The Guide #62: La migliore musica, TV e film ancora in arrivo nel 2022 | Televisione

Hciao e benvenuto alla Guida guidata, in assenza di Gwilym, da me questa settimana. Oltre ad essere la 62a Guida per abbellire sempre le tue caselle di posta, è anche una delle altre sei edizioni prima che il 2022 giunga finalmente alla fine (forse è il flusso costante dei primi ministri britannici, ma sembra che stia andando avanti da un po’ ora, giusto?).

Ma solo perché la pubblicità di John Lewis è uscita, l’America sta celebrando il Ringraziamento e stiamo per essere inondati da orpelli e film natalizi, non dare per scontato che la cultura sia finita e spolverata. Di seguito troverai alcune ultime uscite musicali, televisive e cinematografiche da inserire nelle tue agende prima della fine dell’anno, prima dell’attività delle liste di fine anno e, ovviamente, dell’inizio del 2023. Abbiamo anche il nostro libro del mese e tutta la nostra regolare bontà culturale di seguito.


Musica

SZA, che si esibisce al festival Global Citizen, ha il suo prossimo album in uscita questo inverno... a un certo punto.
SZA, che si esibisce al festival Global Citizen, ha il suo prossimo album in uscita questo inverno… a un certo punto. Fotografia: Contessa Jemal/Getty Images

Polmone bianco – Premonizione
2 dicembre, domino

Arrivato tre anni interi dopo che era stato originariamente previsto, il quinto (e ultimo) LP dei punk rocker canadesi White Lung è stato ispirato da esperienze varie come la maternità, la sobrietà e le varie crisi politiche degli ultimi anni. Aspettati cori ringhiosi, melodie fuori posto e molta furia contro la macchina da questo canto del cigno per l’acclamato tre pezzi.

Nakhane – Linee principali
16 dicembre, BMG

Il nuovo EP dello sperimentatore pop sudafricano, attivista LGBTQ e forza creativa a tutto tondo (hanno anche lavorato al chiaro di luna come romanziere e attore) parla di delizie sensuali e sontuose, come singoli tra cui My Ma Was Good – pieno di house anni ’90 teatrali – e Do You Well, caratterizzato da Perfume Genius e ispirato alla disco. Se White Lung è suscettibile di farti viziare per una rissa, Nakhane ti farà sicuramente fare pace con l’universo e con te stesso.

SZA-SOS
Data da confermare, RCA

Quasi un anno dopo l’uscita del banger di rottura alimentato da TikTok I Hate U – e con una serie di funzionalità recenti al suo attivo – sembra che il seguito estremamente atteso di SZA (sopra) a CTRL sia quasi arrivato. “Ci crederò quando lo vedrò”, si potrebbe ben dire, considerando quanto sono state vorticose le lunghe voci, ma sembra che SOS arriverà da questa parte del 2023, con un’apparizione SNL fissata per il 3 dicembre. Hai ufficialmente il nostro permesso di emozionarti.


tv

David Tennant nei panni dell'ex spia Alexander Litvinenko.
David Tennant nei panni dell’ex spia Alexander Litvinenko. Fotografia: ITVX

Litvinenko
9 dicembre, ITVX
David Tennant (sopra) è quasi irriconoscibile mentre si trasforma nel doppio calvo e scarno dell’ex spia russa Alexander Litvinenko, la cui famigerata morte a Londra nel 2006 ha portato l’argomento degli avvelenamenti russi nella coscienza pubblica in Gran Bretagna. Il dramma in quattro parti arriva in un momento in cui le operazioni militari di Putin sono raramente fuori dai titoli dei giornali, ed è probabile che dimostri uno studio preveggente delle tensioni geopolitiche. Mentre dai un’occhiata alla nuova piattaforma di streaming di ITV, tieni d’occhio Riches (22 dicembre), che è stata annunciata come la risposta nera e britannica a Succession.

Anche io odio Suzie
20 dicembre, Sky Atlantic/Ora
nel Regno Unito; 22 dicembre, HBO Max negli Stati Uniti
La prima serie del dramma di Billie Piper e Lucy Prebble – ispirata in parte dalle esperienze di celebrità adolescenziali della prima – era un cocktail pieno di ansia di scandali alimentati dai tabloid, disgregazione familiare ed emozioni pericolosamente a spirale. Questo seguito in tre parti vede Suzie apparentemente all’altezza di un nuovo reality show, ma otterrà il plauso del pubblico che tanto desidera?

Emilia a Parigi
21 dicembre, Netflix

No, aspetta, dove stai andando?! Resta con noi per un minuto… Emily A Parigi Usato essere hatewatch TV. Probabilmente ricordi quando è andato in onda per la prima volta e la gente ha iniziato a dire cose come “oh mio Dio, che fine ha fatto la TV” e “ma perché nessuno di questi francesi parla francese?” Questo è tutto, fortunatamente, in passato, con la seconda serie della serie con protagonista Lily Collins che lancia con aria di sfida uno snook al suo protagonista e – Che sorpresa – lasciando scorrere il francese. Vai alla terza stagione.


Film

Naomi Ackie interpreta Whitney Houston in Voglio ballare con qualcuno.
Naomi Ackie interpreta Whitney Houston in Voglio ballare con qualcuno. Fotografia: Landmark Media/Alamy

Rumore bianco
30 dicembre (Netflix) e cinema selezionati

Noah Baumbach, Adam Driver e Greta Gerwig. Questi tre nomi non sono una ragione sufficiente per pensare che questo potrebbe essere il miglior film indipendente ma totalmente indipendente che guarderai quest’anno? In caso contrario, forse la trama aiuterà. Questo adattamento comico nero del romanzo di Don DeLillo del 1985 vede Driver e Gerwig nei panni di una coppia che fugge dalla loro casa dopo uno strano incidente con la loro banda di bambini (perché ciò che non dice “divertente viaggio in famiglia” come fissare la possibilità della tua morte imminente ?) Venduto!

Avatar: La via dell’acqua
16 dic

Questo sequel dell’epico film fantascientifico di James Cameron è in fase di sviluppo da così tanto tempo che alcuni dei suddetti ritardi sembrano positivamente minori (ad esempio, doveva essere pubblicato tre anni prima dell’uscita del primo album di SZA). È finalmente arrivato, tuttavia, e spera di stupirti con le sue spettacolari immagini CGI (e così dovrebbe essere, essendo uno dei film più costosi mai realizzati).

Voglio ballare con qualcuno
30 dicembre nel Regno Unito; 21 dicembre negli Stati Uniti

Naomi Ackie (sopra) ha fatto molta strada dal suo debutto televisivo in un episodio di Doctor Who del 2015, ed è ora la protagonista di questo film biografico su Whitney Houston, che vede anche Stanley Tucci prendersi una pausa dal mangiare cibo delizioso in TV per ascoltare musica il supremo degli affari Clive Davis. Mentre si trasforma nella leggenda del pop (completa della voce originale di Houston), può competere con Elvis (sorprendentemente emotivo) nella posta in gioco del biopic musicale, o sarà una sessione di karaoke patinata?

Se vuoi leggere la versione completa di questa newsletter, iscriviti per ricevere la Guida nella tua casella di posta ogni venerdì.

Leave a Comment