ELENCO COMPLETO: Squadre di TUTTE le squadre africane ai Mondiali 2022

Tra pochi giorni, i Mondiali del 2022 prenderanno il via in Qatar con il solito glamour e sfarzo che accompagnano il Mundial ogni quattro anni. Il prossimo torneo ha le sue peculiarità e le sue polemiche che hanno suscitato proteste in tutto il mondo. Ma la prima Coppa del Mondo in Medio Oriente e la prima che si terrà in inverno andranno avanti lo stesso.

Come ogni altra Coppa del Mondo consecutiva dal 1970, l’Africa sarà rappresentata in Qatar. Le bandiere colorate ei drammatici soprannomi dei paesi africani insieme ai migliori talenti calcistici del continente aggiungeranno vivacità al torneo.

Le cinque rappresentative africane – Camerun, Ghana, Marocco, Senegal e Tunisia – sperano di spezzare la sfortuna dei quarti di finale del continente.

Di seguito è riportata la rosa completa delle squadre africane ai Mondiali:

CAMERUN

Il Camerun è stato il primo paese africano a stabilire il tetto dei quarti di finale ai Mondiali di Italia 1990. Tuttavia, gli Indomitable Lions hanno goduto di fortune contrastanti nelle ultime edizioni del torneo.

Dopo aver perso la Russia (2018), il Camerun punterà ad avere un impatto in Qatar e fare meglio rispetto al 2010 e al 2014, quando è uscito dalla fase a gironi senza punti.

Rigobert Song, l’allenatore della squadra, spera di strappare la squadra dal gruppo G che comprende Brasile, Serbia e Svizzera.

Squadra del Camerun

Portieri: Devis Epassy, ​​Simon Ngapandouetnbu, Andre Onana.

Difensori: Jean-Charles Castelletto, Enzo Ebosse, Collins Fai, Olivier Mbaizo, Nicolas Nkoulou, Tolo Nouhou, Christopher Wooh.

Centrocampisti: Martin Hongla, Pierre Kunde, Olivier Ntcham, Gael Ondoua, Samuel Oum Gouet, Andre-Frank Zambo Anguissa.

Attaccanti: Vincent Aboubakar, Christian Bassogog, Eric-Maxim Choupo Moting, Souaibou Marou, Bryan Mbeumo, Nicolas Moumi Ngamaleu, Jerome Ngom, Georges-Kevin Nkoudou, Jean-Pierre Nsame, Karl Toko Ekambi.

GHANA

Il Ghana si è qualificato per la Coppa del Mondo a spese dei Super Eagles della Nigeria, ma alcuni osservatori hanno descritto l’attuale squadra dei Black Stars come la squadra meno forte per rappresentare il paese al Mundial.

La mancanza di esperienza internazionale e di efficienza della squadra non poteva essere mascherata da una manciata di reclute come Inaki Williams dell’Athletic Bilbao, Tariq Lamptey del Brighton & Hove Albion e Mohamed Salisu del Southampton, tra gli altri.

E a cavallo del gruppo della morte che comprende Portogallo, Uruguay e Corea del Sud, la squadra guidata da Otto Addo deve essere pronta a evocare la magia in modo coerente.

Squadra Ghana

Portieri: Lawrence Ati Zigi, Nurudeen Manaf, Ibrahim Danlad.

Difensori: Tariq Lamptey, Alidu Seidu, Alexander Djiku, Gideon Mensah, Dennis Odoi, Daniel Amartey, Mohammed Salisu, Joseph Aidoo, Baba Abdul Rahman.

Centrocampisti: Andre Ayew, Mohammed Kudus, Thomas Partey, Elisha Owusu, Daniel Kofi Kyereh, Abdul Salis Samed.

Attaccanti: Osman Bukari, Williams Inaki, Jordan Ayew, Daniel Afriyie Barnieh, Sowah Kamal, Antoine Semenyo, Kamaldeen Sulemana, Abdul Fatawu Issahaku.

MAROCCO

Il Marocco detiene il primato di essere stato il primo paese africano ad avanzare oltre la fase a gironi della Coppa del Mondo in Messico (1986). Gli Atlas Lions, tuttavia, non hanno vinto una partita di Coppa del Mondo dal 1998.

Il reinserimento di Hakim Ziyech e Noussair Mazraoui del Chelsea nella squadra è una chiamata fondamentale per Walid Regragui, il nuovo allenatore.

Il Marocco richiederà la massima potenza di fuoco e talento per emergere dal gruppo F che comprende Belgio, Croazia e Canada.

Portieri: Yassine Bounou, Munir Mohamedi, Ahmed Reda Tagnaouti.

Difensori: Achraf Hakimi, Noussair Mazraoui, Jawad El Yamiq, Romain Saiss, Achraf Dari, Yahia Attiyat Allal, Badr Benoun, Nayef Aguerd.

Centrocampisti: Sofyan Amrabat, Azzedine Ounahi, Abdelhamid Sabiri, Selim Amallah, Yahya Jabrane, Bilal El Khannous.

Attaccanti: Hakim Ziyech, Zakaria Aboukhlal, Sofiane Boufal, Youssef En-Nesyri, Ez Abde, Amine Harit, Ilias Chair, Abderrazak Hamdallah, Walid Cheddira.

SENEGAL

L’infortunio di Sadio Mane ha decisamente frenato l’attacco finora irrefrenabile del Senegal. I campioni d’Africa devono improvvisare e un altro eroe deve emergere in Qatar se il paese deve superare l’impresa Corea/Giappone del 2002.

I Teranga Lions devono lottare contro Qatar, Olanda ed Ecuador nel gruppo A prima di sognare la gloria.

Portieri: Seny Dieng, Alfred Gomis, Edouard Mendy.

Difensori: Fode Ballo-Touré, Pape Abdou Cisse, Abdou Diallo, Ismail Jakobs, Kalidou Koulibaly, Formose Mendy, Youssouf Sabaly.

Centrocampisti: Pathe Ciss, Krepin Diatta, Idrissa Gana Gueye, Pape Gueye, Cheikhou Kouyate, Mamadou Loum Ndiaye, Nampalys Mendy, Moustapha Name, Pape Matar Sarr.

Attaccanti: Boulaye Dia, Famara Diedhiou, Bamba Dieng, Nicolas Jackson, Sadio Mane, Iliman Ndiaye, Ismaila Sarr.

TUNISIA

I Carthage Eagles si stanno dirigendo verso la loro sesta Coppa del Mondo. La Tunisia rimane uno dei paesi africani con il maggior numero di presenze al torneo, ma non è mai passata dalla fase a gironi.

La squadra ha pochi nomi familiari ma è armata della grinta necessaria per ferire qualsiasi squadra.

Jalel Kadri spera che i suoi ragazzi possano raccogliere la tenacia necessaria in un gruppo che comprende Francia, Australia e Danimarca.

Portieri: Aymen Dahmen, Bechir Ben Said, Aymen Mathlouthi, Mouez Hassen.

Difensori: Wajdi Kechrida, Mohamed Drager, Dylan Bronn, Nader Ghandri, Bilel Ifa, Yassine Meriah, Montassar Talbi, Ali Maaloul, Ali Abdi.

Centrocampisti: Ghailene Chaalali, Aissa Laidouni, Eliyes Skhiri, Hannibal Mejbri, Ferjani Sassi, Mohamed Ali Ben Romdhane.

Attaccanti: Wahbi Khazri, Youssef Msakni, Taha Yessine Khenissi, Issam Jebali, Seiffedine Jaziri, Anis Ben Slimane, Naim Sliti.

Leave a Comment