Cristiano Ronaldo: il club saudita Al-Hilal esplora un accordo per firmare l’attaccante del Manchester United | Notizie di calcio

Il club saudita Al-Hilal sta esplorando un accordo per firmare Cristiano Ronaldo.

Ronaldo è un free agent dopo che il suo contratto con il Manchester United è stato risolto di comune accordo all’inizio di questa settimana, sulla scia della sua intervista con TalkTV in cui ha criticato il club, i suoi proprietari e l’allenatore Erik ten Hag.

L’attaccante sta attualmente giocando la Coppa del Mondo con il Portogallo e ha segnato nella prima gara di Coppa del Mondo contro il Ghana mercoledì.

Lo United ha ricevuto un’offerta per Ronaldo dall’Arabia Saudita in estate ed era disposto ad accettare l’offerta, solo per far fallire l’accordo.

Nell’intervista con TalkTV, Ronaldo afferma di aver rifiutato la mossa, che valeva circa 305 milioni di sterline.

Cristiano Ronaldo esulta dopo aver segnato dal dischetto contro il Ghana
Immagine:
Ronaldo esulta dopo aver segnato ai Mondiali con il Portogallo contro il Ghana

La notizia arriva dopo che il ministro dello sport dell’Arabia Saudita, il principe Abdulaziz bin Turki Al-Faisal, ha rivelato che il paese vuole portare Ronaldo nel suo campionato nazionale, oltre a rilevare Manchester United e Liverpool, entrambi alla ricerca di nuovi investitori.

“Chi non vorrebbe che giocasse nel loro campionato?” Il principe Abdulaziz ha detto a Sky News di aver portato Ronaldo nel calcio saudita. “È un modello per molti giovani giocatori, lui e Messi”.

Se Al-Hilal riesce a concludere un accordo per Ronaldo, ascolteranno le offerte per l’attaccante Odion Ighalo, che giocava al Manchester United e il cui contratto scadrà in estate.

Ronaldo in un’intervista: ho molte, molte offerte

Nell’intervista di TalkTV, Ronaldo ha risposto alle affermazioni secondo cui i club hanno troppa paura per fare un’offerta per lui a causa del suo status nel calcio, suggerendo che ha molte offerte per un nuovo club.

“Siamo onesti, chi è il giocatore con lo stipendio più alto nella storia della Premier League? Sono io, anche a 37 anni”, ha detto.

Cristiano Ronaldo sfoga la sua frustrazione per una decisione
Immagine:
Ronaldo sta attualmente giocando per il Portogallo ai Mondiali

“Essi [the media] mi ha persino offerto allo Sporting [Lisbon] Oro del Napoli. Sarò onesto con te, non avevo molti, molti club ma ho molte, molte offerte degli altri club. Ma quello che la stampa continua a dire, la spazzatura, è che nessuno mi vuole, il che è completamente sbagliato.

“Ed ero felice qui [at United] ad essere onesti, ero motivato a fare una grande stagione qui [at United]. Ma continuano a ripetere che Cristiano non lo vuole nessuno.

“Come [do they not] voglio un giocatore che l’anno scorso ha segnato 32 gol l’anno scorso, [including] con la nazionale?”

Glazers: Auguriamo il meglio a Ronaldo

Utilizza il browser Chrome per un video player più accessibile

In un’esclusiva di Sky News, il co-proprietario del Manchester United Avram Glazer ha parlato vicino a casa sua a West Palm Beach, in Florida, e ha detto che stavano trovando “alternative strategiche” per il club e ha anche risposto alle critiche di Cristiano Ronaldo

Il contratto di Ronaldo con lo United è stato risolto questa settimana, con la famiglia Glazer che possiede il club della Premier League, secondo quanto riferito, furiosa per le affermazioni del 37enne nell’intervista.

Il nazionale portoghese ha dichiarato di sentirsi “tradito” dal club, cosa di cui i Glazers non si preoccupano, aggiungendo che lo United si è “fermato su un orologio” in termini di progressi e investimenti nelle infrastrutture.

Parlando con notizie del cieloIl co-proprietario dello United Avram Glazer ha rifiutato di accettare l’affermazione dell’attaccante – ripresa da molti fan – secondo cui alla sua famiglia “non importa del club”.

Ha detto a Sky News: “Bene, ti parlerò di Cristiano Ronaldo: è un grande giocatore del Manchester United, apprezzo tutto ciò che ha fatto per il club e gli auguro buona fortuna per il futuro”.

Da allora i Glazers hanno rilasciato una dichiarazione in cui affermano di essere aperti alla vendita dello United, ma potrebbero anche rimanere a capo del club e cercare invece nuovi investitori.

Leave a Comment