La star del tennis Novak Djokovic ottiene il visto per giocare agli Australian Open | Novak Djokovic

La stella del tennis Novak Djokovic riceverà un visto dal governo australiano, che gli consentirà di giocare gli Australian Open 2023.

Guardian Australia fa sapere che il ministro dell’immigrazione, Andrew Giles, concederà un visto a Djokovic, ribaltando un divieto di tre anni che ha accompagnato la decisione del precedente governo di annullare il suo visto alla vigilia dell’apertura del 2022.

Nel gennaio 2022 l’allora governo di coalizione ha revocato il visto di Djokovic sulla base del fatto che una recente diagnosi di Covid non giustificava un’esenzione dall’obbligo dell’Australia di vaccinare i visitatori.

Sebbene Djokovic abbia ottenuto una sospensione temporanea presso il tribunale del circuito federale, l’allora ministro dell’immigrazione, Alex Hawke, ha deciso di annullare il visto sulla base della presenza di Djokovic in Australia potrebbe rischiare “disordini civili” poiché è “percepito da alcuni come un talismano di un comunità di sentimento anti-vaccino”.

Djokovic ha perso un secondo caso giudiziario federale, che ha portato alla sua espulsione pochi giorni prima di partecipare al torneo, cercando la sua decima corona agli Australian Open alla ricerca del 21esimo titolo record del Grande Slam.

Da allora l’Australia ha annullato l’obbligo di vaccinazione dei visitatori. Per revocare il divieto di tre anni, il ministro deve essere convinto che esistano circostanze cogenti per consentire il ritorno di una persona a cui era stato precedentemente revocato il visto.

Djokovic ha detto ai giornalisti dopo aver vinto la sua partita di apertura alle finali ATP di Torino lunedì sera di non aver ancora sentito “nulla di ufficiale” dal governo australiano.

“Stiamo aspettando”, ha detto. “Stanno comunicando con il governo dell’Australia. Questo è tutto quello che posso dirti per ora.

Martedì scorso il direttore dell’Australian Open, Craig Tiley, ha espresso ottimismo sul fatto che la stella del tennis serba sarebbe stata ammessa in Australia per competere.

“C’è un normale processo di richiesta del visto che tutti stanno attraversando in questo momento, e tutti passeranno attraverso il momento giusto”, ha detto Tiley.

“Non credo che ci dovrebbe essere alcun trattamento di favore per nessuno. Ma mi aspetto pienamente di avere una risposta per tutti nel momento in cui avranno bisogno di prenotare i loro voli ed entrare, incluso Novak.

“Dipende interamente dal governo australiano. So che Novak vuole venire a giocare e tornare a gareggiare.

“Ama l’Australia ed è dove ha avuto il miglior successo ma il tempismo [on any announcement] dipende da qualcun altro e lo suoneremo a orecchio.

“Capisce le circostanze e tutto, ma deve risolverlo con il governo federale. Sono fiducioso che raggiungeranno un accordo e si spera che sia positivo.

Leave a Comment