Brentford – Lupi 1-1: Diego Costa espulso per una testata dopo che Ruben Neves ha annullato lo spettacolare calcio di forbice di Ben Mee | Notizie di calcio

Diego Costa è stato espulso per un colpo di testa nel finale del pareggio per 1-1 dei Wolves a Brentford, che lascia gli ospiti in zona retrocessione.

Dopo un primo tempo terribile e tormentato dall’interruzione, l’incontro con il West London ha improvvisamente preso vita dopo l’intervallo quando un calcio di forbice di Ben Mee ha portato il Brentford in vantaggio al 50′, ma quel vantaggio è durato solo due minuti.

Il capitano dei Wolves Ruben Neves ha spazzato a casa dal limite dell’area per pareggiare per gli ospiti, ma invece di un vincitore nel finale, il dramma è caduto alla porta di Costa per motivi disciplinari quando il suo colpo di testa fuori palla su Mee è stato raccolto dal VAR .

Immagine:
Diego Costa è stato espulso quando i Wolves hanno pareggiato a Brentford

L’arbitro Bobby Madley, che ha arbitrato la sua prima partita di Premier League in quattro anni dopo essere stato licenziato per problemi disciplinari nel 2018, ha brandito il cartellino rosso dopo aver controllato il monitor. L’allenatore ad interim dei Wolves Steve Davis ha rivelato dopo la partita che Costa si è scusato per il cartellino rosso e ha accennato che potrebbe essere multato.

Alla domanda se Costa dovrà affrontare una punizione finanziaria, Davis ha aggiunto: “Immagino di sì, sì, è a posto.

“Si è scusato. Quando le emozioni sono alte è difficile discutere delle cose, ma ne parleremo la prossima settimana.

“Sappiamo cos’è, gioca al limite e c’è quel giocatore che sta spumeggiante. È un peccato”.

Valutazioni dei giocatori

Brentford: Raya 6; Ajer 6, Mee 7, Pinnock 6, Henry 7; Jensen 5, Janelt 6, Dasilva 7; Mbeumo 6, Toney 5, Wissa 6

Sottotitoli: Damsgaard 6, Lewis-Potter 7, Onyeka (n/a), Roerslev (n/a), Canos (n/a)

Lupi: Sa 7; Semedo 5, Collins 8, Kilman 7, Bueno 6; Neves 7, Nunes 5, B. Traore 6; A. Traore 6, Costa 4, Podenza 7

Sottotitoli: Moutinho 6, Guedes (n/a)

Uomo del gioco: Nathan Collins (lupi)

Come è scoppiata la partita

Prima che il primo tempo fosse interrotto dagli infortuni, c’era una bella sensazione end-to-end nel gioco poiché entrambe le squadre – che sono state timide nei confronti del goal nelle ultime settimane – cercavano un inizio iniziale.

Wolverhampton Wanderers'  Hugo Bueno (a sinistra) e Bryan Mbeumo di Brentford combattono per la palla
Immagine:
Il ritmo di un primo tempo promettente è rallentato dopo diversi infortuni

Mathias Jensen ha dato la palla al limite dell’area del Brentford a Neves, che ha rifornito Daniel Poence in area ma il suo tiro è stato diretto su David Raya quando avrebbe dovuto fare meglio.

I Wolves, che sono entrati in partita come i marcatori più bassi nelle prime quattro divisioni inglesi, sono andati di nuovo vicini poco dopo quando Costa ha preso sul cross di Podence sul primo palo ma ha lanciato un colpo di testa a lato.

Il Brentford ha alzato il ritmo e ha perso due occasioni rapide per Toney e Josh Dasilva. Toney ha dribblato un tiro ben lontano dalla porta dopo il taglio di Bryan Mbeumo, prima che Dasilva tirasse un tiro dalla lunga distanza da 25 yard appena fuori dal palo più lontano di Jose Sa.

Rico Henry di Brentford (a sinistra) e Wolverhampton Wanderers'  Nelson Semedo lotta per la palla
Immagine:
Rico Henry di Brentford (a sinistra) e Nelson Semedo di Wolves combattono per la palla

Ma un inizio di gioco promettente è lentamente svanito quando gli infortuni hanno colpito entrambe le squadre. In primo luogo, Jensen è stato sostituito da Mikkel Damsgaard dopo un ripetuto problema alla gamba. I lupi hanno scelto Joao Moutinho per Matheus Nunes, che ha avuto un problema alla spalla dopo essersi scontrato con Yoane.

Il neo-introdotto Moutinho ha visto un tiro deviato volare a lato – così come Nathan Collins e Podence – ma un primo tempo si è concluso con entrambe le squadre che non hanno segnato un tiro in porta.

Ciò si è concluso in modo spettacolare dopo l’intervallo quando il Brentford ha iniziato il tempo con il piede anteriore e ha ottenuto le giuste ricompense.

Dopo un colpo di testa di Mbeumo ben parato da Sa, un corner corto cade sull’attaccante del Brentford che trova Mee in area di rigore.

Ben Mee festeggia dopo aver portato il Brentford sull'1-0
Immagine:
Ben Mee festeggia dopo aver portato il Brentford sull’1-0

Il difensore centrale ha prodotto un sensazionale sforzo acrobatico che si è schiantato oltre Sa per mandare in allegria i tifosi di casa.

Ma quegli applausi si sono presto inaspriti quando Adama Traore e Nelson Semedo si sono uniti sulla destra per sfamare Neves al limite dell’area, che ha superato Raya in quella che sta diventando una moda caratteristica dalla distanza per mettere a tacere i tifosi di casa.

Gli ospiti sono improvvisamente saliti in vantaggio dopo aver iniziato male il secondo periodo. Podence ha costretto Raya a una buona parata prima che Costa perdesse una buona occasione in contropiede sparando dritto al portiere del Brentford.

ruben neve
Immagine:
Il centrocampista dei Wolves Ruben Neves ha guadagnato un punto alla sua squadra a Brentford

Uno slancio sottosopra è poi tornato al Brentford quando Yoane Wissa ha girato a lato di testa quando Mbeumo è stato trovato da una buona area, prima che l’ultimo muro di Nathan Collins negasse Dasilva dal limite dell’area.

Negli ultimi 10 minuti, l’impressionante Keane Lewis-Potter è uscito dalla panchina per sfamare Toney in area da angolo, ma non è riuscito a girare a porta.

Invece di un vincitore, il tempo di recupero è stato dominato dal primo cartellino rosso di Costa in Premier League per un colpo di testa fuori palla su Mee, che il VAR ha aiutato a premiare.

Con i Wolves ancora tra gli ultimi tre e il Brentford cinque punti sopra di loro, i punti condivisi non si adattano a nessuna delle due squadre poiché una metà inferiore della classifica stretta non mostra segni di separazione.

Davis: Costa rossa apre opportunità | Frank: Mee era come Ronaldo!

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

Il manager ad interim dei Wolves Steve Davis è rimasto colpito dalla prestazione della sua squadra dopo aver raccolto un punto fondamentale in trasferta contro il Brentford.

Il cartellino rosso di Costa significa che i Wolves non hanno ancora una volta un attaccante riconosciuto, dopo aver portato il 34enne come free agent in seguito all’infortunio al ginocchio a lungo termine di Sasa Kalajdzic avvenuto al suo debutto con il club.

Una squalifica di tre partite per l’attaccante a causa di una condotta violenta escluderebbe Costa dalle restanti partite dei Wolves prima della Coppa del Mondo, il che significa che sarà Santo Stefano fino a quando l’attaccante non sarà idoneo a giocare di nuovo dopo la squalifica.

Il capo dei Temporary Wolves, Davis, ha rivelato che il cartellino rosso è stato un peccato visto quanto bene ha fatto l’attaccante veterano per tornare al passo.

“Dovremo guardare [replacing him]”, ha detto Davis. “Apre le porte ad altri giocatori che stavano aspettando opportunità e per noi di giocare in un modo diverso.

Diego Costa protesta per la sua innocenza con l'arbitro Robert Madley prima che gli venga mostrato un cartellino rosso
Immagine:
Diego Costa protesta per la sua innocenza con l’arbitro Robert Madley prima che gli venga mostrato un cartellino rosso

“Sta migliorando. Ci ha messo tanto tempo e non gioca da un po’. La sua forma fisica e l’acutezza della partita, la tecnica e le cose che devono andare con il gioco. Ha lavorato duramente per monitorare la sua settimana. Sembra diverso per tutti else’s.Ha guidato la linea molto bene.

All’altra estremità del duello c’era Mee del Brentford, che a differenza di Costa è riuscito a portare a referto nella zona ovest di Londra, e l’allenatore dei Bees Thomas Frank ha paragonato il gol del difensore a Cristiano Ronaldo.

“Ha appena detto che probabilmente ha giocato il miglior calcio della sua vita”, ha detto Frank di Mee dopo la partita. “Non ho visto tutta la sua carriera, ma sembra che abbia trovato la sua seconda giovinezza.

“Era un gigante lì dentro, anche se non è il più grande difensore centrale. Vince tutti i duelli, si posiziona bene e mette la testa su tutto.

“Esso [the goal] sembra Ronaldo ai suoi tempi. Meritava di prendere tre punti oggi, ma purtroppo non l’abbiamo fatto”.

Orologio della squadra inglese: Ill Toney sembrava fuori colore

Con Callum Wilson che ha segnato due gol per il Newcastle contro l’Aston Villa allo stesso tempo, la pressione è tornata su Ivan Toney del Brentford per vedere se manterrà il suo posto nella rosa dei Tre Leoni di Gareth Southgate per la Coppa del Mondo.

Sfortunatamente per l’attaccante, non è stato il suo pomeriggio, poiché ha perso diverse occasioni per arrivare a referto in un pomeriggio frustrante. Toney ha preso la palla sotto i suoi piedi e non è riuscito a trovare il bersaglio in un paio di buone occasioni nel primo tempo, e ha perso un’occasione migliore dopo l’intervallo per ottenere un vincitore.

Il manager del Brentford Frank ha rivelato dopo la partita che Toney è stato malato questa settimana e non ha potuto allenarsi venerdì. L’allenatore danese ha detto che Toney ha mostrato una grande mentalità per superare i 90 minuti, ma potrebbe aver avuto un impatto sul suo gioco.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

Il boss del Brentford Thomas Frank pensa che avrebbero dovuto battere il Wolverhampton al Gtech Community Stadium.

“E’ stato male, sia giovedì che venerdì – ha detto Frank -. Ha fatto bene e questo dimostra la sua mentalità che è riuscito a scendere in campo ea superare i 90 minuti.

“Purtroppo penso che abbia influito un po’ sul suo gioco. La palla gli è caduta sotto di lui due o tre volte. È facile collegarla a quella, non si sa mai. Non tutti sono al top per 90 minuti ma è una grande mentalità per Ivan .

“Aveva l’influenza e la febbre. Era in campo ma non ha giocato. Giovedì è andato a casa subito e venerdì non ha fatto niente perché era a casa”.

Sfortunatamente per Toney, ha ricevuto il quinto cartellino giallo della stagione per aver fatto irruzione a Jose Sa quando il portiere dei Wolves aveva la palla in mano, il che significa che ora ha una squalifica per una partita per il viaggio dei Bees a Nottingham Forest la prossima settimana. Era un avvertimento che Frank definì “morbido”.

“Quando ottieni cinque gialli, pensi che uno di loro possa essere evitato”, ha detto Frank. “Penso che quella di oggi sia morbida se me lo chiedi. Per me l’unica cosa che chiedo è la coerenza”.

Qual è il prossimo?

BrentfordLa prossima partita è una trasferta alle neopromosse Foresta di Nottingham sabato prossimo, tre giorni prima dell’hosting Gillingham nel terzo turno della Coppa Carabao. I Bees chiudono il turno di Premier League prima della Coppa del Mondo con un viaggio ai campioni Manchester City il 12 novembre.

lupi avere tre partite casalinghe prima che la Coppa del Mondo sospenda la stagione, con la squadra di Steve Davis che ospita Brighton, Leeds nella Coppa Carabao e Arsenalequest’ultimo è ancora vivo Sky Sport il 12 novembre – con kick-off alle 19:45.

Leave a Comment