La famiglia di George Floyd ha un caso contro Kanye West?



rappare Kanye “Ye” West’s commenti su giorgio floyd potrebbe essere stato “idiota” e falso, ma la famiglia dell’uomo assassinato deve affrontare una sfida più che ripida nel citare in giudizio per diffamazione, afferma un esperto di primo emendamento e avvocato.

Parlando in un nuovo episodio di Law&Crime’s Barra laterale podcast, giorgio uomo libero ha fatto una netta distinzione tra la probabile forza delle conseguenze legali e di pubbliche relazioni dopo che Ye ha affermato che Floyd è morto per un’overdose di fentanil e ha fatto separatamente osservazioni antisemite. Ad esempio, l’host Law&Crimine Jesse Weber ha chiesto a Freeman che avrebbe aiutato West a ritrattare le sue dichiarazioni.

“Come questione legale, non avrà importanza”, ha affermato Freeman, direttore esecutivo del Media Law Resource Center ed ex assistente legale generale del New York Times Company. “Ma penso che la causa legale contro di lui sia in realtà piuttosto debole. Penso che il caso di pubbliche relazioni contro di lui sia molto forte. Voglio dire, quello che ha detto è idiota. È atroce. È dannoso. Non è vero. Non ha alcun senso. Detto questo, non puoi semplicemente citare in giudizio per ogni affermazione del genere [the fentanyl statement] o i tribunali sarebbero pieni di persone che querelavano per insulti contro di loro. “

“Viviamo in una società qui in America in cui ti è permesso dire queste cose, e speriamo che il mercato riesca a pareggiare le cose come sembra accadere in questo caso. Quindi, in un certo senso, il mercato sta funzionando grazie a tutte le cose che hai menzionato”, ha continuato Freeman. “E’ stato sbandato. La sua agenzia lo sta lasciando ora. Il suo avvocato lo sta lasciando. Si spera che i suoi fan possano anche lasciarlo. Ma questo è ciò che cerchiamo per rimediare a discorsi stupidi, discorsi dannosi. Non così tante cause”.

Freeman ha detto che c’era un altro ovvio ostacolo legale da superare.

“[B]Asicamente, i morti non hanno il diritto di citare in giudizio”, ha detto l’avvocato.

“E poiché la persona è morta, [Floyd] non sa nulla di ciò che la gente dice di lui”, ha continuato Freeman. «Quindi non ne è danneggiato perché è morto, quindi il caso è chiuso. Non ci sono casi di diffamazione”.

Avvocati per Roxie Washington, la madre della figlia di Floyd, ha annunciato che potrebbero citare in giudizio West per “molestie, appropriazione indebita, diffamazione e inflizione di stress emotivo”. L’importo del danno sarebbe di $ 250 milioni.

Weber ha chiesto a Freeman di potenziali affermazioni di non diffamazione. Ciò che mi è venuto in mente come sostituto erano affermazioni di inflizione intenzionale di stress emotivo, ha detto Freeman. Ha indicato che questo approccio era difficile ma più nel regno delle possibilità.

“Non è il caso più facile da fare”, ha detto. “Deve essere davvero qualcosa che penso sia atroce per le società civili. Quindi è un passo molto duro, altrimenti chiunque potrebbe citare in giudizio per stress emotivo alla minima provocazione.

Non è un caso di schiacciata, Freemdan ha detto: “Ma mi sembra che sia nel campo da baseball”.

Lo studio legale querelante Witherspoon Law Group ha interpretato la dichiarazione di West, fatta su un podcast Bere campi, nel tentativo di “promuovere i suoi marchi e aumentare il valore e le entrate del marketing per se stesso, i suoi partner commerciali e i suoi associati. Durante l’intervista al podcast, Kanye West ha dichiarato false falsità su George Floyd per trarre profitto dall’orrenda morte del signor Floyd e dal trauma della sua famiglia.

“Come puoi aspettarti, i nostri clienti sono molto angosciati e feriti dalle accuse che hai fatto”, avvocato Kay Harper Williams ha scritto a West in una lettera di cessazione e desistenza. “Sig. La causa della morte di Floyd è ben risolta attraverso le prove presentate nei tribunali durante i processi penali e civili che furono il risultato della sua morte prematura e orribile. Ciononostante, hai fatto dichiarazioni maliziose che sono inesatte e infondate, causando danni alla proprietà del signor Floyd e alla sua famiglia.

Nell’aprile 2021, i giurati condannati hanno licenziato l’agente di polizia di Minneapolis Derek Chauvin di omicidio non intenzionale di secondo grado nella morte di Floyd. Quasi un anno prima, Chauvin è stato filmato con il ginocchio sul collo di Floyd per diversi minuti mentre quest’ultimo era prono con le mani ammanettate dietro la schiena e stava morendo. La difesa ha portato la testimonianza di un esperto secondo cui Floyd aveva un’improvvisa aritmia cardiaca [abnormal beating of the heart] e malattie cardiache.

“Condizioni contribuenti significative includevano fentanil e metanfetamina nel suo sistema e l’esposizione al monossido di carbonio dallo scarico del veicolo e il paraganglioma [a tumor]”, ha affermato il dott. David Fowlerl’ex Chief Medical Examiner del Maryland il cui lavoro passato è sotto inchiesta.

Ma gli esperti dello stato hanno argomentato diversamente. dott. Jonathan Riccoun cardiologo, ha verificato che Floyd non è morto né per un “evento cardiaco” né per overdose di droga.

dott. Andrea Baker, che ha eseguito l’autopsia di Floyd, ha detto che essere tenuto prono a terra e ammanettato dietro la schiena era troppo da sopportare per Floyd. Sebbene il farmaco possa ostacolare la respirazione, ciò avverrebbe attraverso il cervello, ha detto il testimone esperto. Durante il reindirizzamento, Baker ha detto che le persone entrano in coma prima di morire a causa del fentanil e Floyd non era in coma.

[Image via Brad Barket/Getty Images for Fast Company]

Hai un consiglio che dovremmo sapere? [email protected]

.

Leave a Comment