Il Barcellona riceverà 1 miliardo di euro dalla Super League

Il presidente del Barcellona Joan Laporta ha dichiarato che il club riceverà un bonus iniziale di 1 miliardo di euro se la Super League europea in fuga andrà avanti.

Barca, Real Madrid e Juventus, tra i 12 club fondatori, sono ancora coinvolti nel progetto e Laporta ha detto che risolverà i problemi finanziari del club e renderà la squadra più competitiva.

– Streaming su ESPN+: LaLiga, Bundesliga, altro (Stati Uniti)

“Per cominciare, ci sarebbe un bonus di 1 miliardo di euro per i club fondatori”, ha detto Laporta a SPORT in un’intervista. “A stagione, potremmo ottenere circa 300 milioni di euro all’anno in questa competizione. Inoltre, la chiave della Super League è che sarà governata dai club. La UEFA, ovviamente, sarebbe lì al tavolo di governo, ma i club sarebbero a maggioranza.”

Il progetto della Super League è stato lanciato nell’aprile 2021 ma è crollato 48 ore dopo dopo che i club della Premier League si sono ritirati a causa di una diffusa reazione pubblica e dell’opposizione politica.

La Corte di giustizia europea (CGUE) si pronuncerà nei prossimi mesi sulla sfida lanciata da Madrid, Barcellona e Juventus, i club che restano nel progetto, al presunto monopolio che secondo la UEFA ha sulle competizioni internazionali.

Gli organi di governo del calcio, UEFA e FIFA, sono contrari alla creazione della Super League.

“A marzo ci aspettiamo una risoluzione dai tribunali lussemburghesi e avendo avviato un dialogo con la UEFA, credo che tra un paio di stagioni la competizione potrebbe iniziare”, ha aggiunto Laporta.

“L’incontro di martedì scorso tra l’amministratore delegato della Super League Bernd Reichart e il presidente della UEFA Aleksander Ceferin, è stato un importante passo avanti. Ciò che la Super League punta a fare è migliorare il calcio, lottare per la sostenibilità del calcio, in modo che i club escano dal fallimento, in modo che i club possano essere sempre più competitivi e avere più risorse”.

Laporta ha dichiarato nell’agosto 2021 che il suo consiglio aveva ereditato un debito record del club di 1,35 miliardi di euro, ma la vendita di attività quest’estate ha consentito al Barca di ridurre il debito e spendere oltre 150 milioni di euro nella finestra di mercato.

“Le leve economiche hanno aiutato a salvare il club dal fallimento ea costruire una squadra competitiva”, ha detto Laporta. “Ma il buco era così grande che abbiamo ancora un disavanzo operativo di 200 milioni di euro all’anno, principalmente a causa delle enormi spese che abbiamo, soprattutto con il salario”.

Laporta ha anche detto che si aspetta una tranquilla finestra di mercato invernale per il Barca a causa dei regolamenti finanziari della Liga.

“Per firmare in inverno, dovremmo incorporare giocatori che migliorano ciò che già abbiamo”, ha detto Laporta. Non è facile, soprattutto considerando che continuiamo ad avere problemi di fair play a causa della nostra eliminazione dalla Champions League [in the group stages] che ha ridotto il nostro reddito preventivato.

“La Liga ci ha già avvertito che avremo meno capacità di firmare. Cercheremo di ribaltarlo negoziando con LaLiga per riconsiderare la sua interpretazione [of the rules] e ottenere nuove entrate con vittorie in Europa League o Supercoppa spagnola. Anche con alcune amichevoli durante i Mondiali”.

– La Liga sbatte i nuovi piani “privilegiati” della Super League
– Reimmaginare l’UCL: e se dividessimo le squadre in base alle entrate del club?

Per la seconda stagione consecutiva, il Barca è stato eliminato dalla Champions League nella fase a gironi. A febbraio affronteranno il Manchester United nei playoff di Europa League.

Il Barca siede in cima alla classifica della Liga in vista della pausa internazionale per la Coppa del Mondo, e Laporta ha detto che vincere il titolo è la priorità del club dopo una deludente campagna di Champions League.

“Valuto positivamente questa prima fase della stagione”, ha detto. “La priorità di questa stagione è LaLiga. Una squadra sempre più competitiva è stata migliorata, anche se è ancora in costruzione. Ma ha già iniziato a generare grandi aspettative”.

Nel frattempo, l’ingaggio estivo Robert Lewandowski ha detto al MARCA che la squadra ha bisogno di più tempo insieme per mostrare il proprio vero potenziale.

“Sapevo che nella mia prima stagione al Barcellona non avremmo vinto tutto”, ha detto. Questa squadra si sta ancora ricostruendo e ha bisogno di tempo, questo fa parte del processo. Dovremmo giocare il prossimo turno di Champions League ed essere agli ottavi.

Non è stato così, ma abbiamo imparato molto, soprattutto perché abbiamo tanti giovani. Credo che tra qualche mese vedrai i progressi che abbiamo fatto al Barcellona.

“All’inizio del prossimo anno saremo in grado di mostrare le nostre migliori prestazioni e saremo in grado di crescere come squadra. La prossima stagione sarà molto meglio e avremo più stabilità”.

Leave a Comment