Il Portogallo ha previsto la formazione contro il Ghana

La Coppa del Mondo è ora ufficialmente in corso, ma il torneo del Portogallo è già stato inutilmente rumoroso nella settimana prima ancora del calcio d’inizio.

Un certo Cristiano Ronaldo ha messo tutti gli occhi sul suo campo. Non solo perché è la sua ultima Coppa del Mondo con la sua nazione, ma anche per la scioccante intervista con Piers Morgan rilasciata una settimana prima che il Portogallo scendesse in campo in Qatar.

Ma con tutto questo e il Manchester United che probabilmente ha cambiato tutte le serrature delle porte di Carrington mentre Ronaldo non c’è più, il Portogallo deve abbassare la testa e concentrarsi sulla prima giornata contro il Ghana il 24 novembre.

La squadra di Fernando Santos vanta un’incredibile quantità di talento, quindi un inizio vincente è fondamentale. Ecco come potrebbero schierarsi.

Bruno Fernando

La faccia di un uomo che gioca con un compagno di squadra che ha reso il suo lavoro quotidiano piuttosto imbarazzante… / Carlos Rodrigues/GettyImages

PORT: Diogo Costa – Tra i bastoni sta avvenendo un cambio della guardia. Costa è stato sublime per il Porto in questa stagione e potrebbe estromettere Rui Patricio come numero uno del torneo. Una buona prestazione potrebbe anche essere la chiave per assicurarsi un trasferimento di alto profilo.

RB: Joao Cancelo – Finora non è stata la stagione più elegante per Cancelo, che ha faticato un po’ con la maglia del Manchester City. Ma considerando la sua strana qualità sulla palla, probabilmente otterrà il cenno del capo come terzino destro. Seriamente, cosa è successo ai terzini che sono terzini?

CB: Ruben Dias – Accanto a Cancelo c’è il suo collega del City, e spesso capitano, Dias, che a sua volta non è stato altrettanto vitale a livello di club in questa stagione. Tuttavia, è estremamente importante per la sua squadra nazionale e si è già affermato come leader.

Carta di credito: Pepe – Non è un grande torneo senza quest’uomo. Pepe continua a dimostrarsi senza tempo e senza dubbio lascerà il segno nella Coppa del Mondo con una dichiarazione, sfidando l’età, che si mostra da qualche parte lungo la linea.

LB: Nuno Mendes – Mendes ha impressionato al Paris Saint-Germain in questa stagione e ha dato al Portogallo equilibrio e spinta offensiva sulla fascia sinistra, complimentandosi bene con Cancelo.

CM: Ruben Neves – Un altro giocatore che forse sta usando il torneo come mezzo per assicurarsi un trasferimento, Neves siederà alla base del Portogallo e giocherà un ruolo fondamentale; ping palle verso un certo 37enne davanti.

CM: Guglielmo Carvalho – Quando non è Neves a occupare il ruolo profondo, è Carvalho, che rappresenterà la sua nazione alla sua terza Coppa del Mondo. Il suo primo gol in nazionale è arrivato nelle qualificazioni ai Mondiali del 2018.

CM: Bruno Fernandes – A completare il tridente di centrocampo c’è il talismano dello United, che certamente fatica un po’ quando gli viene chiesto di ricoprire un ruolo di centrocampo più profondo. Fernandes ha ritrovato la forma in questa stagione, ed è in grado di vincere le partite da solo quando è al suo meglio.

RW: Andre Silva- Silva ha segnato il gol numero 1000 nella storia della nazionale in preparazione per la Coppa del Mondo 2018, ma ha faticato sotto porta in questa stagione. A Santos piace comunque schierare i suoi grossi calibri e potrebbe trovargli spazio come ala destra stretta.

ST: Cristiano Ronaldo – Inserisci ha detto 37 anni. La realtà è che il Portogallo dovrebbe utilizzare Ronaldo in una capacità limitata – probabilmente dalla panchina – e riporre la propria fiducia in giocatori più giovani *tosse* Joao Felix. Questo semplicemente non accadrà, però. Preparati per un pallone Ronaldo del 2022; un orologio agonizzante.

AS: Rafael Leao – Per favore, Ronaldo, qualunque cosa tu faccia, stai alla larga da Leao. Per favore. Lascia che la migliore risorsa del Milan mostri al mondo esattamente perché è così apprezzato. Leao è una minaccia assoluta con un pallone tra i piedi e spazio in cui imbattersi: potrebbe brillare in questo torneo.

David Goldblatt e Katie Rood si uniscono a Shebahn Aherne per discutere sul clima del calcio in merito alla Coppa del Mondo in Qatar!

Leave a Comment