Lewandowski e Messi guidano Polonia e Argentina in uno scontro di stili | Mondiali 2022

MSpecchio delle mie brame, chi è il più acuto di tutti? Mercoledì sera tutti gli occhi allo stadio 974 saranno attratti, inesorabilmente, dalla versione calcistica di un concorso di bellezza: le ricche doti offensive di Lionel Messi possono guidare l’Argentina nella fase a eliminazione diretta o la straordinaria efficienza sotto porta di Robert Lewandowski potrebbe consentire alla Polonia di eclissare il Gruppo C preferiti?

“Facciamo affidamento su questi grandi attaccanti, ma un individuo non può vincere da solo”, ha detto martedì Czeslaw Michniewicz, allenatore della Polonia. “Ma non è solo una battaglia tra Lewandowski e Messi – non è tennis, non è uno contro uno, non servono! Robert ha bisogno dei suoi compagni di squadra, proprio come Leo”.

Tuttavia Michniewicz, la cui squadra guida il Gruppo C con un punto di vantaggio sull’Argentina, paragona il talismano della squadra sudamericana al famoso campione italiano di sci alpino degli anni ’80 e ’90 Alberto Tomba. “Al briefing del nostro team abbiamo parlato di Alberto Tomba in pista; è stato in grado di evitare tutti “, ha detto il 52enne. “Quindi devo mettere i miei giocatori nelle condizioni di fare la differenza perché, in caso contrario, Messi segnerà facilmente. Hai bisogno di più di una persona per fermarlo.

Guida veloce

Qatar: oltre il calcio

Mostrare

Questa è una Coppa del Mondo come nessun’altra. Negli ultimi 12 anni il Guardian ha riferito sulle questioni relative al Qatar 2022, dalla corruzione e violazioni dei diritti umani al trattamento dei lavoratori migranti e leggi discriminatorie. Il meglio del nostro giornalismo è raccolto nella nostra home page dedicata a Qatar: Beyond the Football per coloro che vogliono approfondire le questioni oltre il campo.

La segnalazione del Guardian va ben oltre ciò che accade in campo. Sostieni il nostro giornalismo investigativo oggi.

Grazie per il tuo feedback.

Le somiglianze tra l’eccellenza tecnica di Tomba nello slalom e le manovre offensive sfuggenti dell’attaccante del PSG hanno portato i giocatori della Polonia a discutere su come fermare “Messi che balla tra i pali” mentre riflettono sul modo migliore per impedirgli di guidare lo spogliatoio dell’Argentina in una giga celebrativa post-partita di gioia.

Come, dunque, tenere sotto controllo un giocatore che ha segnato 93 gol in 167 presenze in nazionale? Michniewicz è diventato realistico e retorico. “Giocando con l’Argentina devi prepararti per quando subisci ed evitare il panico quando ciò accade”, ha detto. “Come fermare Messi è una grande domanda. Il mondo ci sta pensando da diversi anni e non credo che troveremo una risposta. A 35 anni dice che questa è la sua ultima Coppa del Mondo, quindi mi aspetto che sarà molto ambizioso”.

A 34 anni Lewandowski ammette che potrebbe essere anche il suo canto del cigno, e l’allenatore dell’Argentina, Lionel Scaloni, non sottovaluta certo la minaccia rappresentata da un centravanti che crede nell’abitudine di mangiare dolci prima dei secondi e di proteggere il piede destro un po’ più forte da dormendo sul fianco sinistro, hanno contribuito a renderlo il capocannoniere della Polonia con 77 gol in 136 partite.

Lionel Messi si allontana dopo aver segnato contro il Messico.
Lionel Messi si allontana dopo aver segnato contro il Messico. Fotografia: Simon Stacpoole/Fuorigioco/Getty Images

“Lewandowski è un grande giocatore”, ha detto Scaloni, enfaticamente. Potrebbe non essere d’accordo con l’idea che il dessert aiuti per la prima volta a bruciare i grassi, ma apprezza anche il pericolo che “Lewangoalski” potrebbe rappresentare per la sua squadra in una notte in cui potrebbe richiedere la vittoria per garantire il progresso. “Da tifoso di calcio è un piacere e un privilegio vedere Robert da vicino. Devi divertirti con un giocatore così grande… ma saremo preparati per lui”.

Il gol di Lewandowski nella vittoria per 2-0 contro l’Arabia Saudita sabato scorso – incredibilmente il primo dell’attaccante del Barcellona in una Coppa del Mondo – ha costretto la Polonia a richiedere al massimo un punto per raggiungere la fase a eliminazione diretta. L’Argentina, nel frattempo, rimane leggermente scioccata dopo la sconfitta iniziale per 2-1 contro l’Arabia Saudita.

Scaloni potrebbe certamente fare con Messi che si aggiunge al rigore segnato contro i sauditi e al gol che ha segnato nel più rassicurante 2-0 contro il Messico.

“So che tutta l’Argentina conta su Messi”, ha detto Michniewicz. “Lo rispetteremo ma continueremo a credere di poter vincere”.

Dato che l’Argentina era rimasta imbattuta per 36 partite prima di fallire contro l’Arabia Saudita, potrebbe essere un compito arduo, ma Lisandro Martínez, il difensore del Manchester United di Scaloni, non sembrava troppo fiducioso. “La Polonia è un avversario molto duro e Lewandowski è un giocatore di punta”, ha detto. “Lewandowski si muove così bene, è così dinamico. Sappiamo che dobbiamo rimanere concentrati per tutti i 90 minuti.

“Ma dobbiamo fidarci di noi stessi e del nostro calcio. Eravamo molto ansiosi prima della partita con il Messico perché sapevamo che sarebbe stato tutto o niente. Sappiamo di cosa siamo capaci ma sappiamo anche che non abbiamo ancora raggiunto il nostro livello migliore. Ma ci stiamo provando. Dobbiamo mantenere la calma, dare il massimo e mostrare lo stile per cui siamo conosciuti”.

La sottotrama Messi/Lewandowski è amplificata dal fatto che le carriere della coppia hanno spesso percorso linee parallele. Sebbene sia un tipo di attaccante molto diverso, il capitano della Polonia ha effettivamente sostituito Messi al Camp Nou dopo la partenza di quest’ultimo per il PSG e, nonostante la coppia non sia sempre sembrata esattamente migliore amica quando gareggiava per i premi individuali, si dice che questi due gladiatori d’attacco potrebbero ancora essere uniti per un ultimo evviva a Barcellona.

“Quando c’era Messi sono andato tante volte al Barça per vederlo”, dice Michniewicz. “Dovremmo essere tutti entusiasti di giocare contro di lui in una partita in cui la posta in gioco è alta. Questo è un periodo meraviglioso, ma voglio andarmene felice”.

Leave a Comment