L’allenatore di football della Louisiana Michael Desormeaux è perfetto per Ragin’ Cajuns

LAFAYETTE, La. — Michael Desormeaux è salito sul podio alla sua conferenza stampa introduttiva come capo allenatore della Louisiana e ha incanalato le sue radici cajun. Nel suo tipico modo autoironico, ha deviato l’attenzione e ha consegnato una battuta direttamente a un collegio elettorale che comprende fluentemente.

“Va bene, quindi manterrò questo breve”, ha detto. “Ho sentito che hanno comprato Jambalaya Shoppe e birra là dietro, ed è per questo che sono tutti qui.”

Desormeaux proviene dal casting centrale di Cajun, poiché la sua genealogia di famiglia – scritta a mano, sottolinea – risale alla fine del 1700 qui, quando il suo primo membro della famiglia francese si stabilì nella regione di Acadiana. Suo bisnonno lavorava nelle miniere di sale, suo nonno è cresciuto come pugile Golden Gloves e in seguito è diventato un capo dei vigili del fuoco, e suo padre ha giocato a calcio alla LSU.

Desormeaux, 37 anni, è originario della vicina New Iberia ed ex quarterback della Louisiana. Guida un camioncino, ama sia il granchio che la caccia all’anatra. Si affretta a sottolineare che il gumbo nella zona di Lafayette è più in stile Cajun a base di radici, molto diverso dal pomodoro a base di New Orleans. Possiede anche un campo che lui ei suoi fratelli hanno costruito a mano, ovviamente.

“Questo è l’unico lavoro di cui sono preoccupato, a cui tengo, che voglio”, ha detto a ESPN questa primavera. “Mi sento davvero così. Sento che questo posto è unico.”

Quindi, quando il direttore atletico Bryan Maggard aveva bisogno di un successore per Billy Napier, di gran lunga l’allenatore di maggior successo nella storia della scuola moderna, ha raddoppiato sia il recente strepitoso successo della scuola di titoli consecutivi di conferenze sia l’idea di massimizzare le risorse locali.

Sia la familiarità di Desormeaux con la regione che il progetto vincente che Napier ha spiegato hanno reso la scelta più ovvia. Maggard ha intervistato giocatori da ogni angolo del roster – dal punter al quarterback alla difesa – e la loro scelta schiacciante è stata Desormeaux, l’allenatore del tight end e coordinatore della co-offensiva. I giocatori non lo amavano solo; sapevano attraverso la sua personalità fuori misura che li amava.

“Aveva un rapporto incredibile con i giocatori”, ha detto Maggard. “Aveva reclutato circa un terzo del roster dell’anno scorso. Ciò si è distinto insieme ai rapporti che ha con gli allenatori di football delle scuole superiori della Louisiana.

“È qualcuno che capisce questa cultura, perché questa cultura è lui. È molto orgoglioso di dove viene”.

Con il veterano quarterback Levi Lewis (35-7 da titolare) fuori dall’idoneità e sette giocatori chiave che si tuffano nel portale per le opportunità di Power 5, il debutto per 2-3 di Desormeaux nel 2022 non ha eguagliato il dominio degli ultimi tre anni di Napier ( 33-5). Mercoledì sera, i Ragin’ Cajuns hanno un primo piano quando giocano a Marshall (3-2) su ESPN2.

In uno stato in cui ci sono più prospettive di draft NFL pro capite di qualsiasi altro, c’è la certezza che assumere un allenatore che conosce lo stato così come chiunque altro aiuterà a riportare la Louisiana ai livelli in cui Napier ha portato i Cajuns.

“Non credo sia realistico aspettarsi che saremo classificati tra i primi 25 ogni anno”, ha detto Lewis Cook, allenatore della Notre Dame High School of Acadia Parish, ed ex assistente della Louisiana. “Penso che sia uno di quegli accordi in cui lo costruisci per un paio d’anni per essere nel punto in cui eravamo…

“Potrebbe volerci un anno o due, ma Mike porterà lì quei ragazzi esperti come l’anno scorso. Succederà di nuovo? Penso che accadrà”.


Pochi conoscono la cultura locale meglio di Tim Leger, il coordinatore offensivo del programma, coordinatore del reclutamento ed ex star della vicina Acadiana High School. Suo figlio, Gunner, era un giocatore di baseball americano della scuola.

Il modo migliore in cui può illustrare il cajun bona fides di Desormeaux è quello che fa per indottrinare i nuovi membri dello staff: indossare trampolieri e imparare a catturare i gamberi.

Proprio come Desormeaux compra i suoi sacchi di aragoste per prepararli nel modo che preferisce, è anche particolarmente attento a curare l’elenco nel modo corretto. Lo stato della Louisiana aveva 71 giocatori della NFL nei roster del giorno di apertura, il che significa che una persona su quasi 70.000 nello stato finisce in un roster della NFL. Nessuno stato è un secondo vicino.

Con LSU l’unica opzione Power 5 nello stato, ci sono molti giocatori grezzi ma di talento sparsi per lo stivale della Louisiana.

“Questo è un luogo di sviluppo”, ha detto Leger. “C’è grande, c’è lungo e c’è atletica in tutto questo stato. Molti di loro sono sottosviluppati. Avremo i ragazzi con dimensioni, lunghezza e velocità; gli strumenti ci sono. Dobbiamo solo sviluppare il ragazzo. È fatto un ottimo lavoro per adattarlo”.

Desormeaux sa che il personale tecnico delle scuole superiori locali è spesso tassato, poiché racconta la storia di una recluta che guida effettivamente le esercitazioni sulla linea difensiva prima della partita perché quel personale non aveva un allenatore. La maggior parte delle scuole nelle aree rurali ha solo tre o quattro allenatori nel personale.

È una questione di conoscere il terreno locale per trovare giocatori come il ricevitore junior Peter LeBlanc, che ha giocato come terzino in un’ala T al Catholic-New Iberia. È sbocciato in un solido ricevitore per i Cajuns, che ha solo bisogno di tempo e opportunità. Robert Hunt proveniva da Berkville, in Texas, e ha indossato la maglia rossa per un anno prima di diventare la scelta numero 39 in assoluto nel draft NFL 2020. Trovare e sviluppare è stato il modo in Louisiana.

“Quello che aiuta davvero qui, in questa parte del paese, sono giocatori davvero talentuosi che sono giocatori di sviluppo”, ha detto Desormeaux. “Ci sono molti buoni giocatori che vengono qui e hanno bisogno di più ripetizioni e tempo. La vicinanza che abbiamo con buoni giocatori aiuta sicuramente”.

Così fa la familiarità. Insieme ai profondi legami familiari, Desormeaux è stata anche una star del liceo, allenatore di scuola superiore e reclutatore locale. Apprezza quanto l’area riguardi le relazioni, la comunità e gli infiniti festival che celebrano cose come il boudin.

È abbastanza legato alla zona da scherzare sul fatto che dovrebbe essere un lontano parente del famoso fantino con lo stesso cognome, Kent Desormeaux. Pronunciano i nomi in modo diverso, poiché la pronuncia dell’allenatore è più una z dura alla fine della prima sillaba – “DEZ” – mentre quella del fantino è più sulla linea della tradizionale fonetica cajun.

“Tutti gli altri dicono Desormeaux”, ha detto, sottolineando il SORE nella pronuncia. “Devi presumere che ci sbagliamo.”

Sotto l’umorismo autoironico c’è un temperamento focoso, qualcos’altro per cui la zona è nota. Dopotutto, nessun’altra scuola usa un peperone come apostrofo nel proprio logo, come quello di Ragin’ Cajuns. Ma è equilibrato con i giocatori che sanno che Desormeaux li amerà altrettanto duramente. E questo lo rende riconoscibile per la squadra e non solo.

“Lega la comunità che uno di loro è qui”, ha detto il coordinatore difensivo LaMar Morgan. “Sapevo che sarebbe stato l’allenatore qui. Semplicemente non sapevo che sarebbe stato in questo ciclo. È una persona d’élite e conosce davvero la comunità e i giocatori. Questo è ciò che lo rende speciale”.


Quella vicinanza al talento e la capacità di svilupparlo, sulla scia della partenza di Napier dopo la stagione 2021, ha beneficiato altri tanto quanto la Louisiana nel 2022. Tre trasferimenti sono finiti con Napier in Florida, tra cui la guardia offensiva O’Cyrus Torrence, i Gators Il miglior potenziale cliente della NFL non si chiama Anthony Richardson. I primi due tailback sono finiti a TCU e Florida, mentre i trasferimenti di altri giocatori di talento sono andati a LSU e Kansas.

I sette giocatori che si sono trasferiti mostrano l’attuale fragilità di operare ad alto livello nel Gruppo dei 5. La fuga di talenti, in parte, ha contribuito a portare a una serie di tre sconfitte consecutive contro Rice, Louisiana-Monroe e South Alabama. Ci sono dolori crescenti che si rompono in un nuovo quarterback con Lewis andato, dato che hanno giocato sia a Chandler Fields che a Ben Wooldridge. (I campi non giocheranno contro Marshall a causa di un infortunio alla parte superiore del corpo, dando a Wooldridge il suo primo inizio di carriera).

Considera i quattro nuovi uomini di linea offensivi e la Louisiana è la numero 114 in attacco totale nel paese. La difesa è stata robusta sotto Morgan, in quanto sono terzi a livello nazionale per palle perse forzate (14) e n. 36 a livello nazionale per difesa a punteggio (20,4). Arriverà un po’ di equilibrio. Non aspettarti scuse da portale da Desormeaux.

“Questo è il mondo in cui viviamo”, ha detto Desormeaux. “Tutti stanno perdendo giocatori ovunque. Tutti hanno perso giocatori nel portale di trasferimento. Tutti passano attraverso le stesse cose. Per noi, non sentirai mai nessuno giustificare la nostra posizione. Per alcuni dei giovani ragazzi , significa opportunità, ecco come la vedo io”.

Sebbene l’inizio sia stato lento, il progetto rimane. Maggard ha scelto di promuovere internamente perché sentiva che Napier ha lasciato un solido modo di fare le cose, un modello Alabama-lite in cui gli allenatori del controllo qualità vengono pagati $ 18.000 invece di $ 80.000. Andare fuori significava rischiare facendo saltare tutto in aria.

La Louisiana è stata a lungo una delle scuole più impegnate finanziariamente nella cintura del sole, a lungo invidiata dai suoi rivali. Desormeaux è anche entusiasta dell’allineamento, poiché il presidente della scuola, il dottor E. Joseph Savoie – naturalmente, si chiama “T-Joe” – ha visto il valore di un’atletica forte e dei ritorni dal supporto del calcio.

“Ci sono molte somiglianze tra [Desormeaux] e Billy Napier”, ha detto Maggard. “Se stavi per ottenere Napier 2.0, ce l’hai. È estremamente genuino, molto umile e molto intelligente. Te lo dico io, adora questo posto.

“Darà tutto ciò che ha non solo per mantenere il successo, ma anche per elevarlo”.

E ci saranno sicuramente birra e jambalaya per festeggiare quando arriverà quel giorno. Aspettati una rapida conferenza stampa prima che tutti si tuffino.

.

Leave a Comment