Tchouameni parla di Benzema, Vinicius, Rodrygo, Ousmane Dembele, infortuni in vista della Coppa del Mondo

Mancano pochi giorni al calcio d’inizio della Coppa del Mondo FIFA 2022. La Francia è l’attuale campione del mondo, avendo vinto il torneo in Russia nel 2018. Ma si presenta alla competizione senza due dei suoi sostenitori, Paul Pogba e N’Golo Kante.

Quindi, ci sarà una responsabilità in più sulla stella del Real Madrid Aurelien Tchouameni, che dovrà assumere il ruolo di generale di centrocampo per la Francia ai Mondiali.

Il 22enne è stato in buona posizione per il Meringhe andando al torneo in Qatar e non vedo l’ora di portare avanti quella forma per Blues.

La Francia inizierà il suo torneo con uno scontro contro l’Australia la prossima settimana e prima della partita, Tchouameni ha partecipato a una conferenza stampa allo stadio Jassim Bin Hamad di Doha, dove ha discusso diversi argomenti riguardanti la sua forma e la nazionale francese.

Sulle sue ottime prestazioni per la nazionale francese: “Da quando ho esordito ho giocato molto bene. È anche grazie ai miei compagni di squadra. Non ci sono scuse in campo. Abbiamo giocato una buona partita contro l’Austria nell’ultima pausa. Abbiamo perso contro la Danimarca. Quella sconfitta ci aiuta a imparare.

Sugli infortuni di Karim Benzema: “Per quanto riguarda Karim, è il miglior giocatore del mondo. È un giocatore di punta. Lo dimostra da molti anni. È sempre un piacere giocare con lui. È un grande giocatore ed è abituato alle critiche. Non lo ha colpito affatto. So che sarà al 100%. Speriamo che sia pronto per la prima partita”.

“Non sono preoccupato. È calmo. Ha esperienza. Non ci sono preoccupazioni per Benzema, è molto positivo che sia venuto e sono sicuro che sarà pronto ad aiutare la squadra”.

Sul giocare la sua prima Coppa del Mondo: “È stato uno dei momenti più belli della mia vita quando ho ricevuto la chiamata. Ce ne sono altri, ma il primo Mondiale è un momento spettacolare per me”.

Sul fatto che ci sia più pressione su di lui senza Kante e Pogba: “No, per niente. L’importante è quello che facciamo in campo. Non mi sento sotto pressione. A Madrid, per esempio, c’è sempre pressione. Mi assumo questa responsabilità di giocare per la Francia con grande entusiasmo e la pressione non mi tocca”.

Sulla sua evoluzione personale: “È molto bello vedere tutto quello che mi è successo negli ultimi anni. Sono molto felice di poter essere in questa situazione”.

Su Vinicio e Rodrygo: “Con entrambi ho parlato molto del Mondiale. Purtroppo abbiamo avuto molti infortuni nella nostra squadra. Il Brasile e l’Argentina sono squadre di altissimo livello”.

Sul fatto che giocare per il Real Madrid lo aiuti a livello internazionale: “Quando giochi per la migliore squadra del mondo, il Real Madrid, impari molto. Ho fatto progressi con Ancelotti e con vari colleghi. Sono molto felice di poter giocare la Coppa del Mondo”.

Alla sua calma richiesta: “Penso che tutto dipenda dalla mia personalità. Sin da quando ho iniziato, ho avuto questa personalità e mentalità. Penso che quando raggiungi l’élite, devi dare tutto. Do il massimo e cerco di avere la massima fiducia”.

Sulla forma della stella del Barcellona Ousmane Dembele: “È difficile parlare dei giocatori del Barcellona (ride). È un giocatore che può fare la differenza quando è vicino all’area. Siamo molto felici di avere un giocatore di quella qualità. Spero che possa dimostrarlo ai Mondiali”.

Sugli infortuni in nazionale: “Se ci sono infortuni, ci sono giocatori di qualità che possono sostituirli. I nostri obiettivi non sono cambiati a causa di gravi infortuni. Vogliamo vincere”

Fonte: Diario AS

Leave a Comment