La nuova rete neurale della Disney può facilmente cambiare l’età di un attore

Un esempio della tecnologia di re-invecchiamento FRAN della Disney che mostra l'immagine originale a sinistra e le righe invecchiate di esempi più vecchi (in alto) e più giovani (in basso) della stessa persona.
Ingrandire / Un esempio dell’intelligenza artificiale che cambia l’età FRAN della Disney che mostra l’immagine originale a sinistra e le righe invecchiate di esempi più vecchi (in alto, a 65 anni) e più giovani (in basso, a 18 anni) della stessa persona.

I ricercatori Disney hanno creato una nuova rete neurale in grado di alterare l’età visiva degli attori in TV o film, riferisce Gizmodo. La tecnologia consentirà ai produttori televisivi o cinematografici di far sembrare gli attori più vecchi o più giovani utilizzando un processo automatizzato che sarà meno costoso e dispendioso in termini di tempo rispetto ai metodi precedenti.

Tradizionalmente, quando il personale degli effetti speciali di una produzione video o cinematografica deve far sembrare un attore più vecchio o più giovane (una tecnica Disney chiamata “re-invecchiamento”), in genere utilizza un processo di scansione 3D e modellazione 3D o un frame-by 2D -frame ritocco digitale del volto dell’attore utilizzando strumenti simili a Photoshop. Questo processo può richiedere settimane o più, a seconda della durata del lavoro.

Al contrario, la nuova tecnica di intelligenza artificiale della Disney, chiamata Face Re-aging Network (FRAN), automatizza il processo. Disney lo definisce “il primo metodo pratico, completamente automatico e pronto per la produzione per far invecchiare i volti nelle immagini video”.

Un video dimostrativo della ricerca per la tecnologia di re-invecchiamento della Disney.

Per costruire FRAN, i ricercatori Disney hanno generato casualmente migliaia di esempi di volti invecchiati sinteticamente tra i 18 e gli 85 anni utilizzando StyleGAN2. Con questi dati di formazione in mano, FRAN ha appreso i principi generali su come l’aspetto di una persona cambia con l’età. Ora che l’addestramento è completo, può applicare quei principi di invecchiamento a un vero attore in movimento, fotogramma per fotogramma.

“La nostra rete è addestrata in modo supervisionato su un gran numero di coppie di immagini di volti che mostrano la stessa persona sintetica e fotorealistica, etichettata con la fonte corrispondente e l’età target”, hanno scritto i ricercatori in un documento accademico corrispondente. Generando sinteticamente i dati di addestramento, hanno aggirato il “compito apparentemente impossibile” di raccogliere immagini raffiguranti “una varietà di identità, età ed etnie da diversi punti di vista”.

Il risultato è ciò che la Disney chiama una soluzione “pronta per la produzione”, il che significa che crea un output di qualità sufficientemente elevata da essere utilizzato in un vero film o programma televisivo. È forse la prima soluzione AI del suo genere in grado di alterare dinamicamente l’età di un attore su un video nonostante le espressioni, le condizioni di illuminazione e i punti di vista variabili. I ricercatori hanno inoltre sviluppato un’interfaccia di facile utilizzo per FRAN che consentirà agli artisti di utilizzare facilmente lo strumento in un ambiente di produzione.

La Disney ha presentato la ricerca in un documento intitolato “Production-Ready Face Re-Aging for Visual Effects” mercoledì e l’ha presentata per l’inclusione alla conferenza ACM SIGGRAPH Asia del 2022 a dicembre. Gli autori dell’articolo includono Gaspard Zoss, Prashanth Chandran, Eftychios Sifakis, Markus Gross, Paulo Gotardo e Derek Bradley, tutti affiliati ai Disney Research Studios di Zurigo, in Svizzera.

Considerando la storia della Disney con l’inserimento di attori generati dal computer in film e programmi TV di Star Wars, inclusi alcuni che sono stati invecchiati utilizzando CGI, non saremmo sorpresi di vedere una tecnologia simile a FRAN ampiamente utilizzata nelle future produzioni Disney, anche se non ci sono piani. stato annunciato.

Leave a Comment