È morto a 87 anni Pierre Kartner alias Father Abraham in The Smurf Song, che ha sfiorato la vetta delle classifiche britanniche

È morto a 87 anni il musicista olandese Pierre Kartner, che era padre Abraham in The Smurf Song, che ha quasi raggiunto la vetta delle classifiche britanniche

  • Pierre Kartner è morto l’8 novembre, lasciando la moglie Annie e il figlio Walter
  • Nasce a Elst, nei Paesi Bassi, nel 1935 e inizia a cantare all’età di otto anni
  • Ha raggiunto la fama quando ha debuttato con il suo alter ego Father Abraham nel 1971

Pierre Kartner, alias Padre Abraham, le cui canzoni per I Puffi hanno venduto 17 milioni di copie in tutto il mondo, è morto all’età di 87 anni.

Il cantautore olandese ha lavorato con la serie di cartoni animati dal 1977 al 2005 e il suo successo di debutto The Smurf Song ha raggiunto il numero 2 delle classifiche britanniche nel giugno 1978.

Alla fine si separò dalla serie a causa di differenze artistiche con la sua casa discografica Dureco, negando al mondo un secondo album dei Puffi.

Kartner morì l’8 novembre, lasciando la moglie Annie e il figlio Walter.

Ha scritto più di 1.600 canzoni nel corso della sua illustre carriera, tra cui per un’altra popolare serie di cartoni animati, Moomin, così come la voce olandese per l’Eurovision Song Contest 2010.

Nato a Elst, nei Paesi Bassi, nel 1935, Kartner ha iniziato a cantare all’età di otto anni quando ha vinto un concorso a un festival locale, ma ha continuato a lavorare in una fabbrica di cioccolato locale.

Decenni dopo ha fatto irruzione sulla scena musicale quando ha debuttato con il suo alter ego Vater Abraham (Padre Abraham) nel 1971, pubblicando il grande successo Father Abraham Had Seven Sons.

Pierre Kartner (nella foto), alias Padre Abraham, le cui canzoni per I Puffi hanno venduto 17 milioni di copie in tutto il mondo, è morto all’età di 87 anni

Il cantautore olandese ha lavorato con la serie di cartoni animati dal 1977 al 2005 e il suo successo di debutto The Smurf Song ha raggiunto il numero 2 delle classifiche britanniche nel giugno 1978.

Il cantautore olandese ha lavorato con la serie di cartoni animati dal 1977 al 2005 e il suo successo di debutto The Smurf Song ha raggiunto il numero 2 delle classifiche britanniche nel giugno 1978.

Si è fatto crescere la barba e ha dato una bombetta per creare il suo look caratteristico, e nel 1977 è stato contattato per comporre un singolo promozionale per i Puffi.

La sua etichetta discografica ha pubblicato solo 1.000 copie di The Smurf Song, con i Puffi, ma i capi hanno dovuto ordinarne rapidamente altre 400.000 dopo che sono volate via dagli scaffali.

La melodia orecchiabile ha quasi raggiunto la vetta delle classifiche del Regno Unito, raggiungendo il numero 2 il 3 giugno 1978.

Dopo il successo, Kartner è stato incaricato di creare un album completo per la serie, che ha venduto più di 500.000 copie in tutto il mondo.

In tutto, le sue canzoni dei Puffi hanno venduto più di 17 milioni di copie in tutto il mondo.

La sua ultima canzone per la serie risale al 2005, quando ha registrato nuovamente The Smurf Song con una band chiamata Dynamite.

Altrove, Kartner (nella foto) non ha avuto paura di usare la sua musica come un modo per entrare nella politica del suo paese

Altrove, Kartner (nella foto) non ha avuto paura di usare la sua musica come un modo per entrare nella politica del suo paese

Altrove, Kartner non aveva paura di usare la sua musica come un modo per entrare nella politica del suo paese.

Nel 1973, registrò una canzone con un politico di destra come reazione alla crisi petrolifera, incolpando il primo ministro socialdemocratico Joop den Uyl e “Arabs”.

La canzone, che da allora è stata cancellata dalla casa discografica, conteneva il testo: ‘Cosa dobbiamo fare con gli arabi qui? Non ci si può fidare di loro con le nostre belle donne qui».

Nel frattempo, la sua canzone del 1976 Het leger der werklozen (L’esercito dei disoccupati) descriveva i senza lavoro mentre trascorrevano le giornate nei pub bevendo alcolici.

Annuncio

.

Leave a Comment