Finale di stagione di House of the Dragon: perché Viserys non ha detto a Daemon del sogno di Aegon Tagrayen “Song of Ice e Fire”?

Game of Thrones i fan stanno imparando molto di più sui Targaryen grazie a Casa del Drago.

La nuova serie spin-off della HBO ha concluso la sua prima stagione domenica (24 ottobre), riportando gli spettatori nel mondo di Westeros, anche se ambientato più di 150 anni prima degli eventi di Game of Thrones.

Tuttavia, la serie non è rivolta solo agli spettatori della serie originale. Ci sono già stati diversi momenti in cui è diventato chiaro che il prequel ricompenserà i lettori di George RR Martin Fuoco & Sanguecosì come il suo Una canzone di ghiaccio e di fuoco serie di libri.

Nella nuova serie, agli spettatori è stato ricordato un periodo molto prima dell’inizio di questa serie, un periodo in cui Aegon il Conquistatore era il sovrano dei Sette regni.

Una scena chiave nell’episodio uno, che è stata richiesta dallo stesso Martin, vede Re Viserys (Paddy Considine) raccontare a sua figlia ed erede la Principessa Rhaenyra (Milly Alcock) di una visione che ha spinto Aegon a conquistare il Continente Occidentale. Dice a Rhaenyra che Aegon prevedeva “la fine del mondo degli uomini”, che inizierà “un terribile inverno, dal sapore del lontano nord”.

“Aegon ha visto l’oscurità assoluta cavalcare su quei venti, e qualunque cosa dimori dentro distruggerà il mondo dei vivi”, dice. «Quando arriverà questo grande inverno, Rhaenyra, tutto il Continente Occidentale dovrà resistergli. E se il mondo degli uomini deve sopravvivere, allora un Targaryen deve essere seduto sul Trono di Spade. Un re o una regina, abbastanza forti da unire il regno contro il freddo e l’oscurità.

“Aegon ha chiamato il suo sogno ‘Le cronache del ghiaccio e del fuoco.’ Questo segreto è stato tramandato da re ad erede sin dai tempi di Aegon. E ora devi promettere di mantenerlo. E per portarlo”.

Ciò che rende questa scena particolarmente eccitante è che lo sappiamo, grazie a Game of Thrones, che Daenerys (Emilia Clarke) un giorno tenterà (senza successo) di rivendicare il suo posto sul Trono di Spade. Sappiamo anche dell’arrivo della Lunga Notte e della battaglia contro gli Estranei. I fan ricorderanno anche che un Targaryen di nome Aegon – più comunemente noto come Jon Snow (Kit Harington) – è determinante per salvare Westeros.

La principessa Rhaenyra (Milly Alcock) viene a conoscenza del sogno di Aegon

(HBO)

Il discorso di Viserys fornisce anche un contesto dietro il nome Una canzone di ghiaccio e di fuocoche molti credevano fosse semplicemente un riferimento alla vera eredità di Jon.

In una svolta enorme, tuttavia, Viserys condivide la profezia sul letto di morte con Alicent Hightower (Olivia Cooke), credendo che fosse Rhaenyra (Emma D’Arcy). È per questo che Alicent ora crede che gli ultimi desideri di suo marito fossero che lei si assicurasse che il loro figlio, Aegon, e non la linea di famiglia di Rhaenyra, arrivasse al Trono di Spade. È questo malinteso che porterà alle guerre a venire.

Accedi allo streaming illimitato di film e programmi TV con Amazon Prime Video Iscriviti ora per una prova gratuita di 30 giorni

Iscrizione

Nel finale della prima stagione, Rhaenyra presume erroneamente che Dameon (Matt Smith) sia a conoscenza della profezia di suo padre. La sua risposta – per soffocare Rhaenyra e rimproverare la fede di suo fratello in tali convinzioni “incapaci” – suggerisce che Rhaenyra è veramente solo nella conoscenza di ciò che intendeva Viserys.

Perché Viserys non ha detto a Daemon del sogno? È una buona domanda, e molto probabilmente perché pensava che suo fratello non gli avrebbe mai creduto.

Parlando della decisione di fare riferimento alla profezia nello show, ha detto il co-showrunner Ryan J Condal poligono: “Martin ce lo ha detto molto presto nella stanza – proprio come fa, ha menzionato casualmente il fatto che Aegon il Conquistatore era un sognatore che ha visto una visione degli Estranei attraversare il muro e spazzare la terra con il freddo e l’oscurità .

“Quindi, con il suo permesso, ovviamente, lo abbiamo inserito nella storia perché era un ottimo modo per creare risonanza con lo spettacolo originale”.

Casa del Drago è disponibile per la visione ORA

Leave a Comment