Notevoli assenti dalla Coppa del Mondo FIFA: Pogba, Mane, Salah, Haaland, Ibrahimovic e l’Italia

Solo quattro giorni sono ciò che separa il mondo da uno dei Mondiali FIFA più singolari dei tempi moderni. Tutti gli occhi saranno puntati sul Qatar mentre il paese mediorientale mette la forza di un’intera nazione per garantire il successo del torneo.

Ma dedica un pensiero ai migliori giocatori che perderanno o sono sul punto di perdere lo spettacolo, alcuni a causa della mancata qualificazione della loro nazione e altri a causa di vari infortuni. All’inizio della stravaganza di un mese, ecco un elenco dei giocatori più importanti che non ce la faranno alla vetrina degli immortali di quest’anno.

Erling Haaland (Norvegia)

Il giocatore più discusso degli ultimi mesi, il capocannoniere della Premier League, il norvegese Erling Haaland è senza dubbio il nome più importante che manca ai Mondiali. La Norvegia è arrivata terza nel girone di qualificazione ai Mondiali, dietro Olanda e Turchia. Alla giovane età di 22 anni, Haaland ha ancora molta strada da fare prima di appendere le scarpe al chiodo, ma la prestazione della sua nazionale non ispira esattamente fiducia.

” id=”yt-wrapper-box” >

L’ultima volta che la Norvegia si è qualificata per il grande palcoscenico è stata nel 1998 in Francia, dove è stata eliminata agli ottavi. la Coppa del Mondo.

Mohamed Salah (Egitto)

Il talismano del Liverpool ha avuto una stagione piuttosto mediocre al Liverpool e, per di più, il re egiziano guarderà la Coppa del Mondo da casa poiché il suo paese non è riuscito a qualificarsi per il torneo. L’Egitto è stato eliminato dal Senegal ai rigori nella fase di qualificazione, dove Salah ha sbagliato un rigore cruciale e ha visto il suo ex compagno di squadra dei Reds Sadio Mane prenotare il suo posto al grande torneo.

” id=”yt-wrapper-box” >

Ciò deve aver ferito l’uomo principale del Liverpool, che ha avuto un infortunio ai Mondiali 2018 in Russia, dove è stato eliminato nella fase a gironi. Salah ora dovrà aspettare il 2026, che potrebbe essere la sua ultima possibilità di avere un impatto ai Mondiali.

Zlatan Ibrahimovic (Svezia)

L’esuberante attaccante svedese ha perso la sua terza e probabilmente ultima Coppa del Mondo dopo che la sua nazionale è stata eliminata dalla Polonia nelle qualificazioni. La stella dell’AC Milan ha avuto la sua stagione da club devastata da un infortunio e ha recentemente raggiunto i 41 anni. Ibrahimovic potrebbe ancora voler giocare ai Mondiali del 2026, ma sembra altamente improbabile. Il logoramento di giocare a calcio ai massimi livelli ha finalmente raggiunto lo svedese che, se si deve credere alle voci, potrebbe ritirarsi presto. In tal caso, si ritirerà senza vincere la Champions League o un Mondiale in una carriera luccicante di doppiette.

” id=”yt-wrapper-box” >

Tutta la squadra italiana

I tifosi azzurri dovranno guardare la seconda Coppa del Mondo consecutiva senza la loro nazionale, poiché la potente Italia non è riuscita a qualificarsi dopo aver perso contro la Macedonia del Nord nel risultato forse più improbabile nelle qualificazioni. Una squadra con un eccesso di superstar come Marco Verrati, Gianluigi Donnarruma e Federico Chiesa, che sono i campioni d’Europa in carica, ora dovrà puntare al 2026. Ci sono molti giocatori in arrivo che si daranno da fare per lasciare il segno negli Stati Uniti, Canada e Messico, ma è più o meno il sipario per i membri più anziani della squadra come Leonardo Bonucci che compirà 39 anni nel 2026. Aspettatevi che l’Italia schieri una difesa più orientata ai giovani a Euro 2024, che potrebbe dare ai tifosi un’idea di cosa aspettarsi dai quattro volte campioni del mondo.

Paul Pogba, Ngolo Kante e ora Christopher Nkunku (Francia)

Paul Pogba sarà messo da parte per la Coppa del Mondo dopo non essere riuscito a riprendersi dall’operazione al menisco danneggiato, e i tempi per il suo ritorno devono ancora essere decisi. Il talismano francese ha avuto una stagione da incubo dopo essere arrivato alla Juventus dal Manchester United nella finestra di mercato estiva. Si è infortunato al ginocchio in preseason e deve ancora giocare un solo minuto per il suo nuovo (vecchio) club. La mancata Coppa del Mondo è l’ultimo colpo per un giocatore che ha dovuto fare i conti con la sua giusta dose di polemiche in ambito professionale e personale, tra cui suo fratello Mathias che lo accusa di aver usato incantesimi di magia nera sul compagno di squadra Kylian Mbappé.

Un’altra grande mancanza per la squadra francese sarà il motore umano Ngolo Kante, che è stato determinante nel trionfo del titolo Les Bleus quattro anni fa. Kante ha collezionato solo due presenze con il Chelsea in questa stagione a causa di un infortunio al bicipite femorale. Dopo l’intervento chirurgico, è stato confermato che sarebbe rimasto fuori per quattro mesi. Insieme a Pogba, l’indisponibilità di Kante potrebbe costringere la Francia a rivolgersi ai giovani Eduardo Camavinga e Aurelien Tchouameni per colmare le lacune a centrocampo.

Anche l’attaccante della squadra Christopher Nkunku si è infortunato nell’ultimo allenamento della squadra ed è stato sostituito mercoledì da Randal Kolo Muani. Il 25enne Nkunku è caduto stringendosi la gamba sinistra dopo un contrasto del centrocampista Eduardo Camavinga durante i momenti di allenamento prima della fine della sessione di martedì sera. Kolo Muani è stato scelto come suo sostituto poco prima che la squadra volasse in Qatar mercoledì, ha dichiarato la federazione calcistica francese in un comunicato.

Reece James e Ben Chilwell (Inghilterra)

James, 22 anni, è l’ultimo terzino destro dell’Inghilterra a soccombere per infortunio con il collega dell’RB Kyle Walker che si sta rimettendo in forma giusto in tempo per il torneo. James è stato escluso per un infortunio al ginocchio l’11 ottobre mentre giocava per il Chelsea contro l’AC Milan in Champions League e salterà la Coppa del Mondo con la tempistica del suo ritorno fissata a otto settimane.

Anche il suo compagno di squadra del Chelsea e dell’Inghilterra, Ben Chilwell, si è unito a lui nella lista dei notevoli assenti nella squadra della Coppa del Mondo dei Tre Leoni quando un infortunio al bicipite femorale durante una partita di Champions League con la Dinamo Zagabria lo ha escluso.

Diogo Jota (Portogallo)

Jota è vittima dell’azione calcistica ad alta intensità settimana dopo settimana con l’attaccante che si è infortunato al polpaccio nello scontro del Liverpool con il Manchester City. Anche se i Reds hanno vinto quella partita, Jota ha dovuto essere portato fuori dal campo in barella con l’allenatore Jurgen Klopp che ha confermato poco dopo che salterà la Coppa del Mondo.

” id=”yt-wrapper-box” >

Timo Werner e Marco Reus (Germania)

L’attaccante tedesco Werner si considererà molto sfortunato con i tempi del suo infortunio. L’attaccante, che era una certezza per guidare l’attacco tedesco, aveva lasciato il Chelsea per il vecchio club RB Lipsia in estate per ottenere più tempo di gioco per assicurarsi un posto nella Coppa del Mondo. Ma il destino aveva altri piani poiché un infortunio alla caviglia durante una partita di Champions League contro lo Shakhtar Donetsk lo ha messo da parte per il resto dell’anno.

Anche il suo compagno di squadra tedesco Marco Reus del Borussia Dortmund salterà un altro torneo importante dopo aver aggravato un infortunio alla caviglia contro l’Union Berlin in Bundesliga. Dal 2011, l’ormai 33enne centrocampista ha collezionato 48 presenze con il suo paese e ha saltato la Coppa del Mondo 2014 e gli Europei 2016. Ha partecipato alla Coppa del Mondo 2018, dove la Germania è stata eliminata nella fase a gironi. Sembra improbabile che Reus sarà in giro quando la Coppa del Mondo 2026 arriverà.

Giovanni Lo Celso (Argentina)

L’unico mancato degno di nota dell’Argentina ai Mondiali sarà il centrocampista Giovani Lo Celso, che subirà un intervento chirurgico dopo essersi infortunato mentre giocava con il Villarreal contro l’Athletic Bilbao. Lo Celso, in prestito dal Tottenham Hotspur, ha subito uno strappo al bicipite femorale ed è stato descritto come un giocatore insostituibile dall’allenatore dell’Argentina Lionel Scaloni.

Sadio Manè (Senegal)

I preparativi per la Coppa del Mondo del Senegal sono stati messi a dura prova quando giovedì sera è arrivata la notizia che l’attaccante Sadio Mane è stato ufficialmente escluso dal torneo a causa dell’infortunio alla gamba riportato in Bundesliga. Il Senegal sperava che Mane fosse in forma in tempo, ma non è stato così. Questo è un duro colpo per la nazione africana che affronterà l’Olanda il 21 novembre.

.

Leave a Comment