Gli arbitri della Coppa del Mondo per reprimere il gioco pericoloso: Collina ▷ SportsBrief.com

Il presidente del comitato degli arbitri della FIFA, Pierluigi Collina, afferma che gli arbitri reprimeranno l'antigioco ai Mondiali per proteggere i giocatori
Il presidente del comitato degli arbitri della FIFA, Pierluigi Collina, afferma che gli arbitri reprimeranno il fallo durante la Coppa del Mondo per proteggere i giocatori. Foto: Anne-Christine POUJOULAT / AFP
Fonte: AFP

Agli arbitri della Coppa del Mondo è stato ordinato di reprimere il fallo di gioco nel tentativo di proteggere i giocatori dagli infortuni, ha rivelato venerdì il capo degli arbitri della FIFA Pierluigi Collina.

Collina ha affermato che tutte le 32 squadre della Coppa del Mondo sono state avvertite che gli ufficiali di gara in Qatar sono stati istruiti a prendere una linea dura contro qualsiasi giocatore che metta in pericolo un avversario.

“La Coppa del Mondo è il torneo più importante al mondo nel nostro sport con i migliori giocatori del mondo”, ha detto Collina.

“Sarebbe un peccato se alcuni di questi giocatori non potessero giocare a causa di un infortunio causato da un avversario. Quindi il primo messaggio ai nostri arbitri è quello di proteggere la sicurezza dei giocatori”, ha aggiunto l’italiano.

Collina, ampiamente considerato come il più grande arbitro di tutti i tempi, ha detto che i funzionari arbitrali della FIFA hanno visitato le squadre della Coppa del Mondo in Qatar per informarle della direttiva.

blank

Leggi anche

I capi della Coppa del Mondo vietano la vendita di birra mentre Ronaldo arriva

“Non vogliamo affrontare alcune sfide che potrebbero davvero mettere in pericolo la sicurezza del giocatore”, ha detto il 62enne.

Funzionalità entusiasmante: Controlla esattamente le notizie per te ➡️ trova il blocco “Consigliati per te” e divertiti!

“Ogni volta che c’è qualcosa che può mettere in pericolo la sicurezza dei giocatori, gli allenatori dovrebbero aspettarsi la sanzione disciplinare più severa che è un cartellino rosso”.

L’avvertimento di Collina arriva quattro anni dopo che il numero totale di cartellini rossi emessi ai Mondiali del 2018 in Russia è sceso a soli quattro, il totale più basso alle fasi finali dal 1978.

Un totale di 10 cartellini rossi sono stati mostrati alle finali del 2014 in Brasile, 17 al torneo del 2010 in Sud Africa e ben 28 ai Mondiali del 2006 in Germania.

Collina ha utilizzato le riprese video per illustrare il tipo di sfide che gli arbitri avrebbero cercato in Qatar.

blank

Leggi anche

Le squadre asiatiche si scontrano ai Mondiali mentre la Corea del Sud suda su Son

Includevano una selvaggia sfida di studs-up che mostrava un giocatore che si schiantava contro lo stinco di un avversario, mentre un’altra mostrava un giocatore che alzava il piede pericolosamente in alto.

“È irrilevante che il giocatore non volesse colpire l’avversario: semplicemente facendo questo intervento mette l’avversario in una posizione molto, molto rischiosa”, ha detto Collina.

“Ancora una volta questo è inaccettabile se vogliamo proteggere la sicurezza di un avversario”.

Collina ha aggiunto che gli arbitri si sarebbero anche comportati duramente con qualsiasi giocatore che avesse tirato un gomito in faccia a un avversario, descrivendo tali sfide come “assolutamente inaccettabili”.

Collina nel frattempo ha detto che le tre donne arbitri che faranno la storia del torneo – la francese Stephanie Frappart, Salima Mukansanga del Ruanda e la giapponese Yamashita Yoshimi – saranno trattate alla pari in Qatar.

Alla domanda se le sensibilità culturali impedirebbero loro di essere nominati per arbitrare partite che coinvolgono nazioni islamiche come Iran, Arabia Saudita o Qatar, Collina ha risposto: “Per noi sono arbitri.

blank

Leggi anche

I nigeriani assenti affrontano il “brutto sogno” della Coppa del Mondo

“Questo è il messaggio che ho dato loro… non siete qui perché siete donne, siete qui perché siete ufficiali di gara della FIFA.

“Sono qui come funzionari della Coppa del Mondo FIFA 2022 e sono pronti ad arbitrare qualsiasi tipo di partita”.

Il torneo di quest’anno, che prende il via domenica con i padroni di casa del Qatar che affronteranno l’Ecuador, vedrà per la prima volta utilizzata la tecnologia del fuorigioco semi-automatica. Il sistema è già stato implementato in UEFA Champions League.

Collina ha affermato che il sistema aiuterebbe ad accelerare le decisioni sul fuorigioco.

Fonte: AFP

Leave a Comment