo più deludenti non per colpa sua quando TJ Dillashaw è entrato in combattimento come merce gravemente danneggiata. E Sean O’Malley si è assicurato la vittoria più controversa dell’anno, prendendo una decisione sull’ex campione Petr Yan. Anche se posso vedere dove ha vinto se mi metto in testa con gli occhiali 3-D, la definirò una decisione sbagliata. Quanto male? Su 26 punteggi dei media, esattamente zero ha dato la battaglia a O’Malley. Analizziamolo, così come alcuni degli altri risultati meno discussi della lotta.

Per una prospettiva diversa, clicca qui. Per un riepilogo audio dell’evento, clicca qui.

Il più grande salto in magazzino: Normalmente, quando ho difficoltà a capire quale azione è aumentata di più, è a causa della mancanza di opzioni. Non tanto questa volta. Potrei andare con Makhachev perché è stato incoronato il campione dei pesi leggeri, correndo attraverso l’ex campione Charles Oliveira in un modo che è stato provato, ma mai replicato. Tuttavia, dato che era il favorito, credo sia più appropriato metterlo O’Malley in questo punto, nonostante la natura controversa della sua lotta. Sono dell’opinione che più fan avrebbero mostrato l’amore di O’Malley se Yan avesse preso la decisione poiché nessuno può dubitare del talento di O’Malley e della volontà di vincere dopo quella battaglia. Che si meritasse o meno la vittoria, O’Malley fatto dimostrare che può stare con i migliori della divisione… e persino segnare una vittoria su di loro.

Più grande caduta in magazzino: Questo è un posto complicato. Nessuno si è davvero imbarazzato con la loro performance. Tuttavia, devo andare con Dillashaw. Certo, è entrato in battaglia con problemi alla spalla, il che giustifica la sua scarsa prestazione. Ma si alza anche Così molte domande. Quando ha saputo l’UFC dei suoi problemi alla spalla? L’UFC gli ha detto che non avrebbe lottato per il titolo se si fosse ritirato? Dato che si è anche rotto il ginocchio nel suo precedente combattimento, in precedenza era su PED per aiutarlo a evitare infortuni? Le persone tendono a pensare che i PED siano usati solo per migliorare le prestazioni, ma aiutano anche gli atleti a superare gli infortuni. Dillashaw è apparso come una figura comprensiva dopo il combattimento poiché ha mostrato molto cuore cercando di combattere l’infortunio, ma realisticamente non aveva sparato. Sarebbe stato meglio ritirarsi, rimettersi in salute e combattere di nuovo in un eliminatore del titolo piuttosto che entrare nella gabbia compromesso come lui. Indipendentemente da ciò, aggiunge un altro livello di domande all’eredità già imperfetta di Dillashaw.

Hanno salvato i loro lavori: Se Magomed Mustafaev fosse stato in grado di presentarsi, i miei soldi sarebbero stati su di lui per salvargli il lavoro. Così com’era, la sua lotta contro Yamato Nishikawa è stata annullata quando Shooto non lo ha fatto uscire. Gli altri sulla carta che potrebbero aver avuto problemi a perdere il lavoro non sono riusciti a farcela. Continuare a leggere….

Inizia a digitare un curriculum: Difficile dire che sia stato qualcosa di diverso da una delusione dato che Gadzhi Omargadzhiev ha aperto la sua carriera come favorito in un evento co-main. Un leggero favorito, ma comunque un favorito. Ora, due incontri nella sua carriera in UFC e non è stato davvero vicino a vincere nessuno di quei combattimenti. Non sarei contrario a vedere Omargadzhiev ottenere un incontro di ritorno poiché ha dovuto affrontare un alto livello di competizione per i suoi primi due incontri, ma una mancanza di valore di intrattenimento in quei combattimenti potrebbe

Capisco cosa sta facendo l’UFC con il DWCS. È un modo per creare un po’ di clamore attorno ai potenziali clienti che cercano di entrare nell’organizzazione e consente loro di compilare l’elenco a buon mercato. Tuttavia, spesso finiscono anche per ingaggiare ragazzi prima che siano pronti per il grande spettacolo. AJ Dobson è un esempio perfetto. Ha firmato solo sei incontri nella sua carriera nelle MMA, avrebbe beneficiato di qualche altro incontro sulla scena regionale prima di essere firmato. Invece, mentre ha mostrato promesse lampo nei suoi due concorsi UFC, ha anche perso entrambi questi incontri in gran parte a causa di errori che tendono a derivare dall’inesperienza.

Non sono sicuro che abbiamo visto la fine della linea per Lina Lansberg. È dura come le unghie e avrebbe potuto uscire con una vittoria se avesse giocato contro il ginocchio illegale che Karol Rosa le è caduto addosso. Tuttavia, ha anche 40 anni ed è stata completamente dominata sul tappeto in ciascuna delle sue ultime tre gare, tutte sconfitte. La mancanza di profondità nella divisione potrebbe salvarla, ma ciò non ha impedito all’UFC di riportare indietro Sara McMann… e l’ultimo incontro di McMann è stato una vittoria su Rosa.

Momento WOW più grande: Pensavi davvero che sarebbe venuto da un combattimento diverso da O’Malley e Yan? Devo ammettere che Beneil Dariush ha avuto un bel momento quando lui scioccato Mateusz Gamrot e Nikita Krylov e Volkan Oezdemir hanno fatto un bel botta e risposta al primo turno, ma non hanno potuto competere con il dramma di O’Malley e Yan. Il momento più folle doveva essere al secondo round, quando O’Malley ha messo fuori combattimento Yan, solo che Yan si è voltato e ha restituito il favore pochi secondi dopo. Il loro concorso ha caratterizzato oscillazioni di slancio così intense che è stato facilmente uno dei migliori combattimenti dell’anno. Sfortunatamente, è probabile che gran parte di ciò finisca per essere oscurato dalla decisione controversa, ma quel frammento di azione sarà per sempre qualcosa per contrassegnare quello che possiamo solo sperare sia il primo dei loro combattimenti.

La migliore cura per l’insonnia: La prima metà della carta prevedeva molti combattimenti in lotta per questo posto. Per qualsiasi motivo, sembrava che tutti quelli che hanno combattuto all’inizio della carta non potessero scendere in pista. Sono propenso a credere che sia stata l’aria afosa prodotta da Abu Dhabi, ma questa è solo una speculazione da parte mia. Alla fine, deve andare a Caio Borralho e Makhmud Muradov poiché gran parte della loro gara consisteva in loro scambiare la prima posizione l’uno con l’altro senza che nient’altro accadesse davvero. Non pensare che li stia insultando. Sono disposti a entrare nella gabbia e sono abbastanza disciplinati da trovare un enorme successo nel farlo. Tuttavia, gli sport sono commercializzati come intrattenimento e il loro concorso era tutt’altro che quello.

Titolo meno ricercato: Sembra che nessuno voglia sfidare Valentina Shevchenko per il titolo pesi mosca femminile. Alexa Grasso ha ottenuto una bella vittoria la scorsa settimana che potrebbe essere stata sufficiente per portarla sotto i riflettori, ma ha ammesso che avrebbe preferito combattere di nuovo prima di avere quell’opportunità. Manon Fiorot ha offerto una prestazione simile a Grasso, anche se si potrebbe sostenere che Fiorot ha combattuto il livello più alto di concorrenza in Katlyn Chookagian. Quando le è stato chiesto cosa voleva dopo, non ha chiesto di Shevchenko. La trasmissione ha fatto emergere l’idea che Taila Santos potesse ottenere una rivincita immediata dato che nessuno sembra voler farsi avanti e rivendicare quell’opportunità. Anche se penso che sia possibile – Santos ha dato a Shevchenko il più grande spavento del suo regno del titolo – esporrò un’altra possibilità: Shevchenko sale per sfidare Amanda Nunes per il titolo dei pesi gallo. Dato che non si sente molto sui fronti di nessuno dei due titoli, penso che potrebbe essere una possibilità concreta. Non che io abbia alcuna fonte all’interno, ma i pesi gallo femminili sono abbastanza sterili anche quando si tratta di potenziali sfidanti al titolo.

Migliore esperienza di apprendimento: Muhammad Mokaev ha ammesso di aver sottovalutato Malcolm Gordon. Di sicuro si è mostrato nella sua esibizione. Le probabilità di vincita di Mokaev erano ridicole, e mentre ci è riuscito così facendo, il modo in cui lo fece non rifletteva certamente ciò che le probabilità indicavano. Mokaev, come molti altri sulla carta, sembrava cadere preda dell’ambiente fornito da Abu Dhabi, rallentando notevolmente dopo il round di apertura. Gordon ha predato il suo avversario in via di estinzione per segnare un’abile inversione, inchiodare un takedown e minacciare leggermente con un tentativo di sottomissione. Mokaev avrebbe potuto avere ancora più inchiodato in testa la lezione di sottovalutare gli avversari se Gordon fosse riuscito a mettere al sicuro il ribaltamento, ma a volte uno spavento o una sottoperformance possono bastare. Si spera che sia tutto ciò che sarà necessario per Mokaev.

Peggiore fortuna: Nella divisione leggera, se non sei un favorito dai fan o dal management, è necessaria una serie di vittorie consecutive in doppia cifra prima di poter ottenere un titolo. Forse è un’esagerazione eccessiva, ma non di molto. Oliveira aveva bisogno di otto vittorie di fila prima di lottare per il titolo. Tony Ferguson ne ha vinti 12 di fila e non ha mai lottato per il titolo ufficiale, anche se non per mancanza di impegno. Makhachev aveva bisogno di 10 combattimenti prima di ricevere la sua opportunità. Dariush è ora seduto a otto vittorie consecutive e sembra che avrà bisogno di un’altra vittoria prima di ottenere finalmente quell’opportunità a causa di Alexander Volkanovski che cerca di essere prossimo. Fortunatamente, Dariush è abbastanza equilibrato da non dare l’impressione di scherzare troppo con lui – se non del tutto – ed è disposto a continuare a collegarsi. Si spera che non si staccherà troppo a lungo.

Vittoria più dimenticata: Dato che c’è stata una tale pletora di combattimenti di alto livello, è facile dimenticarlo Nikita Krylov ha messo insieme la prestazione più impressionante della sua carriera. Il combattente ucraino ha superato alcune prime avversità di Volkan Oezdemir per mostrare sia le sue capacità di colpire che di wrestling. Forse la parte migliore per Krylov è che ha dimostrato di poter sopportare le punizioni senza appassire fisicamente o mentalmente, quest’ultimo un problema frequente che è emerso più volte nel corso della sua carriera. Tuttavia, dato che la sua vittoria non avrà potenziali conseguenze sull’immagine del titolo immediato, la maggior parte delle persone semplicemente rifiuterà questa vittoria.

Etica più discutibile: Ho già accennato a questa idea con Dillashaw, ma è proprio l’organizzazione la più responsabile. Non sappiamo da quanto tempo erano a conoscenza dell’infortunio di Dillashaw. Non sappiamo fino a che punto ne fossero a conoscenza. Quello che sappiamo è che i combattenti sono tenuti a passare attraverso una sorta di fisico prima di poter competere, in genere da un organismo indipendente che è una commissione atletica di uno stato. Dato che questa lotta ha avuto luogo ad Abu Dhabi, l’UFC era la propria commissione atletica, dando a Dillashaw il via libera per andare. Hanno scoperto così tardi che erano riluttanti ad annullare il concorso? Anche se capirei il sentimento, non lo renderebbe giusto. Se Dillashaw avesse avuto problemi da aprile – come ha affermato nella sua intervista post-combattimento – avrebbe dovuto esprimere il suo stato in quel momento, consentendo all’UFC di passare a un Piano B. La speculazione qui è che non l’ha fatto, il che è probabile perché l’UFC ha mantenuto il concorso perché non volevano annullare. Se fossero così preoccupati, avrebbero potuto incolpare Dillashaw per non aver rivelato la ferita. Invece, abbiamo un pasticcio in cui più parti sono da incolpare per quello che si è rivelato essere un affare disastroso.

Numeri bonus: appena incoronato campione dei pesi leggeri è solo il secondo Performance Bonus della sua carriera in 13 incontri UFC, il primo di Makhachev da quando si è assicurato un FOTN con Armen Tsarukyan nell’aprile 2019. Belal Muhammad ha un track record simile, raccogliendo solo il suo terzo premio in promozione dopo 17 incontri, il primo da settembre 2019, sette incontri fa. Dall’altro lato della medaglia, O’Malley si è assicurato il suo settimo bonus in soli 10 incontri UFC. Alcuni diranno che è stato impostato per mostrare alcuni dei suoi avversari passati, ma non si può dire qui. Rapina o meno, Yan era dall’altra parte di quel bonus FOTN, il suo quarto nei suoi 11 combattimenti UFC. Per quanto riguarda la siccità, Lansberg estende la sua serie di 10 incontri senza bonus, risalenti al suo debutto in UFC nel settembre 2016. La sua avversaria, Rosa, ha la seconda serie più lunga ora che Muhammad ha spezzato la sua, Rosa ora è seduta a sei presenze senza un bonus.


Leave a Comment