Cosa guardare intorno alla NHL

Alcuni giorni dopo che Borje Salming è stato onorato a Toronto durante il weekend della Hockey Hall of Fame, il leggendario difensore dei Toronto Maple Leafs è morto. I tributi sono arrivati ​​​​da tutto il mondo dell’hockey e i Leafs hanno creato una toppa sulla maglia Borje in omaggio. Di classe come Salming era sul ghiaccio, sarà ricordato come qualcuno che ha continuato a presentarsi e perseverare. La prima superstar svedese nella NHL, è stato un pioniere e un’icona.

Mentre stavo guardando la prima di quelle commemorazioni – la notte emozionante in cui Darryl Sittler ha tenuto il braccio di Salming in modo che potesse salutare la folla – mi sono rivolto a Barry Melrose, l’ex compagno di squadra di Salming, che era con me in In The Crease quella notte . Gli ho chiesto di Salming. Melrose ha detto che era uno dei suoi compagni di squadra preferiti di sempre. “Era senza paura, non importa dove andasse o chi interpretasse … anche Philadelphia” (questa era l’era dei bulli di Broad Street).

RIP Borje. Grazie per i ricordi.

Ecco cinque cose che non vedo l’ora di fare questa settimana:

Unisciti ad Arda Ocal e Greg Wyshynski per The Drop, un video podcast settimanale sulla NHL sul canale YouTube di ESPN. Lo spettacolo esce ogni giovedì e presenta interviste ai giocatori, discorsi sull’hockey e molto altro.


Altre rimonte multigol!

Sabato è stato uno dei libri dei record: gli Edmonton Oilers e i St. Louis Blues erano entrambi in svantaggio di tre gol all’inizio del terzo periodo (rispettivamente contro i New York Rangers e i Florida Panthers); entrambe le squadre hanno finito per pareggiare il loro gioco e alla fine vincere. Questa è solo la sesta volta nella storia della NHL che il tipo di ritorno è avvenuto due volte in un giorno.

Non è un segreto che le rimonte siano entusiasmanti (a meno che non siano contro la tua squadra). I Vancouver Canucks sono stati sull’amara fine di molteplici rimonte multi-gol già in questa stagione … non è divertente.

Le due partite di sabato hanno riacceso quella scintilla che guizza in noi, quella che ti fa avvicinare al limite della sedia a ogni gol, saltando infine in piedi per guardare un replay dopo un pareggio o un gol vincente. È quella dose di sostanze chimiche felici, perché è quello che ci dà davvero guardare questi giochi: una scarica di adrenalina da far venire la pelle d’oca. Lo prenderò tutti i giorni.


Quando vinceranno di nuovo i Flyers?

Dopo un inizio di stagione incoraggiante, il Philadelphia ha disputato 10 partite senza vittorie e sette di queste partite sono state perse con almeno tre gol.

Anche questa settimana non diventa più facile per i Flyers: una posizione casalinga di cinque partite inizia con un tilt contro i New York Islanders su ESPN + martedì, seguito giovedì dai Tampa Bay Lightning (che sono stati alla finale della Stanley Cup gli ultimi tre anni) e poi la resa dei conti sabato contro i New Jersey Devils (che sono una delle migliori squadre del campionato).

L’allenatore John Tortorella ha sottolineato l’importanza dell’identità in arrivo in questa stagione e una striscia come questa può mettere alla prova l’identità e la determinazione di una squadra. Sono interessato a vedere cosa succede nelle prossime partite; se possono ottenere una vittoria, o almeno tenerla vicina. Sarà una buona occhiata al carattere della squadra.


Inizia una nuova serie di diavoli

Una vittoria lunedì contro i Rangers legherebbe il record di vittorie di tutti i tempi del New Jersey in un mese solare. Sono attualmente a 12 anni, sostenuti dalla loro incredibile serie di vittorie che è stata recentemente interrotta a 13.

Dopo quella sconfitta furtiva contro i Maple Leafs, i Devs hanno vinto le due partite successive consecutive. Il New Jersey ha concesso due gol o meno nelle ultime otto gare.

Dopo la partita dei Rangers, giovedì ospitano i Nashville Predators e poi si dirigono a Philly. È del tutto plausibile che i Devils vadano 3-0 questa settimana, iniziandoli con una serie di cinque vittorie consecutive (e ottenendo 17 vittorie nelle ultime 18, tra l’altro).

Proprio come tutti avevano previsto questa preseason, giusto?


Più maglie da hockey (e guanti?) Al di fuori dell’hockey

Questo è fuori dal tabellone, ma ogni tanto vediamo una maglia da hockey fuori dalla bolla dell’hockey e ti ricorda quanto siano belli i maglioni.

Questa settimana, ad esempio, Benedict Mathurin degli Indiana Pacers ha sfoggiato una maglia dei Montreal Canadiens:

Questo non è un fenomeno nuovo; c’è letteralmente un account Twitter chiamato “rapper che indossano maglie da hockey” con molti esempi. Uno dei miei preferiti personali è Kriss Kross indossa la maglia dei Devils …ma avanti! Andare contro il trucco! (Se ricordi Kriss Kross, buon per te. Punti bonus se salti.)

Ma ogni volta che vedo una maglia da hockey consumata fuori contesto, chiedo sempre perché non sono più integrate nella moda normale o usate come pezzi di tendenza.

Un ringraziamento al defunto stilista Virgil Abloh, che non solo ha sfoggiato l’abbigliamento Whalers, ma ha anche usato guanti da hockey in una delle sue collezioni.


Vedere il Canada e gli Stati Uniti ai Mondiali

No, questo non ha niente a che fare con l’hockey. Ma la Coppa del Mondo è il più grande torneo sportivo del mondo. Se hai bisogno di una connessione con l’hockey, lascia che il dramma e l’emozione ti spingano ad entusiasmarti per la prossima Coppa del mondo di hockey (il 2025 non può arrivare abbastanza presto!).

Il Canada è tornato al torneo per la prima volta in 36 anni: il 1986 è MOLTO tempo fa. E non sono sembrati fuori luogo. Il Canada e la Croazia hanno improvvisamente carne di manzo! Solo ai Mondiali.

Il Canada non supererà la fase a gironi, ma è stata una buona prestazione e Alphonso Davies ha segnato una bellezza per il primo gol del Canada del torneo. Per quanto riguarda gli Stati Uniti, martedì devono vincere contro l’Iran per passare agli ottavi di finale.

Leave a Comment