Protezione di calciatori e tifosi sulle nostre app durante la Coppa del Mondo FIFA

Nel corso del prossimo mese, gli appassionati di calcio di tutto il mondo utilizzeranno le nostre app per connettersi alla Coppa del Mondo FIFA. Mentre la maggior parte farà il tifo per le squadre e i giocatori che competono per il campionato, sfortunatamente ci saranno probabilmente alcuni che vorranno essere offensivi nei confronti degli altri, proprio come vediamo offline. Prima dell’inizio della competizione, condividiamo maggiori dettagli sulle nostre norme contro gli abusi e la gamma di strumenti che abbiamo sviluppato per proteggere i calciatori e tutti gli altri.

Le nostre regole contro gli abusi

Abbiamo regole chiare contro il bullismo, le minacce violente e l’incitamento all’odio e non lo vogliamo sulle nostre app. Oltre a rispondere alle segnalazioni della nostra community, al di fuori dei messaggi privati ​​utilizziamo anche la tecnologia per cercare in modo proattivo contenuti che potrebbero violare queste regole. Laddove la nostra tecnologia ritenga che un contenuto possa violare, prenderà provvedimenti, sia che si tratti di inviarlo ai nostri team per la revisione o, se è veramente sicuro, di eliminarlo automaticamente. Tra aprile e giugno di quest’anno, siamo intervenuti su oltre 17 milioni di incitamenti all’odio su Facebook e Instagram e ne abbiamo trovati più del 90% prima che qualcuno li segnalasse.

Funzionalità per aiutare a mantenere i calciatori al sicuro

In risposta al feedback della nostra community, abbiamo sviluppato nuove funzionalità e aggiornato quelle esistenti per aiutare calciatori e tifosi a rimanere al sicuro sulle nostre app e proteggerli dagli abusi.

Le persone possono disattivare completamente le richieste di messaggi diretti (DM) su Instagram, il che significa che non riceveranno messaggi da persone che non seguono. Possono anche scegliere chi può commentare i propri post o disattivare del tutto i commenti, post per post. Ma alcuni personaggi pubblici ci hanno detto che non vogliono disattivare completamente le richieste di DM, perché a loro piace ascoltare i fan e gli altri membri della loro comunità. Ecco perché ci siamo sviluppati Parole nascoste.

Quando attivata, questa funzione invia automaticamente le richieste DM, incluse le risposte alle storie, contenenti parole, frasi ed emoji offensivi a una cartella nascosta in modo che tu non debba vederle. Nasconde anche i commenti con questi termini sotto i tuoi post. Dal lancio di Hidden Words lo scorso anno, più di una persona su cinque con più di 10.000 follower l’ha attivata. Stiamo anche testando l’attivazione per impostazione predefinita per le persone con account creatore, che include molti calciatori che giocano ai Mondiali.

L'interfaccia utente di Hidden Words su Instagram.

Abbiamo lanciato Limiti l’anno scorso, che, se attivata, nasconde i commenti e le richieste di DM di persone che non ti seguono o che ti hanno seguito solo di recente. I limiti sono particolarmente utili per i personaggi pubblici che subiscono picchi improvvisi di commenti e messaggi diretti, ad esempio dopo una partita di calcio, poiché la nostra ricerca mostra che la maggior parte della negatività nei loro confronti proviene da chi non segue o da chi segue di recente. Quando rileviamo che qualcuno sta riscontrando un’ondata di commenti o richieste di DM, gli chiederemo di attivare i limiti.

Il menu Privacy su Instagram, che evidenzia la possibilità di attivare Limiti.

L'interfaccia utente per l'attivazione dei limiti su Instagram.

Il blocco è un modo rapido ed efficace per impedire a qualcuno di interagire con te. Ora, quando blocchi qualcuno su Instagram, puoi anche bloccare qualsiasi altro account che potrebbe già avere o che potrebbe creare in futuro, rendendo ancora più difficile per loro contattarti.

L'interfaccia utente che mostra come bloccare qualcuno su Instagram.

Un'immagine che mostra che un account è stato bloccato su Instagram.

Incoraggiare un comportamento più solidale su Instagram

Stiamo anche continuando a esplorare modi per impedire alle persone di pubblicare contenuti offensivi in ​​primo luogo. Utilizziamo già l’intelligenza artificiale per rilevare quando qualcuno sta tentando di pubblicare un commento che potrebbe essere offensivo e avvertirlo che potrebbe violare le nostre regole. In una determinata settimana, le persone modificano o eliminano il proprio commento il 50% delle volte dopo aver visto questi avvisi. Di recente abbiamo anche introdotto nuovi suggerimenti che incoraggiano le persone a fermarsi e ripensare prima di rispondere a un commento potenzialmente offensivo. Questi nudge sono ora disponibili per le persone le cui app sono impostate su inglese, portoghese, spagnolo, francese, cinese o arabo.

Un suggerimento di Instagram che ricorda a qualcuno di essere gentile nella risposta al commento.

Quando le persone inviano per la prima volta una richiesta di DM a un creatore o a un personaggio pubblico, ricorderemo loro di essere rispettosi, in modo che ricordino che c’è una persona reale dall’altra parte del loro messaggio.

Un promemoria di gentilezza in un messaggio diretto di Instagram.

Educare i calciatori sui nostri strumenti e politiche di sicurezza

Parliamo regolarmente con giocatori di calcio, squadre e associazioni di tutto il mondo, inclusa la FIFA, per assicurarci che siano a conoscenza delle nostre ultime politiche e funzionalità di sicurezza e ascoltiamo attentamente il loro feedback. Stiamo anche lavorando a stretto contatto con le squadre che partecipano alla Coppa del Mondo per aiutare i loro giocatori ad attivare i nostri strumenti di sicurezza, ad esempio Hidden Words, e ricordiamo ai calciatori del torneo di controllarli con un messaggio nella parte superiore del loro feed Instagram .

L'interfaccia utente per attivare le impostazioni di sicurezza su Instagram.

Lavorare con le forze dell’ordine

Collaboriamo con le forze dell’ordine nelle loro indagini e rispondiamo a richieste legali valide di informazioni in conformità con i nostri termini di servizio e la legge applicabile. Come per tutte le richieste delle forze dell’ordine, respingeremo se sono troppo generiche, incoerenti con i diritti umani o non legalmente valide.

Sebbene sappiamo che nulla risolverà il comportamento offensivo, ci impegniamo a continuare a sviluppare strumenti per proteggere la nostra community e a lavorare a stretto contatto con l’industria del calcio per aiutare a mantenere le nostre app un luogo sicuro per calciatori e tifosi.

Leave a Comment