Djokovic e Nadal sembrano ancora così dominanti… quindi sono superuomini o la nuova generazione è solo debole?

MIKE DICKSON: Novak Djokovic, 35 anni, e Rafa Nadal, 36 anni, sembrano ancora così dominanti e potrebbero dominare gli Slam il prossimo anno… quindi i Big Two sono superuomini o la nuova generazione è semplicemente DEBOLE?

  • La top 10 maschile e femminile nel suo stato più debole finora in questo secolo
  • Rafa Nadal ha concluso il 2022 al secondo posto nonostante abbia giocato solo 12 eventi del tour
  • Novak Djokovic è il numero 5 del mondo senza i vantaggi in classifica di tre major

Mentre Lionel Messi, 35 anni, si prepara a giocare la sua quinta Coppa del Mondo martedì – il grande rivale Cristiano Ronaldo, 37 anni, si unirà a lui giovedì – sul pianeta tennis, anche Rafael Nadal e Novak Djokovic, 36 e 35 anni, continuano a produrre.

Sulla scia del trionfo di quest’ultimo alle ATP Finals di Torino, nessuno si stupirebbe se l’albo d’oro maschile dei primi tre Slam del 2023 recitasse Djokovic-Nadal-Djokovic.

Lo spagnolo ha concluso il 2022 al secondo posto nonostante abbia giocato solo 12 eventi del tour; il serbo è il numero 5 nonostante sia presente solo in 11 (e senza i vantaggi in classifica di tre major).

Quando è più importante, sono ancora avanti. Ciò porta a una conclusione inevitabile: non solo la top 10 femminile è nel suo stato più debole finora in questo secolo, ma lo sono anche gli uomini.

Novak Djokovic e Rafa Nadal sembrano ancora così dominanti e potrebbero dominare gli Slam il prossimo anno

Novak Djokovic e Rafa Nadal sembrano ancora così dominanti e potrebbero dominare gli Slam il prossimo anno

La rivalità di Djokovic con Nadal è stata paragonata alla rivalità di Ronaldo (L) con Messi (R)

La rivalità di Djokovic con Nadal è stata paragonata alla rivalità di Ronaldo (L) con Messi (R)

C’è un brivido di ansia intorno al tennis. Roger Federer, Serena Williams e Ash Barty si sono tutti ritirati quest’anno.

Alle emittenti – obbligate dai loro capi a parlare del prodotto – non piace porre la domanda, ma perché i Big Two sembrano ancora così dominanti quando hanno superato il loro picco fisico? Una nota interessante a Torino è arrivata nella conferenza stampa di Stefanos Tsitsipas dopo la sconfitta di Andrey Rublev.

Djokovic (sopra) ha battuto il norvegese Casper Ruud nella finale di singolare del torneo Nitto ATP Finals 2022 al Pala Alpitour di Torino domenica

Djokovic (sopra) ha battuto il norvegese Casper Ruud nella finale di singolare del torneo Nitto ATP Finals 2022 al Pala Alpitour di Torino domenica

Il serbo è il numero 5 nonostante sia presente solo in 11 (e senza i vantaggi in classifica di tre major)

Il serbo è il numero 5 nonostante sia presente solo in 11 (e senza i vantaggi in classifica di tre major)

Il greco ha dichiarato che il suo avversario ‘ha prevalso con i pochi strumenti che ha’. Il russo fu offeso gravemente, ma c’era in esso una scomoda verità.

Rublev ha un gioco limitato, ma non gli ha impedito di trincerarsi tra i primi 10. E al numero 4, Tsitsipas ammetteva di non essere abbastanza bravo per affrontarlo.

Djokovic ha battuto Casper Ruud domenica, nonostante un primo set traballante. Una volta che ha iniziato a colpire in profondità con il rovescio, il risultato non è mai stato messo in dubbio.

Ruud è migliorato molto quest’anno ed è un ottimo atleta, ma è giusto chiedersi se sarebbe abbastanza bravo in un’altra epoca per raggiungere due finali importanti.

Nel frattempo, Nadal (sopra) ha concluso il 2022 al secondo posto nonostante abbia giocato solo 12 eventi del tour

Nel frattempo, Nadal (sopra) ha concluso il 2022 al secondo posto nonostante abbia giocato solo 12 eventi del tour

Questo non vuol dire negare la genialità di Djokovic o Nadal, ma bisognerebbe chiedersi come continuano a farlo. Una ragione potrebbe essere l’universalità delle condizioni di gioco; un altro potrebbe essere la deferenza nei confronti delle grandi bestie negli spogliatoi (Nick Kyrgios è una rara eccezione).

In Carlos Alcaraz c’è la promessa di un talento generazionale. Forse anche Jannik Sinner e il presuntuoso adolescente danese Holger Rune. Se rimane in forma, Jack Draper potrebbe far parte di quella conversazione.

Eppure è difficile sfuggire alla visione di Djokovic e Nadal che ingrigiscono sollevando i trofei a cui tengono. Ed è anche difficile sfuggire al fatto che tutti gli altri potrebbero non essere bravi come ci viene detto.

Annuncio

.

Leave a Comment