Perché la star inglese John Stones è l’indiscusso maestro e comandante della difesa di Southgate

DOMINIC KING: John Stones è l’indiscusso maestro e comandante della difesa inglese… la stella del Manchester City ha mostrato ancora una volta la sua importanza a Gareth Southgate aiutando a mantenere gli Stati Uniti a debita distanza

John Stones non è tipo da accumulare cimeli del calcio, ma una maglia che ha tenuto ha un significato enorme e sarà eternamente apprezzata.

È la maglia che indossava il 30 maggio 2014, la notte in cui è entrato come sostituto al 75° minuto del suo allora compagno di squadra all’Everton Leighton Baines per fare il suo debutto con l’Inghilterra contro il Perù. La partita si è conclusa con una facile vittoria per 3-0, i gol sono stati segnati da Daniel Sturridge, Gary Cahill e Phil Jagielka.

Tornato nello spogliatoio, Stones fece firmare a tutti i membri della squadra di Roy Hodgson, i nomi scarabocchiati includevano Steven Gerrard, Wayne Rooney, Jack Wilshere; poco dopo, Stones è stato messo in stand-by per la Coppa del Mondo in Brasile e dotato di una tuta che in realtà non ha mai indossato.

John Stones ha mantenuto la maglia dell'Inghilterra che indossava al suo debutto contro il Perù nel maggio 2014

John Stones ha mantenuto la maglia dell’Inghilterra che indossava al suo debutto contro il Perù nel maggio 2014

Si è sviluppato così tanto negli ultimi otto anni ed è diventato un perno per club e nazione

Si è sviluppato così tanto negli ultimi otto anni ed è diventato un perno per club e nazione

Gareth Southgate, allora capo allenatore dell’Under 21, amava lavorare con Stones all’epoca ed era irremovibile di avere tutto nel suo armadietto per diventare un difensore di altissimo livello, che poteva arrivare a 50 presenze. È stato un raro errore di giudizio, sottovalutare il suo potenziale.

Stones si è sviluppato così tanto negli ultimi otto anni che è diventato un fulcro per il suo club vincente, il Manchester City, e ha superato le 60 presenze con il suo paese. Per dare quel contesto, 1270 uomini hanno rappresentato l’Inghilterra – solo 44 sono entrati in questa zona.

Davvero, avrebbe dovuto essere a questa cifra molto tempo fa. È l’indiscusso maestro e comandante della difesa inglese, ma è facile dimenticare che Stones ha vinto solo tre presenze tra novembre 2018 e marzo 2021 e ha disputato 10 partite nel deserto internazionale.

“Non riesco a esprimere a parole cosa significhi per me”, ha detto Stones a Sportsmail durante un’intervista con Micah Richards nel dicembre 2020. “È difficile quando non sei selezionato e non puoi contribuire a nulla ed essere parte di tutto. Non giocare per l’Inghilterra… Fa male. Fa veramente male.’

Stones è il comandante indiscusso della difesa inglese dopo essere stato in disgrazia

Stones è il comandante indiscusso della difesa inglese dopo essere stato in disgrazia

Tale è stata la trasformazione delle sue fortune, dopo aver cambiato la sua dieta, intrapreso un allenamento extra e studiato ogni aspetto del suo gioco, non puoi immaginare come non avrebbe giocato per l’Inghilterra. È, francamente, altrettanto importante per questa squadra quanto Harry Kane.

Se l’Inghilterra vuole entrare in profondità nel torneo, una difesa serrata è assolutamente essenziale e in una partita tesa all’Al Bayt Stadium, Stones è stato un motivo significativo per cui l’Inghilterra è stata in grado di tenere a debita distanza una squadra americana vivace ed entusiasta.

Southgate vuole che la sua squadra costruisca da dietro e Stones, nei primi 10 minuti, ha avuto 10 tocchi, facendo saltare i passaggi a centrocampo e cercando di liberare spiriti creativi come Jude Bellingham e Bukayo Saka. Nelle rare occasioni in cui una palla non passava, si scusava immediatamente.

Ma Stones si ritrae all’idea di non essere sempre adatto a fare il lavoro sporco – “la migliore sensazione che puoi avere è fare un placcaggio”, ti dirà – e mentre gli Stati Uniti lo pungolavano e sondavano, cercando di trovare un attraverso, era invariabilmente quello che si metteva in mezzo.

Era un motivo significativo per cui l'Inghilterra era in grado di mantenere a debita distanza gli vivaci Stati Uniti

Era un motivo significativo per cui l’Inghilterra era in grado di mantenere a debita distanza gli vivaci Stati Uniti

Quando Haji Wright ha ottenuto un colpo di testa a otto yard dalla porta al 26 ‘, Stones ha urlato al suo compagno Harry Maguire per mantenere la concentrazione; al 39 ‘, Wright è rimasto di nuovo frustrato quando Stones gli si è opposto sul primo palo e ha bloccato il suo tiro.

Il suo miglior intervento di tutti, però, è stato al 48′ quando Weston McKennie pensava di avere un’apertura netta ma Stones era come uno scudo protettivo davanti a Jordan Pickford, inginocchiandosi e allargandosi per scongiurare il pericolo.

Tali momenti erano cruciali. Ci saranno test più grandi lungo la linea e saranno superati solo se Stones è coinvolto. Non vorresti affrontare Kylian Mbappe e la Francia nei quarti, potenzialmente, senza l’uomo di Barnsley. Questo dice tutto.

Annuncio

.

Leave a Comment