Fantasy basket: vale la pena aggiungere giocatori di basso numero

La stagione NBA è iniziata e come sempre ci sono giocatori inaspettati che stanno dando importanti contributi; la prima settimana produce sempre tonnellate di “diamanti grezzi”.

Di seguito sono riportati cinque giocatori che danno un contributo significativo alle loro squadre. Ognuno di loro è ampiamente disponibile nella maggior parte dei campionati di basket fantasy e ognuno può aiutare la tua squadra a breve termine, e forse anche a lungo termine.

Brook Lopez, Milwaukee Bucks (26,3% schierato nei campionati ESPN): Lopez ha saltato la maggior parte della scorsa stagione a causa di un infortunio alla schiena, e alla sua età molti si aspettavano che Bobby Portis si assumesse una responsabilità maggiore per la zona d’attacco dei Bucks. Invece, Lopez sta giocando come se il riposo prolungato della scorsa stagione lo avesse aiutato a essere fresco per questa stagione. È un solido marcatore e rimbalzista, ma sono i suoi muri e le sue 3 punti (sette di ciascuno, in due partite) che lo rendono degno di considerazione da titolare fantasy in questo momento. Il suo ritmo su entrambi rallenterà, ma dovrebbe rimanere un vantaggio in ciascuno e quindi rimarrà nel radar fantasy finché sarà in salute.

Jarred Vanderbilt, Utah Jazz (23,6%): Vanderbilt è entrato leggermente nei panni di Rudy Goberts come ancora di rimbalzo/difensivo della formazione di partenza Jazz, anche se lo fa in un modo diverso. Vanderbilt non è neanche lontanamente il blocker dei tiri o addirittura il rimbalzista che è Gobert, ma finora ha afferrato tabelloni a due cifre in tre delle quattro partite e ha anche una media di 2,5 SPG e 9,8 PPG per andare avanti con i 10,3 RPG che sono il suo principale contributo statistico.

Royce O’Neale Brooklyn Nets (15%): O’Neale è in questa lista perché sta accumulando statistiche difensive a un ritmo feroce nel suo ruolo con i Nets. In tre partite, ha 6 stoppate e 6 palle rubate con almeno tre “stock” (rubate + stoppate) in tutte e tre le partite. O’Neale non sarà mai un marcatore positivo, ma ha una media di 4,7 RPG, 3,3 APG e 1,7 3PG per completare il suo valore di fantasy hoops.

Dennis Smith Jr., Charlotte Hornets (22,6%): Finora Smith ha ricevuto più tempo di gioco a causa degli infortuni a LaMelo Ball (caviglia) e Terry Rozier (caviglia), e sta sfruttando la sua opportunità per una rinascita della carriera. Finora Smith ha registrato una media di 13,3 PPG, 4,7 APG, 2,7 SPG, 2,0 RPG e 1,0 BPG in 25,7 MPG. Ha preso il via domenica e ha realizzato 18 punti, 6 assist, 2 rimbalzi, 3 palle recuperate, un muro e una tripla in 33 minuti. Vale la pena arruolarsi almeno finché Ball e/o Rozier sono assenti.

Nick Richards, Charlotte Hornets (6,9%): Richards è entrato tranquillamente nello slot del centro di riserva per gli Hornets che il rookie Mark Williams avrebbe dovuto occupare, e ha prodotto numeri ad alta voce che potrebbero vederlo ottenere un’altra promozione in futuro. Finora Richards ha prodotto almeno 19 punti e 10 rimbalzi in due delle sue tre partite e attualmente ha una media di 15,0 PPG, 9,0 RPG e 0,7 BPG in soli 22,7 MPG. Quei numeri meritano di essere presi in considerazione anche in mancanza di contributi periferici, e il rischio che non riesca a mantenere il ritmo è mitigato dal fatto che ha il vantaggio di soppiantare Mason Plumlee da titolare se continua a giocare bene.

.

Leave a Comment