Diller Scofidio + Renfro crea un centro per le arti dello spettacolo in Massachusetts

Diller Scofidio + Renfro, con sede a New York City, ha completato il Prior Performing Arts Center per il College of the Holy Cross in Massachusetts, che presenta una facciata ondulata di pannelli prefabbricati in cemento e acciaio resistente agli agenti atmosferici.

Diller Scofidio + Renfro hanno progettato l’edificio del campus come centro culturale e punto focale della vita studentesca del College of the Holy Cross, una delle più antiche università cattoliche degli Stati Uniti.

Prior Performing Arts Center di Diller Scofidio + Renfro
Il Prior Performing Arts Center si trova nel punto più alto del campus

Chiamato Prior Performing Arts Center, l’edificio del Collegio della Santa Croce è stato completato all’inizio di quest’anno e aperto alla comunità studentesca a settembre.

La struttura di 8.000 piedi quadrati (7.800 metri quadrati) contiene un centro studentesco, aule e strutture culturali, tra cui due teatri e una galleria d’arte.

È stato progettato come un centro culturale. La foto è di Brett Bayer

“DS+R ha progettato il centro per le arti dello spettacolo come un incubatore per l’apprendimento multidisciplinare e la creatività, offrendo uno spazio per le arti accessibile a tutti i membri della comunità a Holy Cross, a Worcester e oltre”, ha affermato Diller Scofidio + Rif.

“Una manifestazione fisica dell’impegno di Holy Cross per le arti e parte integrante dell’esperienza accademica del college, il centro per le arti dello spettacolo sosterrà la collaborazione creativa tra docenti e studenti in tutte le discipline accademiche”.

e Collegio della Santa Croce
Una galleria d’arte è inclusa nell’edificio. La foto è di Brett Bayer

L’edificio si trova nel punto più alto del campus, rendendolo immediatamente visibile dall’ingresso al parco.

È composto da quattro padiglioni: un teatro polivalente, un teatro più piccolo, studi artistici e multimediali e spazi per la pratica e la produzione.

“Il nuovo Prior Performing Arts Center è un comune non comune”, ha dichiarato Charles Renfro, partner di Diller Scofidio + Renfro. “L’edificio è arroccato in modo univoco su una collina che domina il campus e Worcester, ma si trova a cavallo dell’intersezione di più percorsi che attraversano il campus”.

Struttura educativa
Le aule sono incluse nella struttura

Le quattro ali dell’edificio sono disposte a croce, ciascuna di esse si apre in uno spazio centrale che funge da comune studentesco che il team ha soprannominato The Beehive.

Questo spazio simile ad un atrio contiene un caffè ma è stato progettato anche per ospitare eventi più grandi e incontri informali.

L'alveare
Uno spazio centrale simile ad un atrio è soprannominato “L’alveare”

“Al centro, l’alveare funge da tessuto connettivo visibile tra questi padiglioni, il programma pubblico e le produzioni degli studenti, consentendo alle funzioni di back-of-house di attivare l’edificio in ogni momento”, ha affermato lo studio.

Passerelle sopraelevate e scenografiche scale in legno circondano lo spazio, offrendo ai passanti l’opportunità di osservare i beni comuni da diversi punti panoramici.

Teatro
Nell’edificio sono presenti due teatri

I due teatri includono un auditorium da 400 posti, che sarà la sede principale dei concerti dell’università, e un palcoscenico più piccolo con 200 posti per spettacoli sperimentali.

“Spazi di supporto tra cui Foley Scene Shop, Costume Design Studio, studio di registrazione, studio di illuminazione e scenografia e spazi multiuso per incoraggiare la collaborazione tra le arti e tra le arti e le altre discipline”, ha spiegato Diller Scofidio + Renfro.

secondo teatro
Uno è più piccolo dell’altro

La facciata dell’edificio è composta da pannelli prefabbricati in cemento con accenti in acciaio resistente agli agenti atmosferici. Questi due materiali contrastanti si curvano e si sovrappongono, formando aperture per far entrare la luce e creare percorsi di circolazione.

“Le pareti accoppiate si attorcigliano, si alzano e si incastrano, il muro di un padiglione diventa il tetto del suo vicino, formando una catena attorno al centro e creando entrate ad arco direttamente nel cuore dell’edificio”, ha spiegato Diller Scofidio + Renfro.

“Le pareti opposte in cemento prefabbricato e acciaio resistente agli agenti atmosferici reinterpretano i mattoni e la pietra calcarea del campus storico. Sfruttando la bellezza naturale del sito, il design del Centro crea un significativo contrappunto all’architettura del campus circostante, inserendosi e risaltando nel punto più alto nel campus”, ha continuato lo studio.

“La doppia identità dell’edificio si esprime anche nei suoi materiali, che sono resistenti e industriali senza sacrificare il calore e il comfort”, ha aggiunto Renfro.

Edificio Diller Scofidio + Renfro
Calcestruzzo prefabbricato e acciaio resistente agli agenti atmosferici rivestivano le facciate

Diller Scofidio + Renfro è stata fondata da Liz Diller e Ricardo Scofidio nel 1981. Ha completato diverse strutture culturali per le università di tutto il mondo, tra cui il David Rubenstein Forum presso l’Università di Chicago e la Tianjin Juilliard School nel nord della Cina.

La fotografia è di Iwan Baan, se non diversamente indicato.


Crediti di progetto:

Architetto progettista: Diller Scofidio + Renfro, (Socio responsabile: Charles Renfro)
Architetto esecutivo: Perry Dean Rogers
Contraente: Dimeo-Costruzione
Acustica e audio/visivo: Jaffe Holden
Ingegnere civile: Nitsch Ingegneria
Codice consulenza: Consulenti Codice Rosso
Stima dei costi: Dharam Consulting
Consulente per la ristorazione: Colburn & Guyette
Geotecnica: Haley Aldrich
Specifiche hardware: Campbell-McCabe, Inc.
IT/sicurezza: Shen Milson e Wilke
Architetto paesaggista: olin
Illuminazione: Tillotson Design Associates
Ingegnere MEP/FP: Altieri Sebor Wieber
Specifiche: Specifiche di costruzione, Inc.
Ingegnere strutturale: Associati di Robert Silman
Sostenibilità: Transsolare
Progettazione del teatro: Fisher Dachs Associates, Inc.

Leave a Comment