L’OMS lancia il 4° Festival della salute per tutti i film

L’OMS ha lanciato un bando per cortometraggi per la 4a edizione del Festival Health for All Film.

“Il festival cinematografico dell’OMS Health for All è diventato un’incredibile piattaforma per raccontare storie potenti da tutto il mondo su persone che affrontano tutti i tipi di sfide per la salute e su coloro che dedicano la propria vita al miglioramento della salute”, ha affermato il direttore generale dell’OMS, il dott. Tedros Adhanom Ghebreyesus. “I film forniscono un modo autentico per le persone colpite di connettersi con gli altri e contribuire a una migliore comprensione delle comunità che serviamo”.

Il bando per i cortometraggi (della durata massima di 8 minuti) si apre il 31 ottobre 2022 e si concluderà il 31 gennaio 2023. L’OMS invita le istituzioni pubbliche, le organizzazioni non governative, le comunità di pazienti e di operatori sanitari, gli studenti della sanità pubblica e le scuole di cinema di tutto il il mondo a presentare il loro cortometraggio originale. Il festival è aperto anche a registi indipendenti, società di produzione ed emittenti televisive.

Circa 70 film selezionati saranno presentati al pubblico nell’aprile 2023 tramite il canale Youtube e il sito web dell’OMS. Da questo elenco, una giuria di illustri professionisti, artisti, attivisti ed esperti senior dell’OMS selezionerà i film premiati. Sharon Stone, attrice statunitense acclamata dalla critica e sostenitrice pubblica di questioni sanitarie e umanitarie, ha confermato che si unirà di nuovo alla giuria nel 2023, dopo aver partecipato al festival del 2022. (https://youtu.be/ahM7dwXZs8k).

Verranno assegnati tre “GRAND PRIX”, uno per ciascuna categoria principale, in linea con i principali obiettivi globali dell’OMS in materia di salute pubblica: copertura sanitaria universale, emergenze sanitarie, migliore salute e benessere. Ci saranno anche premi speciali per film sui cambiamenti climatici e la salute, salute sessuale e riproduttiva e diritti, un film prodotto da studenti e un cortometraggio (da 1′ a 2’30 pollici di lunghezza).

I film vincitori del festival stanno contribuendo ad aumentare la consapevolezza e il supporto per i problemi sanitari chiave in tutto il mondo. Con una media di 1150 candidature all’anno da 110 paesi, i film vengono utilizzati sempre più da altre istituzioni e partner per la promozione e l’istruzione della salute e si stanno esplorando future sinergie con l’Accademia dell’OMS e il programma Analisi comportamentali dell’OMS.

“Lo storytelling è un impegno tra le persone. Non è solo qualcuno che fa un film, è qualcuno che guarda un film”, ha affermato il dottor Mike Ryan, direttore esecutivo del programma per le emergenze sanitarie dell’OMS, giurato del festival cinematografico nel 2021. “Questo è esattamente il modo in cui l’OMS dovrebbe trasformarsi: trasformare il modo in cui ci impegniamo con il mondo e questo festival è solo un esempio di come possiamo cambiare la nostra mentalità”.

In onore del 75° anniversario dell’OMS nel 2023, questo invito a presentare film è anche eccezionalmente aperto ai film storici e ai film recenti di studenti che condividono la loro visione delle sfide attuali e delle soluzioni future per migliorare la salute. Verrà creata una playlist speciale per evidenziare queste testimonianze.

* * *

Per maggiori dettagli, visitare il sito web multilingue del festival: https://www.who.int/film-festival

Leave a Comment