L’economia del matrimonio offre forti opportunità di crescita per le piccole imprese – WWD

Mentre la pandemia ha portato i fidanzati a dover spostare, posticipare e persino annullare i matrimoni, l’industria del matrimonio è sicuramente tornata a pieno regime, alimentata in gran parte da piccole imprese.

Secondo un sondaggio condotto da Intuit QuickBooks su 500 adulti statunitensi che si sono sposati nell’ultimo anno, il 95% delle coppie ha lavorato con almeno una piccola impresa. La società osserva che la scoperta dimostra un chiaro appetito da parte dei consumatori di scegliere di lavorare con le piccole imprese per il giorno del loro matrimonio.

L’opportunità attraverso l’industria del matrimonio, ha affermato la società, è destinata ad alimentare in gran parte la crescita delle piccole imprese nel 2022 e oltre, soprattutto a causa dell’ampia portata di elementi che contribuiscono alla pianificazione del matrimonio perfetto. Le coppie hanno condiviso di aver lavorato con queste piccole imprese per una gamma di prodotti e servizi tra cui fotografi, truccatori, organizzatori di eventi, fioristi, fornai, ristoratori, parrucchieri, DJ e altro ancora.

Tuttavia, in tutte le categorie, le piccole imprese si scontrano con i grandi fornitori nello spazio del matrimonio e alcune sfide ne derivano. I dati nel sondaggio di Intuit QuickBooks hanno rilevato che il motivo principale per cui le coppie hanno scelto di assumere un’impresa più grande era dovuto al fatto che la piccola impresa non offriva lo stesso servizio (41%). Un altro terzo degli intervistati ha affermato di aver scelto un fornitore più grande perché la piccola impresa non era disponibile quando ne avevano bisogno.

È importante sottolineare che molte coppie decidono consapevolmente di lavorare con un piccolo fornitore con quasi tutti (98%) degli intervistati che affermano che era “importante lavorare con una piccola impresa come fornitore”.

In parte, questo sentimento riflette il desiderio generale dei consumatori di supportare le piccole imprese, con un terzo degli intervistati che ha riferito di voler supportare le imprese locali colpite negativamente da COVID-19. Approfondindo il motivo per cui i consumatori ritengono essenziale supportare le piccole imprese, l’azienda ha rilevato che il 44% degli intervistati ritiene che il servizio sarebbe stato migliore e più personalizzato utilizzando un fornitore di piccole imprese.

Per sfruttare le opportunità offerte dall’industria del matrimonio, gli autori del rapporto sottolineano la necessità per le piccole imprese di modernizzare i metodi di accettazione dei pagamenti man mano che la loro attività cresce. Il sondaggio di Intuit QuickBooks ha rivelato che la forma di pagamento più popolare è in contanti, con il 56% dei consumatori che afferma di aver pagato i fornitori in contanti. Altri due terzi degli intervistati hanno affermato di aver utilizzato una carta di credito per pagare i fornitori e il 21% ha utilizzato criptovaluta.

Nel complesso, i consumatori di venditori di matrimoni di piccole imprese hanno condiviso un grande apprezzamento ed esperienze positive. Con il 68% degli intervistati che ha affermato che c’era un “fornitore che ha salvato la situazione”, il 74% ha riferito che il venditore era una piccola impresa.

In particolare, in un secondo rapporto di sondaggio di Intuit QuickBooks, i dati hanno rivelato che i consumatori prevedono di spendere il 40% del budget totale per le vacanze in piccole imprese, rappresentando un’opportunità di 88 miliardi di dollari durante la stagione dello shopping natalizio.

Leave a Comment