Il Portogallo prova a mettere da parte Ronaldo e sposta l’attenzione sul Ghana | Mondiali 2022

Fernando Santos gonfiò le guance, si passò il palmo della mano sul viso e disse mille parole con un’espressione un po’ esagerata. Alla sua sinistra, Bruno Fernandes stava mettendo in campo un’altra domanda sulla tempesta che circonda un Cristiano Ronaldo senza club, questa volta chiedendosi se il Manchester United potrebbe provare lo stesso quando il calcio nazionale riprenderà. Fernandes l’ha affrontata come le precedenti: l’addio del compagno di squadra è stato un fatto personale, da rispettare e in fondo niente dura per sempre.

L’ultima parola in merito? Quasi certamente non era come Santos, che era molto più interessato ad amplificare la minaccia degli avversari di giovedì, il Ghana, quando è arrivato il suo turno di rispondere, lo sapeva perfettamente. Ma l’allenatore veterano apprezza l’importanza di una corsa forte, come minimo, e si è sforzato di minimizzare l’effetto della soap opera duratura della sua superstar pavoneggiandosi.

“Non è stato nemmeno discusso”, ha detto. “La conversazione non è mai venuta fuori, non solo da lui. Se i giocatori ne parlano da soli nelle loro stanze, non posso dirlo. Possono fare ciò che vogliono, ma l’importante è che siano assolutamente concentrati e realistici riguardo alle sfide che stanno affrontando”.

Guida veloce

Qatar: oltre il calcio

Mostrare

Questa è una Coppa del Mondo come nessun’altra. Negli ultimi 12 anni il Guardian ha riferito sulle questioni relative al Qatar 2022, dalla corruzione e violazioni dei diritti umani al trattamento dei lavoratori migranti e leggi discriminatorie. Il meglio del nostro giornalismo è raccolto nella nostra home page dedicata a Qatar: Beyond the Football per coloro che vogliono approfondire le questioni oltre il campo.

La segnalazione del Guardian va ben oltre ciò che accade in campo. Sostieni il nostro giornalismo investigativo oggi.

Grazie per il tuo feedback.

Prendendolo in questa parola, il compito in mano occuperà ampiamente i pensieri del Portogallo. Santos è al lavoro da otto anni, ma lo splendore dello straordinario, anche se spesso cupo, trionfo di Euro 2016 è svanito da tempo. Il Portogallo si è fermato negli ottavi di finale a Russia 2018 ed Euro 2020; avevano bisogno di due playoff per raggiungere il Qatar dopo aver perso in casa contro la Serbia e, viste le ricchezze a disposizione del Santos, una simile sottoperformance questa volta è impensabile.

Non riuscendo a tirarsi fuori dal pantano di Ronaldo, Santos è partito per un paragone sconclusionato con la squadra portoghese di quattro anni fa, che a suo dire era rimasta turbata dal numero di giocatori senza contratto che negoziavano un futuro impiego. Dieci dei suoi giocatori hanno trasferito i club quell’anno. Ha “spostato l’attenzione”, ha suggerito, ma il punto era che questa volta non è successo niente del genere. Il Portogallo, ha affermato, è un’unità integrata come lo è stata da anni.

Ora devono dimostrarlo e la domanda, se i lavori di Ronaldo fuori dal campo sono stati messi da parte, è se debbano stare alla larga da lui anche in campo. Sarebbe ambizioso chiedere a un giocatore di 37 anni di guidare una carica attraverso un intero torneo nel migliore dei casi, sia che tu abbia intenzione di impostare un ritmo elevato da davanti o, come il Santos aveva tradizionalmente preferito, di scattare in contropiede . Questo è doppiamente vero quando è stato in gran parte limitato ai cameo per tutta la stagione e c’è la sensazione che, sia che si tratti di un fallimento o di una convincente inclinazione verso la gloria, questo sarà l’anno in cui il Portogallo dovrà finalmente voltare pagina.

Hanno la profondità per farlo: André Silva è diventato un abile attaccante della Bundesliga e le astuzie di Bernardo Silva hanno bisogno di poca pubblicità. Questo sembra essere il torneo che spinge in modo decisivo Rafael Leão nella coscienza globale e João Félix, sebbene alle prese con l’Atlético Madrid, dovrebbe essere in grado di farcela contro la maggior parte delle retrovie internazionali. Fernandes, nel frattempo, sfrutta al massimo il movimento offerto da questo quartetto e Santos potrebbe trovare le speranze di andare lontano del Portogallo a seconda della scoperta di un equilibrio praticabile in attacco.

Cristiano Ronaldo

Realisticamente, inizieranno con Ronaldo davanti e al centro, ma è stato sorprendente sentire Santos e Fernandes osservare un cambiamento che hanno visto nelle prime partite del girone. Erano freschi di aver visto il primo tempo del Marocco contro la Croazia; una partita mediocre che è stata comunque giocata a un ritmo giusto e hanno sottolineato che un torneo di metà stagione significa che i giocatori sono più in forma, in partita e meno stanchi come alla fine di una stagione nazionale. Hanno fatto un parallelo con l’Europeo della scorsa estate, dicendo che le prime partite di allora erano notevolmente più discrete.

Ciò aumenta la pressione su Ronaldo per mantenere il ritmo? Il Portogallo ha sicuramente bisogno di migliorare l’inconsistente prestazione nella fase a gironi dell’anno scorso, quando si è qualificato al terzo posto grazie a una vittoria contro l’Ungheria. Questa volta non è disponibile un ripiego di questo tipo: l’Uruguay li porterà vicini al primo posto nel Gruppo H e una prestazione languida contro il Ghana, la cui velocità nelle transizioni è stata notata da Santos, metterebbe a repentaglio la loro conquista delle prime due posizioni.

Guida veloce

Ronaldo bandito e multato per incidente con il cellulare

Mostrare

Cristiano Ronaldo è stato squalificato per due partite e ha inflitto una multa di £ 50.000 dalla Federcalcio per aver colpito un telefono cellulare dalla mano di un tifoso all’Everton. Il 37enne, che ora è un free agent dopo il suo rilascio dal Manchester United martedì, ha avuto un alterco con il ragazzo di 14 anni dopo una sconfitta per 1-0 a Goodison Park il 9 aprile, ed è stato ammonito da Polizia del Merseyside. La FA ha anche accusato l’attaccante portoghese di condotta impropria e una giuria indipendente ha emesso una sospensione e una pesante multa. La squalifica verrà trasferita quando Ronaldo si unirà a un nuovo club in qualsiasi paese, ma non conta ai Mondiali. PA Media

Grazie per il tuo feedback.

Inoltre, le cose potrebbero ugualmente muoversi in una direzione più allettante. A Santos è stato chiesto se il Portogallo potesse arrivare fino in fondo. “Ho un tale sogno ed è condiviso da tutti i miei giocatori”, ha detto. “Abbiamo una visione e credo che abbiamo la capacità di lottare. Siamo realistici ma anche molto fiduciosi e fiduciosi e sappiamo di avere una squadra di alta qualità”.

Fernandes è stato interrogato sulla clip quando, dopo essersi unito alla squadra, aveva dato il benvenuto a Ronaldo. Ronaldo aveva deriso il suo arrivo in ritardo e Fernandes ha detto che non era un grosso problema: era esausto per un volo in ritardo e semplicemente non aveva visto il lato divertente. “Lui poteva ridere, io no”, ha detto Fernandes.

Un inizio veloce contro il Ghana è necessario per migliorare il loro umore collettivo.

Leave a Comment