Il boss dell’Atletico Madrid Diego Simeone respinge le affermazioni di bullismo dopo che Joao Felix ha snobbato

Il boss dell’Atletico Madrid Diego Simeone ha respinto le accuse di bullismo dopo che le notizie affermavano che Joao Felix voleva lasciare il club.

Felix ha giocato solo sette presenze con l’Atletico in questa stagione e il nazionale portoghese è rimasto in panchina nell’ultima partita di Champions League della sua squadra contro il Club Brugge mercoledì.

– Stream su ESPN+: LaLiga, Bundesliga, MLS, altro (Stati Uniti)

Ciò ha portato a suggerire in Portogallo che Simeone stesse trattando Felix duramente, ma venerdì l’allenatore dell’Atletico ha detto in una conferenza stampa che avrebbe selezionato l’attaccante quando avesse iniziato a giocare meglio.

“La squadra è davvero brava e la realtà è un’altra cosa, il campo di gioco. E nella realtà del campo di gioco la cosa è che c’è un manager che sceglie i migliori giocatori in base a ciò che vede”, ha detto Simeone.

“Pensi che non giochi a Joao per perdere? Nessun allenatore lo fa.

Quando in allenamento ricomincia a giocare bene, lavora, recupera il tocco da gol, che ci serve, giocherà.

“Ma mentre sono qui, si tratta di prestazioni, ecco perché stanno giocando gli altri suoi compagni di squadra.

“È chiaro che ogni volta che è stato bravo, ha giocato”.

Felix non è riuscito a raggiungere le vette attese da lui dopo essere arrivato dal Benfica per 126 milioni di euro nel 2019, segnando 30 gol in 121 presenze.

È stato raffigurato mentre eseguiva un gesto silenzioso dopo aver segnato in allenamento per l’Atletico questa settimana, ma Simeone ha respinto l’idea che ci fosse un significato più ampio dietro.

“Sarò molto chiaro nello stesso modo in cui l’ho spiegato a Joao”, ha detto Simeone. “Voglio vincere con [Angel] Correa, con Joao, con [Antoine] Griezmann, con [Matheus] Cunha, con [Alvaro] Morata.

– Quaderno: le storie interne del calcio mondiale

“L’unica realtà è quella che c’è. Nell’anno della Liga [when Atletico won in 2020-21] ha avuto un anno incredibile fino a quando non si è infortunato e Correa ha finito per giocare perché ha avuto un ottimo finale di stagione.

“Nel [2019-20 season] non aveva giocato, ma ha iniziato a giocare contro l’Osasuna, ha giocato bene, ha risposto con i gol, dando tutto per la squadra, che ha [at his disposal]e ha giocato fino a quando non si è infortunato.

“[This] stagione ha giocato un buon preseason, al di là dell’infortunio, con buone partite contro la Juventus e per la sua buona prestazione ha giocato.

“E ora, quando le sue prestazioni sono diminuite, giocano altri compagni di squadra. Perché penso che Joao sia uguale a Correa e agli altri.

“È normale che ieri abbia fatto il gesto del silenzio [when] con cui stava giocando [Yannick] Carrasco e [Rodrigo] Da Paul per vedere chi ha segnato un gol.

“Ma ora che si è concentrato su di lui, voi ragazzi che siete lì con un microscopio formate opinioni su qualsiasi cosa come risultato di ciò che pensate.

“Tutto quello che ho da dire ai giocatori lo dico nello spogliatoio, non qui”.

L’Atletico si recherà a Bilbao per affrontare l’Athletic Club sabato. La squadra di Simeone è quarta in classifica, a sei punti da Barcellona e Real Madrid in testa.

.

Leave a Comment