Svizzera – Camerun 1-0: Breel Embolo assicura la vittoria della Svizzera nell’esordio del Gruppo G ma rifiuta di festeggiare contro il suo paese natale | Notizie di calcio

Breel Embolo, originario del Camerun, ha segnato l’unico gol di una partita cauta che ha regalato alla Svizzera un inizio vincente nel Gruppo G.

Nato a Yaounde, capitale del Camerun, ma cresciuto a Basilea, Embolo rappresenta la Svizzera alla sua seconda Coppa del Mondo, avendo ricevuto la cittadinanza nel 2014.

L’attaccante ha completato una mossa fluida al 48′, portando a casa un rasoterra di Xherdan Shaqiri, ma ha optato per un’esultanza in sordina dato il suo legame con la nazione africana. “Ha completato la sua missione”, ha dichiarato il manager Murat Yakin.

L’ex attaccante del Liverpool Shaqiri, il catalizzatore creativo della Svizzera, è stato direttamente coinvolto in esattamente la metà dei 24 gol della sua squadra nelle ultime quattro presenze in finali di tornei importanti.

Lo svizzero Breel Embolo (a sinistra) viene sfidato da Jean-Charles Castelletto (al centro) e Tolo Nouhou del Camerun durante la partita del Gruppo G della Coppa del Mondo
Immagine:
Lo svizzero Breel Embolo (a sinistra) viene sfidato dal camerunese Jean-Charles Castelletto (al centro)

Nonostante la sconfitta della sua squadra, l’allenatore del Camerun Rigobert Song ha riservato una parola di elogio al vincitore della partita Embolo, dicendo ai giornalisti allo stadio Al Janoub: “è il mio fratellino”.

“Ci parliamo spesso al telefono e volevo congratularmi con lui”, ha continuato Song. “Solo perché siamo in squadre diverse, non significa che non siamo ancora fratelli”.

Valutazioni dei giocatori

Svizzera: Sommer (7), Widmer (6), Akanji (5), Elvedi (6), Rodriguez (6), Freuler (7), Xhaka (7), Shaqiri (7), Sow (6), Vargas (7), Embolo (8).

Sottotitoli: Frei (7), Okafor (6), Seferovic (6), Reider (n/a), Comert (n/a).

Camerun: Onana (7), Tolo (7), Koulou (7), Castelletto (7), Fai (7), Hongla (6), Gouet (6), Anguissa (7), Ekambi (8), Mbeumo (8), Choupo-Moting (7).

Sottotitoli: Ondua (6), Aboubakar (5), Koudou (6), Ngamaleu (6).

Giocatore del gioco: Breel Embolo

Come gli svizzeri hanno superato il Camerun

Il gol svizzero è arrivato dopo che il Camerun, senza vittorie ai Mondiali da 20 anni, aveva dominato un divertente primo tempo, perdendo diverse occasioni per prendere l’iniziativa.

Gli Indomitable Lions avevano eliminato l’Algeria negli spareggi per qualificarsi al torneo, e hanno portato gran parte di quello slancio nell’esordio del Gruppo G, usando ritmo e potenza per superare in astuzia gli avversari europei.

Bryan Mbeumo ha messo alla prova il portiere Yann Sommer al 10′, prima che Karl Toko Ekambi mandasse il suo rimbalzo sopra la traversa, mentre l’attaccante in forma Eric Maxim Choupo-Moting era un pericolo anche quando il Camerun guadagnava terreno con rapidi contropiedi.

Lo svizzero Manuel Akanji batte di testa i difensori del Camerun durante la partita del gruppo G della Coppa del mondo
Immagine:
Lo svizzero Manuel Akanji scavalca i difensori del Camerun e manda di testa il pallone in porta

L’allenatore Yakin – che ha dichiarato di dirigere la “migliore nazionale svizzera mai esistita” prima del torneo – sarà stato sollevato quando il talismano Shaqiri è arrivato sulla linea di fondo e ha tirato indietro la palla su un Embolo non marcato tre minuti dall’inizio del secondo periodo .

L’attaccante del Monaco ha applicato una semplice conclusione nel primo tempo, prima di alzare le mani in quello che sembrava essere un gesto di scuse dopo aver segnato – ha incidentalmente trovato la rete in ognuna delle sue ultime tre presenze ufficiali.

Una mossa quasi identica poco dopo l’ora rischiava di chiudere la partita, ma il tiro di Ruben Vargas è stato deviato a lato dal portiere Andre Onana, mentre la Svizzera iniziava tardivamente a far intravedere la minaccia e l’urgenza che il loro allenatore aveva promesso in precedenza.

Parlando del contributo di Embolo, Yakin ha detto: “Conosciamo la sua storia. Gli ho detto prima della partita ‘Breel, amicizia fino all’inizio, poi sono i tuoi avversari’.

“Il calcio scrive storie del genere, ma ha portato a termine la sua missione. Sono molto contento della sua prestazione”.

Cosa significa il risultato?

La serie di sconfitte del Camerun alle finali della Coppa del Mondo si è estesa a otto partite, risalenti al 2002, ma il Camerun ha la possibilità di migliorare quel record affrontando la Serbia il 28 novembre; calcio d’inizio 10:00. La Svizzera affronterà poi il Brasile lo stesso giorno; calcio d’inizio 16:00.

Orologio della Premier League: Bryan Mbeumo

Quando ha chiamato Samuel Eto’o Bryan Mbeumo incontrarlo a Londra per discutere di lui in rappresentanza del Camerun ha colto leggermente di sorpresa l’uomo di Brentford. Non avrebbe dovuto esserlo. Mbeumo, che ha accettato la chiamata a settembre, sembrava aver svolto un ruolo di primo piano per i Leoni indomabili per molti anni. È stato il loro sbocco offensivo più pericoloso, soprattutto nel primo tempo, dove ha messo alla prova Sommer con un tiro da angolo ed è sempre stato il giocatore che faceva succedere le cose all’inizio di un attacco del Camerun.

Analisi: l’esperienza porta la linea svizzera

Breel Embolo ha mostrato un'esultanza in sordina dopo aver segnato
Immagine:
Breel Embolo ha mostrato un’esultanza in sordina dopo aver segnato

Lewis Jones di Sky Sports:

“È una saggezza costosa che si acquista con l’esperienza. E l’esperienza conta così tanto in tornei come questo. Gli svizzeri sono come un vecchio gufo saggio. E nel tema della famosa filastrocca, parlano poco ma assimilano e Potresti vedere quell’esperienza stampata in tutto il loro spettacolo freddo e calmo in Camerun.

“L’età media dell’XI titolare della Svizzera per la vittoria sul Camerun era di 28 anni e 238 giorni. Non c’è stato panico nonostante l’inizio veloce del Camerun e hanno lentamente preso il controllo del gioco quando il Camerun ha esaurito le idee e le idee.

“Hanno rivelato poco e hanno sempre saputo che sarebbe arrivato un momento o due quando avrebbero scatenato i loro giocatori creativi nello spazio. Granit Xhaka ha incarnato gran parte di questo argomento, giocando con tale sicurezza e qualità nel cuore del centrocampo. Test più grandi di questo sono all’orizzonte, ma eliminare questa Svizzera da questo torneo si rivelerà una sfida. Attenti al vecchio saggio gufo”.

Opta – Le squadre africane non hanno ancora segnato in Qatar

  • La Svizzera è imbattuta al primo incontro in ognuna delle ultime sei partecipazioni ai Mondiali (3V, 3N), l’ultima sconfitta nella partita d’esordio risale al 1966 contro la Germania.
  • Il Camerun ha perso tutte le ultime otto partite ai Mondiali; solo il Messico ha perso più partite di fila nella storia della competizione (nove tra il 1930 e il 1958).
  • Camerun, Tunisia, Marocco e Senegal non sono riusciti a trovare la rete nelle prime partite.

Leave a Comment