Lettera di LEAD1 che propone di nominare COO del college football

Secondo una lunga lettera dell’Associazione LEAD1 ottenuta da ESPN, i leader di tutto il college di atletica leggera stanno valutando la possibilità di nominare un chief operating officer del college football che riferisca a un proposto consiglio di amministrazione del calcio FBS.

La lettera è stata inviata questa settimana a tutti i direttori atletici della divisione I, ai membri del comitato di trasformazione della divisione I della NCAA e al consiglio di amministrazione della NCAA.

La proposta è stata fatta circolare ai più alti livelli del college football, compresi i 10 commissari FBS e il direttore esecutivo dei College Football Playoff Bill Hancock, hanno detto fonti.

Le raccomandazioni dettagliate per la futura governance dello sport sono il risultato di mesi di discussioni, che hanno iniziato a ribollire la scorsa primavera, quando alcune delle voci più importanti dell’atletica universitaria, tra cui il direttore atletico dell’Ohio State Gene Smith, hanno sostenuto la separazione del football universitario dal NCAA interamente.

Qualsiasi slancio per questo è cambiato a settembre, quando la stragrande maggioranza dei direttori atletici della Divisione I agli incontri annuali di LEAD1 ha espresso una forte preferenza per mantenere il calcio FBS sotto la NCAA se può essere più snello e meno burocratico.

A seguito del forte consenso nella sua riunione autunnale, LEAD1, che rappresenta i 131 direttori atletici della FBS, ha istituito un gruppo di lavoro composto da rappresentanti di tutte le 10 conferenze FBS.

Secondo la proposta del gruppo, il consiglio di amministrazione del calcio FBS sarebbe composto principalmente da persone con una significativa conoscenza del calcio e nominate dalla loro conferenza. Ci sarebbe anche un rappresentante dell’American Football Coaches Association, insieme a quattro direttori indipendenti, tra cui almeno due ex studenti-atleti — una combinazione di persone imparziali e coloro che hanno una prospettiva da giocatori, cosa che la Knight Commission ha valutato separatamente spingendo per.

Il consiglio di amministrazione del calcio FBS “deciderà su tutte le questioni relative al calcio FBS” ad eccezione delle regole relative agli accademici, agli aiuti finanziari e alla salute e sicurezza. Mentre il consiglio supervisionerebbe cose come l’arbitraggio, le regole e possibilmente la programmazione, molti concordano sul fatto che ci sono questioni che dovrebbero rimanere a livello di rettori universitari e l’NCAA rimarrebbe uno scudo legale.

I problemi di responsabilità sono al centro del motivo per cui la maggior parte dei leader atletici vuole che il football universitario rimanga sotto la NCAA. La NCAA ha attualmente un Football Oversight Committee, ma sei dei 18 membri rappresentano la FCS, e molti direttori atletici si lamentano di avere sfide diverse che dovrebbero essere affrontate separatamente.

Il COO sarebbe una posizione simile a quella di Dan Gavitt, che è il vicepresidente senior del basket NCAA. Il calcio FBS è attualmente l’unico sport collegiale governato dalla NCAA ma gestisce il proprio campionato nazionale attraverso il CFP. La NCAA si occupa di questioni come le regole, l’arbitraggio, il contenzioso per commozione cerebrale e l’applicazione, ma non ha una persona tipo Gavitt al tavolo quando vengono prese decisioni significative sullo sport. Questa posizione proposta sarebbe anche nel gruppo dirigente / gabinetto del presidente della NCAA.

Sebbene LEAD1 non abbia l’autorità per implementare nessuna delle raccomandazioni, è un altro passo verso il cambiamento del modo in cui è governato lo sport del football universitario mentre la NCAA subisce cambiamenti radicali alla propria organizzazione e maggiori spostamenti di potere nelle singole conferenze. La proposta spinge anche la NFL a fornire supporto finanziario, sostenendo che “la NFL raccoglie i vantaggi del calcio FBS che funge da sistema agricolo senza fornire alcun supporto finanziario (e altre risorse) alla NCAA”.

È probabile che ci vorranno settimane per raccogliere feedback e alla fine la proposta dovrebbe essere approvata dal Div. Consiglio di amministrazione. Mentre potrebbero esserci dei respingimenti al piano, potrebbero esserci anche alcuni che vogliono aspettare fino a quando la NCAA nominerà un presidente per sostituire Mark Emmert prima di apportare modifiche così drastiche alla struttura dello sport. Inoltre, non è chiaro chi debba votare per approvarlo ufficialmente, poiché secondo le fonti vi sono pareri legali divergenti.

Secondo la lettera, “In mancanza di attuazione di queste raccomandazioni, i nostri AD FBS sono favorevoli a esaminare le opzioni per tale processo decisionale al di fuori della NCAA”.

Leave a Comment