Come sono decollati i negroni sbagliato con l’aiuto di Emma D’Arcy e TikTok | Cocktail

ioÈ la parola italiana impossibile da pronunciare che è sulla bocca di tutti in fila al bar – o, più probabilmente – mentre si accontenta di quello che c’è nel frigo. “Sbagliato” – che significa “pasticciato” o “sbagliato” – è diventato improvvisamente l’importantissimo addendum per ordinare un negroni.

Un negroni sbagliato è semplicemente un negroni mischiato al prosecco al posto del tradizionale gin, eppure su Google Trends, che mostra nel tempo un interesse di ricerca globale, c’è stato un picco sismico il 5 ottobre.

Le origini della tendenza possono essere identificate con una precisione insolita: un namecheck dell’attrice Emma D’Arcy. In un video per promuovere House of the Dragon, pubblicato sull’account TikTok della HBO, la co-protagonista Olivia Cooke chiede a D’Arcy, che non è binario, il loro cocktail preferito. Danno la risposta istantaneamente iconica: “Negroni sbagliato – con il prosecco dentro”. L’italiano, parlato da un britannico, non ha mai suonato meglio.

Negroni sbagliato
Negroni sbagliato Fotografia: Alamy

TikTok è rimasto incantato: la clip originale ora ha 30 milioni di visualizzazioni.

Molte tendenze delle bevande che mettono in fermento i social media solleverebbero, nella migliore delle ipotesi, uno stanco sospiro di riluttante riconoscimento al bar. Il negroni sbagliato, invece, è un cocktail legittimo, con origini che vanno oltre la necessità di alimentare la macchina dei contenuti. Henry Jeffreys, scrittore di drink e autore del Cocktail Dictionary, dice che è una svolta riconosciuta sul negroni.

“I Negroni sono così bevibili, ma così forti, motivo per cui sono così pericolosi”, afferma Jeffreys. La differenza è la gradazione alcolica. “L’errore è davvero un’ottima alternativa se vuoi un negroni, ma vuoi anche fare qualcosa dopo”. Un sbagliato arriva a circa il 15%, mentre un negroni standard è tra il 25% e il 30%.

Come tutti i buoni meme, ha anche una storia passata. “Apparentemente il barista doveva fare un negroni, prendere la bottiglia sbagliata e mettere il prosecco al posto del gin”, dice Jeffreys, “quindi ‘sbagliato’ significa confuso, o sbagliato in italiano”.

Jeffreys prende la storia con le pinze, notando le sue somiglianze “sospette” con le origini del negroni stesso, quando l’apocrifo cameriere stava tentando di fare una Milano-Torino, mescolando Campari, vermouth e acqua frizzante – e invece ha afferrato il gin del sifone della soda. “In alcune versioni, essendo italiano, era distratto da una bella signora”, aggiunge Jeffreys, più secco di un martini.

Eppure l’ultimo capitolo dell’evoluzione della mitologia negroni non potrebbe essere più del 2022, innescato dalle star del più grande show televisivo dell’anno, diffuso tramite TikTok e trasformato, quasi istantaneamente, in meme e merchandising (con l’etichetta di culto Novel Mart che vende maglioni , berretti e felpe con la scritta “sbagliato” come complemento ai suoi cappellini da baseball “negroni”, amati dagli addetti ai lavori).

C’è un altro motivo per cui l’ordine sta decollando in questi tempi: con il prosecco molto più economico del gin, l’errore è un cocktail perfetto per una crisi del costo della vita. Jeffreys lo paragona a un’inversione dell’aggiornamento degli alcolici a cui molti bevitori casalinghi si sono trattati durante la pandemia, con molti marchi che stanno già aumentando i loro prezzi.

“Sbagliato” potrebbe anche descrivere un approccio alla vita: una bevanda confusa per tempi confusi, nata – e consumata – dallo spirito di arrangiarsi.

Leave a Comment