Ascesa meteorica della principessa dello squash

Per Mostura Durosilorun, che ha iniziato a giocare a squash a otto anni a Lagos, rappresentando lo stato di Kwara al prossimo National Sports Festival nello stato del Delta il prossimo mese, sarà un sogno diventato realtà per lei dopo la sua fulminea ascesa nello sport nel 2022.

Il festival si tiene dal 28 novembre al 10 dicembre, ma prima deve riuscire nelle qualificazioni statali tra due settimane.

Durosilorun, che è attualmente il miglior giocatore Under 16 della Nigeria, è anche l’attuale campione del torneo di squash Lagos FTouch.

Al FTouch U-13 e U-16 ragazzi e ragazze a Lagos lo scorso settembre, il 14enne è uscito da un set down per battere Khadijat Abdulraheem 3-1 (7-11, 11-3, 11-9, 11 -7) in semifinale, mentre in finale ha battuto Awawu Balogun, quinta giocatrice nigeriana U-16 in tre set consecutivi (11-7, 11-6, 11-6).

È incaricata di recitare di nuovo nell’edizione inaugurale del campionato nazionale di squash Chief Theodore Idowu Adebiyi U-16 e U-19 in programma presso l’Ibadan Recreation Center dal 26 al 29 ottobre.

Durosilorun è ottimista riguardo al raggiungimento dei suoi sogni, indipendentemente dalle sfide e dai limiti che ha incontrato.

“All’inizio è stata dura perché dovevo combinare istruzione e squash insieme, ma con la tutela di mio padre, sono riuscita a farcela”, ha detto a PUNCH Sports Extra.

“Il carico di lavoro scolastico e l’allenamento si sono esauriti, ma lo squash mi ha aiutato a rimanere concentrato perché lo sport è tutto incentrato sulla precisione e l’atletismo”.

Durosilorun ha ammesso a PUNCH Sports Extra che puntava più in alto del livello in cui è ora.

Tuttavia, è grata per l’esperienza che ha avuto nei tornei in cui ha partecipato prima di diventare un’adolescente.

“Questi tornei mi hanno dato più fiducia in quanto miro a raggiungere i miei obiettivi a breve termine per quest’anno”, ha detto.

“Spero di fare bene nel prossimo torneo di Ibadan e di qualificarmi per rappresentare il mio stato (Kwara) al National Sports Festival e in Nigeria nelle principali competizioni mondiali.

“Sono fiducioso di poter eccellere lì.

“Una delle cose che mi dico è solo di prendere tutto e godermi lo sport”.

Nato in una famiglia di squash, il padre di Durosilorun, Yusuf, ha giocato a squash negli anni ’80 per la Nigeria e ha spronato i suoi figli a prendersi cura di lui.

È stato anche un giocatore maschile numero uno in classifica una volta in Nigeria.

Yusuf è l’attuale Presidente del Comitato Tecnico della National Squash Federation.

“È stata una scelta facile per me da prendere per lo squash perché mio padre ha giocato a squash ai massimi livelli e mi incoraggia a seguirne l’esempio”, ha aggiunto Durosilorun.

“Non mi piaceva molto il calcio o il basket, ma lo squash era facile da seguire grazie a mio padre.

“Spero di superare l’impresa di mio padre di diventare uno dei giocatori di squash di maggior successo di tutti i tempi della Nigeria.

In una chat con PUGNO Sport ExtraYusuf ha detto che il motivo per incoraggiare i suoi figli a praticare sport era solo quello di tenerli occupati sempre quando non leggevano.

“Era l’unico modo in cui potevo tenerli occupati e rimanere concentrato sui loro obiettivi”, ha detto.

“In questo momento, le mie figlie e mio figlio amano lo squash, ma Mostura è molto attiva così come Aishat e Khadijat. Anche mio figlio Abdulraheem ha iniziato, ma ultimamente la sua educazione non gli ha dato abbastanza spazio per combinare squash e scuola insieme.

“Attualmente è all’università e ha bisogno di tempo per ambientarsi bene con i suoi studi.

“Come ex giocatore, conosco il valore di allenarsi presto per un torneo. Ci alleniamo principalmente nei fine settimana, ma al momento ci alleniamo dopo la scuola”.

Alla domanda su come i suoi figli combinano istruzione e squash, Yusuf ha detto che ha cercato di garantire un equilibrio tra entrambi.

“Prendi ad esempio l’edizione dell’anno scorso dei campionati nazionali di squash, mio ​​figlio non ha partecipato perché aveva così tanto da fare a scuola, quindi non ha giocato quel torneo.

“Credo che non dovremmo per nessun motivo trascurare la loro educazione. Essendo io stesso un ex giocatore, lo capisco perché non importa quanto sei bravo come giocatore, ti ritireresti. L’età ti fermerà anche se non vuoi fermarti. In questo momento, lavoro.

“Se non sono andato a scuola, cosa succede? Quindi, io sono un esempio per i miei figli. Sanno che giocare a squash è importante, ma l’educazione è ancora più importante”, ha detto.

Yusuf afferma che dovrebbero essere introdotti più programmi per rianimare il gioco dal basso.

“Parte di ciò che possiamo fare per promuovere lo squash è quello che stiamo facendo ora cercando di promuoverlo al nostro livello”, ha aggiunto.

“Stiamo aggiungendo più tornei a quello che abbiamo in un anno e cerchiamo il più possibile di assicurarci che ogni trimestre durante le vacanze organizziamo tornei junior. Non possiamo farcela da soli, abbiamo bisogno del supporto dei media per promuovere il gioco”.

Leave a Comment