Briefing della Coppa del Mondo 2022: i pezzi grossi si uniscono alla festa il secondo giorno | Mondiali 2022


Coppa del Mondo
Composito: Guardiano

L’evento principale

Dopo quella curiosa partita di apertura tra Qatar ed Ecuador, con i suoi posti vuoti, i tifosi di casa curiosamente euforici e la sensazione che i sudamericani abbiano preferito abbassare il gas, l’Inghilterra dovrebbe essere coinvolta nella prima vera sfida della Coppa del Mondo.

Carlos Queiroz è ricordato in terra inglese come l’allenatore che insegnò a difendere il Manchester United di Sir Alex Ferguson. La sua squadra iraniana ora segue la stessa linea e cercherà di rendere molto difficile la vita agli uomini di Gareth Southgate. Anche se nutre un grande affetto per i giocatori inglesi – “hanno un atteggiamento davvero brillante, fantastico e fantastico tutto il tempo” – non si può escludere che non si tratti di un gioco duro e severo.

La storia chiama altrove. La gara di apertura di lunedì merita un conto inferiore dopo il ritorno del Galles alla fase di Coppa del Mondo per la prima volta dal 1958, quando iniziò contro gli Stati Uniti all’Al-Rayyan Stadium nel finale di partita. L’ultimo gol segnato in una fase finale della Coppa del Mondo contro il Galles è stato realizzato da un 17enne Pelé a Göteborg contro una squadra a cui è stato negato forse il più grande giocatore ad indossare la maglia rossa. Mancava per infortunio John Charles, che nella fase a gironi aveva subito un calcio spaventoso dall’Ungheria.

Guida veloce

Qatar: oltre il calcio

Mostrare

Questa è una Coppa del Mondo come nessun’altra. Negli ultimi 12 anni il Guardian ha riferito sulle questioni relative al Qatar 2022, dalla corruzione e violazioni dei diritti umani al trattamento dei lavoratori migranti e leggi discriminatorie. Il meglio del nostro giornalismo è raccolto nella nostra home page dedicata a Qatar: Beyond the Football per coloro che vogliono approfondire le questioni oltre il campo.

La segnalazione del Guardian va ben oltre ciò che accade in campo. Sostieni il nostro giornalismo investigativo oggi.

Grazie per il tuo feedback.

Il moderno contendente per quell’etichetta di più grande gallese, Gareth Bale, è in forma e pronto a salire sul palco verso il quale sembra che tutta la sua carriera si stia sviluppando. È una carriera che include cinque vittorie in Champions League e l’essere stato votato due volte giocatore dell’anno PFA in Inghilterra. Si definisce con il motto “Galles, Golf, Madrid, in quest’ordine”, e man mano che la sua carriera da club si esaurisce, con i prestiti al Tottenham e il suo passaggio al Los Angeles FC, quella lista di priorità diventa sempre più definita. “È probabilmente il più grande onore che potremmo avere per il nostro paese”, ha detto Bale domenica. “È storia nel nostro paese. Le scuole si fermeranno per guardare le nostre partite”.

Il Galles non è totalmente estraneo ai grandi tornei, Bale è stato il prestanome della loro corsa alle semifinali di Euro 2016 e si è anche qualificato per Euro 2020. Robert Page è stato un difensore del Galles durante un’era di molteplici delusioni della nazionale e ha gestito il Northampton nel 2016. Avendo fatto ciò che lui definisce i “cantieri duri” nella sua carriera, sta facendo un lavoro meraviglioso fino ad oggi, gestendo i problemi di fitness di Bale in modo esperto, dopo essere intervenuto quando i problemi legali del precedente manager Ryan Giggs lo hanno reso indisponibile.

Page apprezza silenziosamente la storia in cui guida la sua squadra. “Diventa reale all’improvviso”, ha detto. Sarà presente Mark Drakeford, il primo ministro gallese, quando molti primi hanno scelto di stare alla larga dal Qatar. Il politico laburista è presente dove Keir Starmer, il leader laburista, sta boicottando il torneo. “C’è una differenza nella responsabilità di qualcuno che è il primo ministro di una nazione che è arrivata alla finale della Coppa del Mondo”, ha spiegato Drakeford. “Si tratta di una serie di responsabilità diverse da quelle esercitate dal leader dell’opposizione”.

Punti di discussione

Host con meno (finora)
Il Qatar, ovviamente, è diventata la prima nazione ospitante a perdere la prima partita. La possibilità di un viaggio da favola verso la finale sembra un po’ fuori portata per la squadra di casa. Non sembravano mai sfidare l’Ecuador, la 44esima squadra migliore del pianeta. Tra loro hanno raccolto 11 tiri, il più basso dall’inizio dei record (hanno iniziato a fare le statistiche nel 1966). Questo potrebbe spiegare perché circa un terzo del pubblico non si è preoccupato del secondo tempo, decidendo di fare un’uscita veloce piuttosto che godersi i 45 minuti senza reti di relativa noia. In avanti e verso l’alto.

Giocatori del Qatar abbattuti durante l'apertura.
Giocatori del Qatar abbattuti durante l’apertura. Fotografia: Tom Jenkins/The Guardian

Nessun amore per i messaggi di supporto
Diverse squadre hanno chiarito da tempo che faranno sentire la loro voce in Qatar attraverso la fascia “OneLove”. Alcuni hanno detto che era insufficiente, un gesto insignificante in un mare di persone ben intenzionate ma impotenti che cercavano di farsi valere sulla discriminazione del Qatar. Sembra che la Fifa ritenga che sia una dichiarazione abbastanza significativa, quindi potrebbe garantire che i capitani siano prenotati per avere il collo di ottone per mostrare il supporto alla comunità LGBTQ + tramite un cinturino di stoffa color arcobaleno. Tanto che l’arbitro Raphael Claus potrebbe essere costretto ad ammonire Harry Kane, primo in classifica, per aver indossato la fascia contro la volontà della Fifa.

Dewch ymlaen, Cymru!
Oltre a BBC e ITV, il Regno Unito ha una terza opzione per la Coppa del mondo in chiaro: S4C. Il canale televisivo in lingua gallese mostrerà tutte le partite del Galles, con l’ex giocatore Gwennan Harries che fa parte della squadra di opinionisti diretta in Qatar. “Non vedo l’ora di uscire e vedere il Galles sul più grande palcoscenico del calcio mondiale”, ha detto Harries. La copertura di S4C includerà anche spettacoli in anteprima e un documentario sulla precedente trasferta del Galles ai Mondiali, Bois 58.

Il capitano dell’Iran, Ehsan Hajsafi, ha lanciato un forte messaggio politico prima della partita contro l’Inghilterra. Sullo sfondo delle crescenti proteste per le azioni del governo iraniano, il terzino sinistro dell’AEK Atene ha dichiarato: “Dobbiamo accettare che le condizioni nel nostro paese non sono giuste e la nostra gente non è felice. Siamo qui, ma ciò non significa che non dovremmo essere la loro voce o che non dobbiamo rispettarli”. I gruppi per i diritti umani hanno chiesto l’espulsione dell’Iran dalla competizione e, in solidarietà con le persone uccise nelle proteste, Hajsafi ha aggiunto: “Vorrei esprimere le mie condoglianze a tutte le famiglie in lutto. Dovrebbero sapere che siamo con loro”.

Altrove, scene caotiche sono scoppiate dentro e fuori il festival dei fan all’Al Bidda Park di Doha un’ora prima dell’inizio della partita di apertura, dopo che gli organizzatori hanno permesso a troppi fan di inondare il recinto. La sede ha una capacità di 40.000 persone, ma almeno il doppio di quel numero di persone ha cercato di entrare. La polizia ha dovuto respingere i tifosi arrabbiati e ha impiegato circa 45 minuti per allontanare i fan in eccesso dall’area.

Scene caotiche si svolgono a Doha mentre la fan zone della Coppa del Mondo diventa sovraffollata – video

Osservazione globale dei media

Jim Waterson ha ascoltato la copertura della BBC sull’alzata del sipario del Qatar, in cui ci si è concentrati sul trattamento dei lavoratori migranti e dei gay, oltre alla corruzione alla Fifa, mentre la cerimonia di apertura è stata spostata su uno streaming solo online.

Quando il governo del Qatar ha deciso di spendere milioni di sterline per una cerimonia di apertura con Morgan Freeman, Jungkook dei BTS e centinaia di artisti, probabilmente sperava che sarebbe stato il momento in cui i media globali si sarebbero finalmente concentrati sul calcio piuttosto che sui diritti umani. Quello che probabilmente non si aspettava era che la BBC ignorasse l’intero evento a favore di una trasmissione che criticasse il trattamento dei lavoratori migranti, evidenziando la corruzione alla Fifa e discutendo del divieto di omosessualità in Qatar. E questo è stato solo nei primi due minuti.

Domenica la cerimonia di apertura a Doha.
Domenica la cerimonia di apertura a Doha. Fotografia: Tom Jenkins/The Guardian

Internet reagisce

La capra d’oro (scarpone) dopo una partita…

Alcuni uccelli non sono fatti per essere messi in gabbia…

Morgan Freeman era il volto della candidatura degli Stati Uniti per vincere il diritto di ospitare la Coppa del Mondo 2022. Eccolo nel dicembre 2010, in arrivo a Zurigo per fare la presentazione finale. Il Qatar ha scioccato il mondo conquistando i diritti di hosting e oggi Morgan Freeman è davanti alla loro cerimonia di apertura. Trolling epico su scala globale pic.twitter.com/OeNi8VlYbr

— roger bennett (@rogbennett) 20 novembre 2022

Un inizio difficile per la mascotte ufficiale La’eeb…

Giocatore da tenere d’occhio

Gesù Ferreira Il centravanti statunitense è un nome sconosciuto al pubblico europeo, ma questo mese potrebbe cambiare tutto. Il 21enne ha segnato 18 gol con l’FC Dallas la scorsa stagione guadagnandosi un posto in Qatar e dovrebbe guidare la linea contro il Galles. Figlio dell’ex nazionale colombiano David Ferreira, è stato scelto per la sua capacità di pressare i difensori e creare spazio.

Jesús Ferreira parla ai giornalisti sabato.
Jesús Ferreira parla ai giornalisti sabato. Fotografia: Ashley Landis/AP

Le partite di oggi

Inghilterra v Iran (Gruppo B, 13:00 GMT, BBC One) Nessuna delle due squadre arriva in questa gara di apertura con un aspetto particolarmente acuto in attacco, e potrebbe esserci più dramma sugli spalti che in campo. Quanti tifosi dell’Inghilterra si presenteranno – pagati o meno – e assisteremo alle proteste dei tifosi iraniani tra i disordini politici in corso in casa?

Senegal v Olanda (Gruppo A, 16:00 GMT, ITV) Originariamente programmata per aprire il torneo, questa accattivante partita di gruppo è arrivata troppo presto per Sadio Mané, ora escluso dal torneo. Il suo ex compagno di squadra del Liverpool, Virgil van Dijk, ha simpatia: il difensore centrale dovrebbe fare il suo debutto in una finale importante a 31 anni dopo aver saltato Euro 2020 per infortunio.

Giocatori senegalesi durante l'allenamento alla vigilia della loro prima partita.
Giocatori senegalesi durante l’allenamento alla vigilia della loro prima partita. Fotografia: Albert Gea/Reuters

USA – Galles (Gruppo B, 19:00 GMT, ITV/S4C) L’attesa di 64 anni del Galles per giocare una partita di Coppa del Mondo finirà finalmente contro la squadra tre posizioni sopra di loro nella classifica mondiale. Gareth Bale è il loro inevitabile uomo pericoloso, ma il suo compagno di club alla LAFC, Kellyn Acosta, ha un piano rozzo per fermarlo. “Dobbiamo prenderlo a calci in campo”, ha detto il centrocampista statunitense.

E infine…

Ferran Torres potrebbe avere una relazione con Sira Martínez, che guarda caso è la figlia dell’allenatore della Spagna Luis Enrique, ma il giocatore del Barcellona insiste che non ci sarà alcun imbarazzo nel loro campo. “Niente affatto”, ha detto Torres domenica quando gli è stato chiesto se sentiva una pressione extra. “Penso che io e l’allenatore sappiamo distinguere tra quando è una famiglia e quando siamo allenatore e giocatore. Penso che dobbiamo andare avanti in modo naturale, solo quello, e stiamo andando d’accordo.

Leave a Comment