Pulisic su ciò che Potter è cambiato in allenamento, sul recupero di Reece e assaporando le grandi partite al Bridge | Notizie | Sito ufficiale

In vista del goloso incontro di questa sera tra il quarto e il quinto posto in Premier League, Christian Pulisic ha discusso dell’impatto di Graham Potter e della sua convinzione che il buon amico Reece James tornerà meglio che mai dal suo attuale infortunio al ginocchio.

Pulisic ha fatto un cameo positivo di mezz’ora dalla panchina durante il nostro pareggio a reti inviolate a Brentford a metà settimana e ha segnato al suo inizio più recente, la nostra vittoria per 3-0 contro i Wolves all’inizio del mese.

Tuttavia, il nazionale statunitense ha giocato solo 291 minuti per i Blues in tutte le competizioni finora in questa stagione ed è ansioso di affermarsi come una caratteristica più regolare della squadra in ripresa di Potter, che richiederà pazienza e adattabilità.

“È stato davvero positivo”, ha detto delle prime sei settimane sotto il nuovo allenatore. Abbiamo visto dei buoni risultati e alcune cose molto positive che possiamo portare avanti e continuare a spingere in questa stagione.

‘Ogni volta che ci sono aggiustamenti nel gioco, dobbiamo solo dare il massimo in qualsiasi posizione, qualunque formazione e con qualunque cosa stiamo facendo. Si tratta solo di restare uniti come una squadra. Questo è il nostro messaggio numero uno: lottare per vincere la partita insieme.

«Non siamo affatto lontani. Nelle ultime settimane abbiamo fatto molti cambiamenti per metterci in una buona posizione e i risultati hanno iniziato ad arrivare con le prestazioni che abbiamo fatto regolarmente. Si tratta di essere coerenti ora e continuare.

“Il modo in cui ci muoviamo ora, ci sono solo cose buone in arrivo, quindi continueremo con questa mentalità. È ciò che fa bene questo club e continua a lottare per vincere trofei. Manteniamo la stessa mentalità.’

I primi giorni di Potter si sono concentrati su modifiche piuttosto che cambiamenti all’ingrosso all’approccio e alla preparazione della squadra, anche se c’è un fattore a Cobham che Pulisic nota come particolarmente diverso sotto il nuovo allenatore.

“La cosa numero uno è che ora ci stiamo allenando in spazi più grandi, che è un po’ più simile al gioco”, ha aggiunto. “Ciò significa che alcune corse più lunghe ed è la cosa numero uno che direi di aver notato.”

Un giocatore non coinvolto in queste ultime sessioni è Reece James, che ha subito un infortunio al ginocchio nella vittoria della Champions League contro il Milan che dovrebbe tenerlo fermo fino a dopo i Mondiali.

Pulisic ammette che l’assenza del difensore è una grossa perdita per Blues e Inghilterra, contro cui l’americano dovrebbe affrontare nella fase a gironi in Qatar, ma è fermamente convinto che il 22enne tornerà più forte che mai.

“Non ci piace mai vederlo”, ha continuato. ‘Reece è stato incredibile con il modo in cui ha giocato di recente per club e nazionale. Ovviamente è un mio caro amico, quindi odi vederlo cadere, ma so che non è la fine per lui.

«Lo sappiamo tutti. Continuerà a combattere, a prepararsi il prima possibile e quando tornerà tornerà a volare.’

Mentre il Chelsea è imbattuto da sei partite con Potter, gli avversari di stasera, lo United, sono rimasti imbattuti da cinque partite dopo la sconfitta per 6-3 nel derby di Manchester all’inizio di ottobre, con la vittoria infrasettimanale sul Tottenham che ha rafforzato i progressi compiuti sotto Erik ten Hag.

Pulisic sa che questi grandi scontri sono carichi di pericoli, ma sta assaporando l’atmosfera scoppiettante e la tensione che derivano da partite così decisive.

“Non è mai una partita facile”, ha detto. Hanno giocatori forti, su questo non ci sono dubbi. Hanno avuto alti e bassi proprio come noi, ma ogni volta che giochiamo contro di loro, sono sempre al meglio e pronti a partire. Ci aspettiamo una squadra molto solida e una bella partita.

Per noi si tratta di attenerci ai nostri principi e a ciò che abbiamo fatto bene per così tanto tempo, rimanere forti sulla difensiva. Di recente è sembrato davvero buono, quindi dobbiamo solo trovare l’equilibrio e usare le nostre opzioni di attacco per provare a scomporle.

“Queste sono esattamente le partite in cui vorresti essere, giocando contro un grande avversario allo Stamford Bridge. Non c’è niente di simile quando i fan sono dietro di noi a spingerci avanti.’

Leave a Comment