Emma Corrin: “Le domande su classe, sesso e piacere sono ancora attuali” | Ent & Arts Notizie

Emma Corrin dice che mettere il piacere femminile al centro dell’ultimo adattamento de L’amante di Lady Chatterley – il romanzo scandaloso che ha portato a uno storico processo per oscenità nel 1960 – è stato “eccitante”, con il film che pone domande che sono ancora molto attuali oggi.

La star di The Crown ha dichiarato a Sky News: “È stato emozionante per questo adattamento avere una regista donna perché non credo che sia qualcosa che è successo prima.

“Il modo [director Laure de Clermont-Tonnerre] volevo centrare il piacere femminile, ho pensato che fosse davvero bello”.

L'amante di Lady Chatterley. Emma Corrin nel ruolo di Lady Constance (a sinistra) in L'amante di Lady Chatterley. cr. Parisa Taghizadeh/Netflix .. 2022.
Immagine:
Corrin dice che i temi sono ancora attuali oggi. Foto: Netflix

Ambientato all’inizio del XX secolo, l’ultimo romanzo di DH Lawrence racconta la storia di una donna dell’alta borghesia – Lady Chatterley – che intraprende una relazione illecita con il suo guardiacaccia quando suo marito rimane paralizzato dopo aver combattuto nella prima guerra mondiale.

Pubblicato per la prima volta nel 1929 in Italia, la prima versione non censurata del libro non fu pubblicata nel Regno Unito fino al 1960, e anche allora fu solo dopo che Penguin Books lo difese con successo dalle accuse di oscenità.

Il romanzo ha esaurito la sua prima tiratura il primo giorno di pubblicazione, guadagnando notorietà mondiale grazie alla sua natura esplicita.

Ma nonostante sia stato scritto quasi 100 anni fa, Corrin afferma che i suoi temi sono ancora attuali.

“Penso che faccia molte domande sulla classe, sul sesso, sul piacere, che sono davvero belle da vedere sullo schermo. Ed è ancora rilevante farle oggi.”

La regista francese Laure de Clermont-Tonnerre ha dichiarato a Sky News che il film ha utilizzato un coordinatore dell’intimità sul set, a causa della natura esplicita di alcuni contenuti.

Ha detto a Sky News: “Abbiamo passato due settimane a provare ogni giorno prima delle riprese per creare un ambiente sicuro per tutti noi”, aggiungendo “eravamo tutti davvero spaventati”.

Dice anche che fare un film con così tanto sesso “è stata una sfida, perché i rapporti sessuali possono essere davvero noiosi sullo schermo”.

L'amante di Lady Chatterley. Joely Richardson nel ruolo della Sig. Bolton nell'amante di Lady Chatterley. cr. Parisa Taghizadeh/Netflix .. 2022.
Immagine:
Joely Richardson interpreta l’infermiera, la signora Bolton. Foto: Netflix

Tuttavia, con l’aiuto della coordinatrice dell’intimità e regista del movimento Ita O’Brien – che ha un background nella danza – Clermont-Tonnerre afferma di aver usato la “coreografia” per “dire qualcosa sulla crescita emotiva” di ogni scena ed evitare qualsiasi cosa “gratuita o ridondante”.

Il regista dice anche che il libro era molto in anticipo sui tempi.

“DH Lawrence è stato il primo scrittore ad affrontare il piacere sessuale femminile. E penso che questo sia sempre importante per glorificare il corpo di una donna e quello che voleva veramente dire era che la sessualità è pura e bella e niente di vergognoso e sporco”, ha detto. .

“All’epoca era scandaloso. E quindi è stato bandito per questi motivi, perché nessuno era davvero pronto ad accettare il piacere. E penso che sia ancora un importante promemoria oggi. Stiamo ancora attraversando tempi difficili, soprattutto per le donne”.

Fai clic per iscriverti a Backstage ovunque tu riceva i tuoi podcast

Anche se non siamo più scandalizzati dal sesso tra le classi, Clermont-Tonnerre afferma che il messaggio liberatorio del libro è valido ancora oggi.

“Ciò di cui alcune culture e alcune persone possono ancora essere scioccate è la liberazione del piacere sessuale femminile, l’accettazione del proprio corpo come glorificato, puro e bello… quel messaggio è molto attuale”, ha detto.

L’amante di Lady Chatterley, interpretato anche da Jack O’Connell, Joely Richardson e Matthew Duckett, è ora in cinema selezionati e sarà disponibile in streaming su Netflix da venerdì 2 dicembre.

Leave a Comment