PETE JENSON: la sconfitta del Barcellona contro il Bayern Monaco lascia Xavi alla necessità di tre vittorie su tre

PETE JENSON: La capitolazione del Barcellona contro il Bayern Monaco lascia Xavi alla necessità di tre vittorie su tre per mantenere la pace al Camp Nou… mentre la sua squadra in difficoltà rivolge la sua attenzione alla Liga dopo l’uscita anticipata dalla Champions League

  • Xavi è sotto pressione crescente dopo l’uscita dalla Champions League questa settimana
  • La squadra catalana è stata battuta 3-0 in casa dai campioni di Bundesliga
  • La sua squadra ora deve rivolgere le proprie attenzioni al campionato nazionale per la stagione
  • Il Barcellona vuole che Xavi cambi forma e rimanga come capo allenatore

di Barcellona La capitolazione contro il Bayern Monaco ha lasciato Xavi alla necessità di tre vittorie in tre partite per garantire che il club andasse con calma nella pausa per la Coppa del Mondo senza un dannoso dibattito interno sulla sua posizione.

Questa settimana ha segnato un anno da quando Ronald Koeman è stato esonerato e questo gennaio saranno tre anni da quando il Barcellona ha licenziato un allenatore a metà stagione quando Ernesto Valverde è stato licenziato: l’istituto ha bisogno di stabilità.

Per ora il 42enne ha il sostegno di tutti: la debacle della Champions League è stata attribuita, almeno in pubblico, alle decisioni arbitrali che sono andate contro di lui e alla sfortuna di perdere difensori chiave per infortunio nelle partite importanti.

Il boss del Barcellona Xavi è sotto pressione crescente dopo l’eliminazione dalla Champions League

Il Barcellona è stato eliminato dal Gruppo C con una partita di riserva dopo la sconfitta contro il Bayern Monaco

Il Barcellona è stato eliminato dal Gruppo C con una partita di riserva dopo la sconfitta contro il Bayern Monaco

In privato, i dubbi originali del presidente Joan Laporta sulla mancanza di esperienza di Xavi sono stati richiamati, anche se non nella misura in cui il Barcellona sta ancora schierando i sostituti.

Il ciclo dannoso degli allenatori interrotto mentre cercano di costruire qualcosa ha ferito altri club che cercano di rimettersi in piedi – in particolare il Manchester United – e il Barcellona vuole che Xavi salvi qualcosa da questa stagione e sia ancora in carica per la prossima.

Il campionato ora è la priorità assoluta e le prossime tre partite del Barça non sembrano facili ma devono essere tutte vinte per mantenere alta la pressione sul Real Madrid.

La squadra di Carlo Ancelotti non lascerà la capitale spagnola nelle prossime tre partite. Ospitano Girona e Celta Vigo e poi interpretano i pesciolini di Madrid Rayo Vallecano.

La squadra catalana è stata battuta in modo completo dai campioni della Bundesliga

La squadra catalana è stata battuta in modo completo dai campioni della Bundesliga

Il Barcellona deve tenere il passo con il Real Madrid, capolista della Liga, nei prossimi due mesi

Il Barcellona deve tenere il passo con il Real Madrid, capolista della Liga, nei prossimi due mesi

La lista delle partite pre-Mondiali del Barcellona è molto più difficile con le trasferte a Valencia e Osasuna su entrambi i lati di una partita casalinga contro l’Almeria.

Xavi sarà felice di tornare in campionato e lontano dall’inchiesta di Champions League. È stato uno spettacolo horror di statistiche schiaccianti dalla sconfitta per 3-0 contro il Bayern mercoledì.

La squadra non ha tirato in porta. Ha lasciato loro la necessità di tutti e tre i punti contro il Viktoria Plzen per evitare di battere il proprio record di peggior numero di punti in assoluto in una fase a gironi di Champions League: hanno raccolto solo cinque punti nella stagione 1997-98.

Ora hanno vinto solo tre delle ultime 13 partite in Europa. Oh e negli ultimi 15 gol segnati nelle partite tra Bayern e Barcellona sono stati segnati dalla squadra tedesca.

Nemmeno uno del Barcellona, ​​nemmeno con l’ex centravanti del Bayern Robert Lewandowski ora nella loro squadra.

Il club spagnolo ha vinto in una sola fase a gironi, ne ha pareggiato uno e perso gli altri tre

Il club spagnolo ha vinto in una sola fase a gironi, ne ha pareggiato uno e perso gli altri tre

Il sogno quando hanno ingaggiato l’attaccante polacco era che li avrebbe portati alla sesta Coppa dei Campioni, ma invece tornerà in Europa League per la prima volta dai tempi del Dortmund.

Rimane il principale motivo di ottimismo nella Liga. Potrebbe non essere riuscito a segnare contro il Bayern Monaco, ma nella competizione nazionale nessuno ha più dei suoi 12 gol.

Il Barcellona è stato anche potenziato dalla forma del giovane terzino sinistro Alejandro Balde, che è stato nominato nella pre-lista di 55 giocatori di Luis Enrique per la Coppa del Mondo. È stato comodamente il miglior giocatore del Barça contro il Bayern.

Quei due saranno fondamentali mentre Xavi va alla ricerca di nove punti da nove da qui a metà novembre. Il Barcellona ha anche rimesso in forma Jules Kounde e ha ricordato a tutti perché era così ricercato la scorsa estate.

Il 19enne terzino Alejandro Balde è stato nominato nella rosa provvisoria della Coppa del Mondo della Spagna

Il 19enne terzino Alejandro Balde è stato nominato nella rosa provvisoria della Coppa del Mondo della Spagna

E in teoria il centrocampo spagnolo dei Mondiali di Pedri, Gavi e Sergio Busquets è a disposizione dell’allenatore insieme a Frenkie de Jong. Non se la cava bene in Europa ma domina – Clasico a parte – in Spagna.

Vincere tutte e tre le partite imminenti lascerà muti tutti i discorsi sulla posizione di Xavi e il club può concentrarsi sui nuovi acquisti e cercare di costringere i giocatori ad abbandonare.

Nessuno dei due compiti sarà facile. Vogliono trasferimenti gratuiti e sono particolarmente appassionati di Jorginho, ma il Chelsea li farà aspettare fino all’estate a meno che non possano pagare una quota di trasferimento a gennaio.

Allo stesso modo anche la posizione di terzino destro ha bisogno di essere rafforzata, ma sarà difficile portare qualcuno dentro senza spendere soldi. C’è anche la sensazione nel club che il panico stia provocando acquisti a breve termine.

L'acquisto estivo Jules Kounde ha preso il volo da quando si è trasferito dal Siviglia

L’acquisto estivo Jules Kounde ha preso il volo da quando si è trasferito dal Siviglia

Dei sei acquisti del club in estate, solo Jules Kounde è stato un miglioramento immediato del giocatore che ha sostituito e qualcuno su cui costruire il futuro del club.

Altrove Franck Kessie, Marcos Alonso, Hector Bellerin e Raphinha non hanno spuntato la prima casella e Lewandowski non ha spuntato la seconda.

Il panico sarà il nemico del progresso in campo per il Barcellona. Panico per gli acquisti e, soprattutto, panico per la posizione di Xavi. Tre vittorie su tre porteranno la calma necessaria dopo che ottobre è finito così male.

L'ex ala del Leeds Raphinha non è riuscita ad avere l'impatto desiderato al Camp Nou

L’ex ala del Leeds Raphinha non è riuscita ad avere l’impatto desiderato al Camp Nou

Annuncio

.

Leave a Comment