La mostra Long Live the Christmas Tree si apre a Harewood House

Long Live the Christmas Tree, una mostra di installazioni natalizie non convenzionali, ha aperto a Harewood House nel West Yorkshire, in Inghilterra.

La casa di campagna ha invitato 11 artisti, designer e creatori a creare alberi di Natale “tradizionalmente non tradizionali” che attingono dalla storia e dalle risorse della casa di campagna e della sua tenuta.

Stacking di Juli Bolanos-Durman
Juli Bolaños-Durman ha creato Stackings, una torre di bottiglie di vetro a forma di albero

I risultati includono installazioni simili ad alberi realizzate con materiali tra cui corna di cervo, costumi di carnevale ed erbacce.

Ognuno è in mostra all’interno di una stanza diversa all’interno di Harewood House, creando giustapposizioni giocose con la sontuosa decorazione degli interni storici, che risalgono al XVIII secolo.

One Love di Hughbon Condor alla mostra Long Live the Christmas Tree a Harewood House
One Love di Hughbon Condor combina elementi di diversi festival invernali

Lo scenografo britannico Simon Costin ha utilizzato le corna raccolte dalla Harewood Estate per creare il suo albero, che si trova nel Cinnamon Drawing Room.

Nella State Dining Room, il costumista Hughbon Condor ha combinato elementi di diversi festival e celebrazioni invernali per creare un albero che celebra la diversità culturale.

“Potresti vedere immediatamente elementi della tua stessa celebrazione, ma potresti richiedere un’osservazione più ravvicinata per vedere altre celebrazioni”, ha detto.

Luna di Swallows & Damsons alla mostra Long Live the Christmas Tree a Harewood House
Swallows & Damsons ha creato una ghirlanda gigante usando “erbacce”

Molti dei designer hanno lavorato con materiali naturali o riciclati.

La scenografa Meriel Hunt ha combinato quercia, nocciolo e paglia per creare una casa a forma di albero per le api, che sarà trasferita nel parco dopo la chiusura della mostra.

Nel frattempo, il fioraio Swallows & Damsons ha creato una ghirlanda gigante usando principalmente artemisia e onestà.

“All’ombra della storia di opulenza e ricchezza di Harewood, dove una volta non si badava a spese per impressionare, mettersi in mostra e intrattenere, questa ghirlanda selvaggia è composta da materiali puramente foraggiati che alcuni potrebbero chiamare erbacce”, ha dichiarato Anna Potter, fondatrice di Swallows & Damsons.

“Ha sfumature che si vedono contemplando in silenzio e profumi che rinfrescano e ci imbalsamano con calma con proprietà medicinali.”

Festa in gesso di Phoebe McElhatton
Plaster Feast di Phoebe McElhatton è adornato con cibi e parti del corpo

Un calco in gesso dello scultore Phoebe McElhatton ricorda la guglia di una chiesa, decorata con cibi e parti del corpo, mentre l’artista costaricano Juli Bolaños-Durman ha creato una torre a forma di albero con vecchie bottiglie di vetro.

Il designer britannico Matthew Galvin, del marchio di mobili Galvin Brothers, ha deciso di abbandonare del tutto la forma dell’albero.

Nel salotto giallo, ha invece installato panche in legno di frassino giocosamente lavorate, adornate con tubi di fiori secchi.

Of Happy Memory di Galvin Brothers alla mostra Long Live the Christmas Tree a Harewood House
Of Happy Memory dei Galvin Brothers è una serie di panchine sormontate da fiori secchi

“Abbiamo creato questo pezzo all’inizio di settembre, quindi è diventato una sobria riflessione sulla longevità e sul servizio della nostra defunta sovrana, la regina Elisabetta II”, ha detto Galvin.

Lo scopo, ha detto, era “esplorare ed esprimere alcuni di quei molteplici aspetti del periodo natalizio – i rituali e le tradizioni, le associazioni e i ricordi – che sembrano così definiti e storici, ma anche intangibili, eterei e transitori”.

Albero del nastro di Andy Singleton
L’albero del nastro di Andy Singleton è fatto di carta

L’artista americana Yasemen Hussein ha immaginato una dea dell’antico folklore quando ha progettato il suo albero di rame e cristallo, mentre l’artista della carta Andy Singleton ha creato un’enorme spirale di carta che si svolge.

La mostra è completata da opere cinematografiche e sonore destinate a catturare lo spirito delle festività natalizie.

Il giorno della nascita del sole invitto di Simon Costin
Simon Costin ha creato il suo albero usando corna di recupero (anche immagine principale)

“Lunga vita all’albero di Natale presenta una versione unica del classico pino e abete rosso invernale di 11 meravigliosi artisti”, ha dichiarato Jane Marriott, direttrice fiduciaria di Harewood House.

“L’ambizione di Harewood è quella di essere audaci e talvolta non tradizionali nel nostro approccio alla commissione di artisti, quindi siamo lieti delle installazioni diverse, inaspettate, gioiose, ponderate e creative in tutta la casa”.

Long Live the Christmas Tree si svolge dal 12 novembre al 5 gennaio 2022 presso Harewood House. Consulta la Dezeen Events Guide per un elenco aggiornato degli eventi di architettura e design che si svolgono in tutto il mondo.

La fotografia è di Tom Arber.

Leave a Comment