Perché i Mondiali di Francia 1998 sono stati i miei migliori

L’ex giocatore dei Super Eagles e ambasciatore della Liga, Mutiu Adepoju, ha scelto la sua uscita con la nazionale ai Mondiali di Francia 1998 come il suo miglior momento in nazionale.

Adepoju è uno dei pochissimi nigeriani ad aver avuto il privilegio di arrivare a tre diverse edizioni della Coppa del Mondo FIFA, avendo superato le edizioni 1994, 1998 e 2002.

Parlando come ospite su PREMIUM TIMES Twitter Spaces, Adepoju ha affermato di nutrire ancora bei ricordi di aver giocato ai Mondiali, aggiungendo che è stato un peccato che la Nigeria sarà assente ai Mondiali di Qatar 2022 che inizieranno domenica in Qatar.

I Super Eagles per molti anni sono stati “quasi uomini” prima di rompere finalmente il incantesimo e qualificarsi per il torneo negli Stati Uniti.

“Sì, è stata una sensazione molto speciale, con quello che stava accadendo e qualificando la Nigeria per la prima volta. Non riesco a descrivere come sia stata la sensazione, andare ai Mondiali, il più grande torneo del mondo e rappresentare la Nigeria per la prima volta. È stato incredibile! Ed ero entusiasta di essere negli Stati Uniti con le esperienze che sono stato in grado di raccogliere. È stata una sensazione molto speciale”, ha esordito Adepoju.

“Dirò che la Coppa del Mondo del 1998 è stata la mia migliore. Ho fatto parte della realizzazione, inclusa la Coppa delle Nazioni. Ai Mondiali del 1994 non comandavo una maglia da titolare, sono entrati tanti giocatori. Ero giovane e condividevamo i minuti, ma nel 1998 ho partecipato a tutte le partite di qualificazione, compresa la Coppa delle Nazioni. Direi che sarebbe stato meglio per me se non fosse per la sconfitta contro la Danimarca al secondo turno. Sono stati giochi fantastici, sia nel 94 che nel 98”, ha ricordato il Preside.

I tifosi nigeriani ricordano con affetto Adepoju per il classico colpo di testa che ha segnato nel thriller da cinque gol contro la Spagna, quando gli Eagles hanno rimontato due volte vincendo 3-2

Il colpo di testa di Adepoju al 24′ ha annullato il vantaggio di Fernando Hierro al 21′, che è stato il primo gol della Nigeria in casa di France 98.

Anche se Adepoju era presente anche ai Mondiali del 2002, c’era poco da rallegrarsi perché l’allenatore Adegboye Onigbinde lo ha lasciato in panchina per tutto il torneo.


“Ai Mondiali del 2002, allora non ho giocato nessuna partita, il tempo passava e non ho potuto giocare nessun minuto mentre vedevo le partite in panchina. La cosa più importante è esserci per motivare i giocatori che allora erano molto giovani”, ha rivelato Adepoju.

L’ambasciatore della Liga in Nigeria ammette che giocare ai Mondiali ha contribuito alla crescita della sua carriera, anche se ha aggiunto che era il sogno di ogni giocatore giocare su quel palcoscenico più importante.

“Sicuramente, non puoi vedere o dire ogni giocatore che gioca ai Mondiali, ogni giocatore vuole giocare ai Mondiali anche solo una volta. Ho il privilegio di partecipare a tre Mondiali per la Nigeria e posso dire che la sensazione era troppo. Le esperienze e tutto ciò che ottieni sono fuori dal mondo. Ogni giocatore vorrà solo giocare la Coppa del Mondo”, ha aggiunto Adepoju.


Sostieni il giornalismo di integrità e credibilità di PREMIUM TIMES

Il buon giornalismo costa un sacco di soldi. Eppure solo un buon giornalismo può garantire la possibilità di una buona società, una democrazia responsabile e un governo trasparente.

Per continuare ad accedere gratuitamente al miglior giornalismo investigativo del paese, vi chiediamo di prendere in considerazione l’idea di dare un modesto sostegno a questo nobile sforzo.

Contribuendo a PREMIUM TIMES, contribuisci a sostenere un giornalismo di rilevanza e a garantire che rimanga gratuito e disponibile per tutti.

Donare



ANNUNCI DI TESTO: Chiama Willie – +2348098788999






PT Campagna Mag AD

Leave a Comment