‘The Headies:’ Uno sguardo all’interno dello spettacolo che celebra gli artisti Afrobeats



CNN

A settembre, Ayo Animashaun si è ritrovato dall’altra parte del mondo ad affrontare un momento cruciale della sua carriera. L’imprenditore e dirigente musicale nigeriano stava portando per la prima volta negli Stati Uniti il ​​più grande spettacolo di premi musicali del suo paese, The Headies, e il fallimento non era un’opzione.

Lo spettacolo celebra il meglio dell’afrobeat e della musica africana e, dopo 14 anni di successo nel paese dell’Africa occidentale, Animashaun credeva che fosse giunto il momento di diventare globale: “(È) grande quanto arriva da dove veniamo”, ha detto, spiegando il pubblico d’oltremare merita di vedere esibirsi artisti importanti. “Ho paura che alcuni dei ragazzi più talentuosi che abbiamo probabilmente non raggiungeranno mai le luci della ribalta. È solo la punta dell’iceberg”.

Per portare a termine questa impresa, ha chiamato la dirigente di intrattenimento con sede negli Stati Uniti Ava Hall come suo co-produttore esecutivo. “Questa per me è storia”, ha detto Animashaun, “in ogni occasione che abbiamo, vogliamo mostrare alcuni (gli artisti) al mondo”.

Incontra l’imprenditore nigeriano che porta “The Headies” in America

03:24

– Fonte: CNN

Nato nello stato di Kwara, Animashaun ha scoperto per la prima volta la sua passione per l’intrattenimento all’età di 10 anni. Ora 52enne, ha trascorso decenni a lavorare per elevare l’industria musicale della Nigeria e dare potere agli artisti africani in tutto il continente, ed è diventato uno dei dirigenti dell’intrattenimento più influenti del paese.

Da adolescente, Animashaun ricorda di aver trascorso le sue giornate nel negozio di dischi locale. Cresciuto negli anni ’70, il suo gusto per la musica è stato influenzato dalla scena rap statunitense in erba.

“Avevo questo grande registratore musicale che ho fatto esplodere. Ho appena fermato l’intero quartiere e loro mi conoscevano come ‘quel ragazzo della musica'”, ha detto.

Animashaun ha assorbito tutto ciò che poteva imparare sugli artisti, la loro musica e l’industria in generale. Ciò che gli mancava in finanziamenti lo ha compensato con l’ambizione e la creatività: ad esempio, ha usato la sua indennità per creare un libro di testi che ha distribuito agli amici.

Il primo numero di Hip Hop World Magazine pubblicato nel 1995.

All’età di 25 anni, Animashaun trasformò quell’opuscolo in Hip Hop World Magazine, una pubblicazione settimanale che includeva profili degli artisti, informazioni sui brani e le ultime tendenze musicali. “L’abbiamo trasformato in qualcos’altro che tutti volevano vedere”, ha detto.

Nel 2007, la rivista si è espansa alla televisione con il lancio di HipTV. Il canale via cavo è cresciuto fino a diventare un hub di intrattenimento 24 ore su 24 in più di 40 paesi africani.

A questo punto, la musica afrobeats stava rapidamente guadagnando popolarità e Animashaun afferma di voler fare di più per aiutare gli artisti emergenti. Mentre c’erano altri spettacoli di premi musicali in Nigeria, Animashaun crede che “non capissero nemmeno come classificare queste canzoni”. Quindi, ha lanciato il suo.

“Possiamo prendere in prestito tecnicismi, come luci, angoli di ripresa e tutto il resto, ma (noi) non possiamo prendere in prestito la nostra cultura. Non possiamo prendere in prestito chi siamo veramente… Deve rappresentare la nostra musica, le nostre categorie e il modo in cui vogliamo esprimerci al mondo”, ha detto.

Nel 2006, Hip Hop World Magazine ha debuttato agli Hip Hop World Awards, che sono stati successivamente ribattezzati The Headies.

Un “Headie” è una statuetta a forma di viso placcata in oro 21 carati. Animashaun ha concettualizzato il premio come “il volto di qualcuno che vuole avere successo”.

Nel corso degli anni, lo spettacolo si è ampliato fino a includere più di 35 categorie di premi. “Mentre la musica cambia e si evolve, gli Headies si evolvono con essa”, ha detto Animashaun.

Alcune categorie, tra cui debuttante dell’anno, miglior singolo rap e miglior video musicale, sono votate dal pubblico, mentre altre sono scelte da The Headies Academy, una giuria composta da DJ, veterani della musica, giornalisti di intrattenimento e altri dirigenti musicali.

“L’integrità è tutto”, ha detto Animashaun. “Una volta che chiedi alle persone di votare, è meglio mantenere intatta la tua integrità e devi rispettare il voto”.

Il rapper nigeriano Olamide ha vinto un Headie per il miglior album rap per il suo album in studio

Quest’anno, ha affrontato una nuova serie di sfide portando lo spettacolo negli Stati Uniti per la prima volta. Dai finanziamenti aggiuntivi, ai permessi e al lavoro con diverse squadre in loco, Animashaun ha detto che sembrava che stesse “riimparando alcune delle cose che pensavo di sapere”.

Riflettendo sulla serata, il dirigente musicale dice di essere orgoglioso dello spettacolo.

“Puoi venire dal nulla ed essere una superstar globale con la tua musica, e vogliamo che le persone lo vedano di più”, ha detto Animashaun. Senza perdere un colpo, dice che sta già iniziando a pianificare lo spettacolo del prossimo anno, che spera sarà di nuovo negli Stati Uniti.

Guarda l’intero episodio di African Voices con Animashaun qui.

.

Leave a Comment