I cinque: tutto da sapere per la settimana 7

LeBron James ha portato i Lakers a due vittorie consecutive al suo ritorno in campo.

Ogni lunedì ti diremo quello che devi sapere prima di una nuova settimana di azione NBA.

1. LeBron Watch riprende

Dopo aver saltato cinque partite in due settimane a causa di un problema all’adduttore sinistro, LeBron James è tornato in campo venerdì sera e ha aiutato i Lakers a ottenere la prima vittoria in trasferta della stagione con un Vittoria 105-94 a Sant’Antonio.

James aveva 21 punti, otto rimbalzi, cinque assist e tre palle rubate venerdì e ha proseguito 39 punti, 11 rimbalzi e tre assist sabato, quando i Lakers hanno spazzato via il set di due partite con gli Spurs.

Con James di nuovo in campo, il LeBron Watch riprende mentre continua ad avvicinarsi al sorpasso di Kareem Abdul-Jabbar come il Il capocannoniere di tutti i tempi della NBA. Entrando nella settimana 7, LeBron ha bisogno di 1.017 punti per superare Kareem, il che richiederebbe 40 partite in base alla sua media stagionale di 25,8 punti.

Mentre il titolo di punteggio rimane a distanza di mesi, c’è un altro significativo elenco di tutti i tempi che LeBron è destinato a scalare. Gli servono solo 20 assist per superare la leggenda dei Lakers Magic Johnson (10.141) per il sesto posto in classifica lista degli assist di tutti i tempi. Sulla base della sua attuale media di assist di 6,4 assist, LeBron avrebbe bisogno di tre o quattro partite per superare Magic.

E i Lakers hanno quattro partite in programma questa settimana: Monday vs. Indiana (NBA League Pass), mercoledì vs. Portland (NBA TV), venerdì a Milwaukee (ESPN) e domenica a Washington (NBA League Pass).

Ci sono alcune altre pietre miliari degne di nota alla portata di LeBron questa settimana. Con il suo sforzo di 39 punti sabato, LeBron ora ha bisogno di tre partite da 30+ punti per superare Wilt Chamberlain (515) per il secondo record di tutti i tempi. Solo Michael Jordan (562) ha più di 30 partite a punti nella storia della NBA.

Se i Lakers riuscissero a vincere due delle quattro partite di questa settimana, LeBron diventerebbe anche solo il settimo giocatore nella storia del campionato a raggiungere le 900 vittorie in carriera nella stagione regolare. Si unirà agli Hall of Famers Kareem Abdul-Jabbar, Robert Parish, Tim Duncan, John Stockton, Karl Malone e Dirk Nowitzki.


blank

Se la media dei punteggi di Kevin Durant regge, potrebbe raggiungere il 10 ° posto nella lista dei punteggi di tutti i tempi in questa stagione.

2. Altre pietre miliari da tenere d’occhio

LeBron non è l’unico giocatore che entra nella settimana 7 cercando di scalare le classifiche di tutti i tempi. Klay Thompson entra nella settimana a pari merito con Joe Johnson per il 15° posto 3 punti di carriera realizzati (1.978). Ha bisogno di cinque 3 per superare Dirk Nowitzki per il 14° posto e 11 per superare Jason Kidd per il 13° posto. Klay può fare una calda serata di tiro martedì a Dallas (7:30 ET, TNT) e superare la leggenda dei Mavericks (Dirk) e l’attuale allenatore dei Mavericks (Kidd) nella stessa notte?

Ci sono stati 31 casi (stagione regolare o playoff) in cui un giocatore ha realizzato almeno 11 triple. Thompson ha tre di quei giochi, incluso il record di tutti i tempi di 14 triple in una singola partita ambientato il 29 ottobre 2018 a Chicago.

Ci sono solo altri due giocatori con più giochi da 11+ da 3 punti: Damian Lillard (a pari merito con Klay con tre) e Stephen Curry (12). Klay ha impostato il suo alta stagione con 10 triple in una vittoria a Houston lo scorso fine settimana (20 novembre). Potrebbe farlo di nuovo contro un’altra squadra del Texas?

La scorsa settimana, Kevin Durant ha superato Kevin Garnett per il 18 ° posto nella lista dei punteggi di tutti i tempi, nonostante fosse tenuto a un minimo stagionale di 12 punti nella vittoria di Brooklyn a Toronto. Il prossimo obiettivo nel mirino è John Havlicek. Durant ha bisogno di 255 punti per superare Havlicek, il che richiederebbe nove partite in base alla sua attuale media di punteggio (29,3 ppg). Durant è pronto a fare una grande corsa nella scala dei punteggi in questa stagione, poiché è sulla buona strada per raggiungere il numero 10, superando Moses Malone nel 2023.

Ecco l’elenco degli Hall of Famers che Durant passerebbe per raggiungere la top 10 insieme al numero di punti e alle partite previste necessarie per superarli: Havlicek (255 punti, 9 partite), Paul Pierce (257, 9), Tim Duncan (356, 13), Dominique Wilkins (528, 18), Oscar Robertson (570, 20), Hakeem Olajuwon (806, 28), Elvin Hayes (1.173, 40) e Malone (1.269, 44).


3. Sotto i riflettori della TV nazionale: 3 incontri da non perdere

Martedì: Golden State a Dallas19:30 ET, TNT

primi due marcatori del campionato – Luka Doncic del Dallas (33.1 ppg) e Stephen Curry del Golden State (31.4 ppg) – si incontrano per la prima volta in questa stagione quando i Mavericks (8-3 in casa) ospitano i Warriors (2-9 in trasferta). I Warriors si sono ripresi dalla loro partenza lenta (3-7 in totale, hanno perso le prime otto partite in trasferta) ed entrano nelle partite di martedì dopo aver vinto tre vittorie consecutive e cinque delle ultime sei partite. Nel frattempo, i Mavs entrano nel match cercando di ottenere una serie di quattro sconfitte consecutive mentre tornano a casa dopo uno 0-3 swing della costa orientale.

Mercoledì: Miami a Boston19:30 ET, NBA TV

Questa è una rivincita di quella dell’anno scorso Finali della Eastern Conferenceche i Celtics hanno vinto in sette partite, ma sarebbe potuta andare dall’altra parte se il via libera da 3 punti di Jimmy Butler fosse andato in vantaggio con 16 secondi per giocare in Gara 7. Le squadre si sono incontrate il 21 ottobre, la seconda partita della stagione per entrambe le squadre – con Boston che prevale 111-104 dietro ha combinato 57 punti da Jayson Tatum (29) e Jaylen Brown (29). Butler, che è fuori dal 16 novembre per un infortunio al ginocchio, dovrebbe tornare per questo incontro di selezione.

Venerdì: Los Angeles a Milwaukee19:30 ET, ESPN

Tra LeBron James (quattro), Giannis Antetokounmpo (due) e Russell Westbrook (uno), i vincitori di metà degli ultimi 14 Kia ​​Most Valuable Player i premi saranno in campo quando i Lakers incontreranno i Bucks per la prima volta in questa stagione. Questo sarà il 23° scontro diretto tra LeBron e Giannis; LeBron detiene un vantaggio di 16-6 nelle vittorie e ha una media di 28 punti, 7,3 rimbalzi e 7,2 assist, rispetto ai 23,9 punti, 9,1 rimbalzi e 4,7 assist di Gianni.


4. Partite League Pass da guardare

Lunedi: Oklahoma City a New Orleans20:00 ET

Shai Gilgeous-Alexander entra nella partita di lunedì a New Orleans dopo aver segnato almeno 30 punti in quattro partite consecutive – a pari merito con Joel Embiid di Philadelphia per la serie attiva più lunga del campionato – e sette delle ultime otto partite. Entra anche nella settimana 7 con il maggior numero di punti totali segnati in campionato in questa stagione a 590.

Ehi si colloca al terzo posto nella media dei punteggi dietro i già citati Doncic e Curry con i migliori 31,1 punti a partita in carriera. Gilgeous-Alexander ha segnato più di 23 punti in ciascuna delle ultime due stagioni, ma sta facendo un salto nella sua quinta stagione NBA ed è diventato un must su League Pass. Un altro giocatore che deve tenere d’occhio ogni volta che scende in campo è Zion Williamson di New Orleans, che sarà in azione per i Pelicans. Tuttavia, New Orleans sarà senza CJ McCollum (protocolli di salute e sicurezza) e probabilmente senza Brandon Ingram (dubbioso, punta)

Mercoledì: Indiana a Sacramento22:00 ET

In l’edizione della scorsa settimana di The Five, ci siamo concentrati sul ritorno di Ben Simmons a Filadelfia per la prima volta dallo scambio della scorsa stagione con Brooklyn, e abbiamo evidenziato alcune altre partite di ritorno degne di nota nel programma imminente. Uno di questi si svolge mercoledì quando Tyrese Haliburton torna a Sacramento per la prima volta dall’accordo in scadenza della scorsa stagione che ha mandato Haliburton ai Pacers per Domantas Sabonis in uno scambio che ha lasciato molti (in particolare Haliburton) scioccato. Aspettatevi che Haliburton riceva un caloroso benvenuto dal pubblico di Sacramento poiché era uno dei preferiti dai fan per la sua stagione e mezza con i Kings.

Domenica: Cleveland a New York18:00 ET

Questo è un ‘cosa avrebbe potuto essere?’ partita per i fan di New York mentre Donovan Mitchell e i Cleveland Cavaliers visitano il Madison Square Garden per la prima volta in questa stagione. È stato ampiamente ipotizzato che Mitchell sarebbe stato ceduto a New York dopo che i Jazz avevano deciso di separarsi dal tre volte All-Star. Tuttavia, Cleveland è intervenuta e fece un’offerta che lo Utah non poteva rifiutare, accoppiando Mitchell con il compagno di guardia dell’All-Star Darius Garland nella zona di difesa. I Cavs e i Knicks indossano 30 ottobre a Cleveland e Mitchell ha brillato con 38 punti e i migliori 12 assist in carriera in una vittoria per 121-108. Cosa farà per il bis a New York City?


blank

Magic Johnson ha chiuso con 32 punti, 11 rimbalzi e 20 assist in una media di 109-104 vittoria sui 76ers nel 1988.

5. Questo giorno nella storia / Curiosità sulla NBA

In questo giorno 34 anni fa – 28 novembre 1988 – la guardia dei Lakers Magic Johnson ha chiuso con 32 punti, 11 rimbalzi e 20 assist in un 109-104 vittoria contro i Philadelphia 76ers.

Ci sono state solo altre tre partite del genere con più di 30 punti, più di 20 assist e più di 10 rimbalzi nella storia della NBA. Assegna un nome ai tre giocatori per pubblicarli. Suggerimento: due sono giocatori attivi.

.

.

.

.

.

.

Luca Doncic: 1 maggio 2021 (Dallas vs. Washington): 31 punti, 20 assist, 12 rimbalzi in 125-124 vittorie

Russel Westbrook: 29 marzo 2021 (Washington contro Indiana): 35 punti, 21 assist, 14 rimbalzi in 132-124 vittorie

oscar roberson: 11 dicembre 1961 (Cincinnati vs. Chicago): 32 punti, 20 assist, 15 rimbalzi in 133-117 vittorie

Leave a Comment