Napoli – Rangers 3-0: la capolista della Serie A mantiene la prima posizione del Gruppo A con l’enfatica vittoria in Champions League sul doloroso Gers | Notizie di calcio

Il Napoli ha accumulato ancora più miseria nella sfortunata campagna europea dei Rangers mercoledì sera, quando la doppietta di Giovanni Simeone e un colpo di testa nel finale di Leo Ostigard hanno assicurato una convincente vittoria per 3-0 allo Stadio Diego Armando Maradona.

L’allenatore del Napoli Luciano Spalletti era irremovibile sul fatto che la sua squadra non sottovalutasse i Rangers pre-partita, nonostante la sconfitta per 7-1 contro il Liverpool nell’ultima uscita del girone, ma la loro prestazione spietata ha raccontato una storia diversa.

“Non puoi immaginare gli avversari che abbiamo di fronte”, ha concluso Giovanni van Bronckhorst, numero opposto, mentre la sua squadra è stata presa in carico dalla formazione italiana. “Il livello è enorme.”

Il Napoli, primo della Serie A e capolista del Gruppo A, ha dimostrato esattamente perché sta dominando sia sul fronte nazionale che europeo con una prestazione che ha spazzato via gli scozzesi senza vittorie in 16 minuti del primo tempo.

Immagine:
Giovanni Simeone del Napoli festeggia l’1-0 contro i Rangers

Il raddoppio di Simeone ha fatto girare il Napoli, prima che Ostigard colpisse di testa un impotente Allan McGregor da un preciso angolo di Giacomo Raspadori.

Con una serie perfetta di risultati, in vista della resa dei conti con il Liverpool la prossima settimana, il Napoli è diventata la prima squadra italiana a vincere le prime cinque partite di una campagna di Champions League da quando la Juventus ha ottenuto la stessa impresa nel 2004-05. Hanno anche stabilito un nuovo record per club di 12 vittorie consecutive in tutte le competizioni.

Il Gers, al contrario, ha perso tutte e cinque le partite del Gruppo A, subendone 19. Hanno ancora poche possibilità di ottenere un posto in Europa League, a spese dell’Ajax, ma avrebbero bisogno di migliorare il punteggio di 4-0 dalla partita inversa con gli olandesi quando le due squadre si incontreranno a Glasgow il 1 novembre.

Come il Napoli ha surclassato i Rangers

Esulta Giovanni Simeone del Napoli, 2-0 contro i Rangers
Immagine:
Giovanni Simeone del Napoli esulta 2-0 contro i Rangers

I finalisti dell’Europa League della scorsa stagione saranno completamente fuori dall’Europa, salvo un’improbabile sconfitta dell’Ajax nella partita conclusiva contro l’Ibrox tra sei giorni.

Il Napoli, imbattuto da 16 partite in questa stagione, è uscito prevedibilmente dai blocchi, segnando due gol nei primi 16 minuti.

Mancavano solo 11 minuti sul cronometro quando Giovanni Di Lorenzo ha sentito l’impressionante Simeone che si precipitava lungo la fascia destra per segnare un gol in apertura clinica, lanciando un tiro preciso oltre McGregor e sul secondo palo.

Quattro minuti più tardi Simeone ha colpito di testa un cross provocatorio di Mario Rui, con i difensori Leon King e Ben Davies impotenti su entrambe le parti.

I Gers raccolgono record indesiderati

I Rangers hanno subito 19 gol in questa Champions League, il numero più alto mai segnato da una squadra scozzese nella fase a gironi in una sola stagione.

Gli ospiti si sono rialzati nel secondo periodo, ripristinando un po’ di orgoglio assediato, prima che Ostigard salisse in rete su corner di Raspadori sul secondo palo, aggiungendo la lucentezza a una vittoria casalinga senza sforzo.

Van Bronckhorst: il livello CL è “enorme”

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

Parlando dopo la sconfitta per 3-0 contro il Napoli in Champions League, l’allenatore dei Rangers Giovanni van Bronckhorst suggerisce che i fan devono apprezzare l’alto livello degli avversari che hanno affrontato nella competizione.

Il manager dei Rangers Giovanni van Bronckhorst:

“Dovremmo vedere la prestazione di oggi in termini di Champions League. Per me è stata positiva. Se la confronti con tutte le partite che abbiamo giocato.

“Abbiamo dei bei momenti nella partita. Troppe partite abbiamo subito troppi gol facilmente. L’esempio più grande è contro il Liverpool in casa.

“Non puoi immaginare gli avversari che affrontiamo in questo momento in questo girone. Stiamo pensando alle nostre prestazioni ovviamente, ma dobbiamo essere realistici.

“È sempre così quando giochi in Champions League. Il livello che stiamo affrontando in questo momento in questo girone è immenso. Se guardi i risultati altrove, grandi squadre, Barcellona e Juventus, non si qualificano nemmeno.

“Quindi, questo è tutto ciò che posso dire. È il livello che dobbiamo affrontare. Devi essere pronto per 90 minuti”.

Tavernier: i gol “facili” ci costano

Il capitano dei Rangers James Tavernier ha dichiarato a BT Sport:

“Siamo delusi per aver perso la partita. Ho sentito che possiamo trarre alcuni aspetti positivi da quella rispetto alle altre partite che abbiamo giocato nel girone.

“Abbiamo fatto due gol facili nel primo tempo e ho sentito che avevamo due buone, grandi occasioni che avrebbero potuto pareggiare il gioco.

“Dobbiamo prendere gli aspetti positivi del gioco e basarci su quello. Hanno colto le loro possibilità, ma questo è il livello a cui stiamo giocando e dobbiamo imparare da quello”.

Qual è il prossimo?

Rangers tornano in azione nella Premiership scozzese sabato quando si recheranno a Aberdeen; inizio alle 15:00. L’ultima partita della fase a gironi di Champions League di martedì 1 novembre li vedrà i benvenuti Aiace a Ibrox.

Napoli ospite Sassuolo sabato in Serie A prima della trasferta Liverpool martedì nell’ultima partita della fase a gironi di Champions League.

Leave a Comment