Arteta sulla vittoria, sul campo, Turner e Odegaard | Conferenza stampa | Notizia

In una serata che ci ha visto mantenere il primo posto nel nostro girone di Europa League, abbiamo vinto 1-0 duramente in casa di Bodo/Glimt.

Nella sua conferenza stampa post-partita, a Mikel Arteta è stato chiesto del campo artificiale, della fine dell’imbattibilità di Bodo/Glimt, dei miglioramenti di Matt Turner e altro ancora.

Continua a leggere per una trascrizione completa di seguito.

sulla fine dell’impressionante record di Bodo/Glimt in Europa…

Sono davvero felice di vincere qui contro una squadra che ha vinto le ultime 14 partite consecutive in competizioni europee, quindi meritano molto credito per farlo. Non ci sono molte squadre europee in grado di farlo, siamo venuti qui in 15 e l’abbiamo vinto. Ne abbiamo parlato in questi giorni, quella è stata la sfida, in condizioni diverse, in contesti diversi, fare tanti cambiamenti, trovare un modo per vincere, e ce l’abbiamo fatta.

sulla performance complessiva di stasera…

Ovviamente nel secondo tempo ci sono molte cose da migliorare, lo sappiamo, non ho intenzione di approfondirlo, capisco anche perché questo sta accadendo. Ma penso che anche i ragazzi meritino credito per il modo in cui ci hanno provato. Dal punto di vista qualitativo, in termini di dominio e di come vogliamo giocare, ovviamente ci sono molte cose da migliorare rispetto a quello che abbiamo fatto oggi, ma è un’altra vittoria, vai avanti, ora tocca al Leeds.

sul miglioramento di Turner con la distribuzione…

Sta migliorando, sta migliorando, chiediamo cose diverse da quelle che gli altri manager gli hanno chiesto. È stato molto più bravo nel primo tempo rispetto al secondo. Secondo me possiamo avere più controllo, è stato fenomenale in porta, il modo in cui legge la situazione, soprattutto la difesa dietro i difensori centrali, quando ha bisogno di controllare lo spazio lì, il modo in cui si è messo in quello su una situazione che aveva, era davvero buona.

se è fiducioso nel fatto che Turner inizi una partita di Premier League…

Sì.

sull’affrontare Bodo/Glimt come avversario stasera…

Davvero difficile, ho detto prima di giocare negli emirati, questa è davvero una buona squadra che ti causerà problemi, specialmente nel momento in cui inizi a perdere alcuni duelli e hai permesso, in particolare al terzino sinistro, di far progredire il gioco così facilmente e andare con la tua stampa troppo facilmente, e una volta che non l’abbiamo controllato, eravamo in grossi guai, e probabilmente questa era la differenza tra il primo e il secondo tempo. Ovviamente le condizioni, il campo, sono un altro elemento che si vedeva a volte che era troppo veloce per noi ma non ci sono scuse.

sul fatto che Martin Odegaard abbia chiesto di iniziare il gioco…

Beh, verbalmente non mi ha chiesto di suonare. Ma il modo in cui si stava preparando negli ultimi giorni di sicuro, voleva venire qui e suonare. È il contributo di tutti. Quindi molti giocatori, Reiss per esempio, non gioca da tre mesi e mezzo. Il modo in cui stava cercando di seguirlo. Ogni singolo giocatore, quelli che sono venuti dalla panchina – prestazioni migliori o peggiori, livello di attitudine (e) volontà di vincere… il massimo.

sul fatto se battere il PSV la prossima settimana gli permetterà di cambiare le cose in termini di selezione per la prossima partita…

In Europa, quando hai l’opportunità di arrivarci, prendila. Perché succedono molte cose molto imprevedibili. Quindi prepareremo la partita la prossima settimana, ovviamente dopo il Leeds, e proveremo a vincerla.

sul fatto che giocare su un campo artificiale stasera lo abbia fatto preoccupare di giocare con alcuni giocatori…

Lo sei, ma è la squadra che abbiamo. Avevamo 16 giocatori disponibili. Quindi devo giocare 11, e non voglio che quegli 11 giochino 90 minuti qui, perché probabilmente so cosa accadrà nei prossimi giorni o due. Se si infortunano qui dovremmo parlare di come non dovremmo rischiare un giocatore, o rischiare (un altro) giocatore. Alla fine devono giocare.

se doveva scavare più a fondo di quanto volesse, per ottenere la vittoria…

Bene, sapevamo che sarebbe stato davvero complicato. Ancora una volta mi ripeto che sono 14 le partite che hanno vinto consecutivamente qui. Quindi penso che oggi dobbiamo giocare a un livello diverso. Ma anche la selezione della squadra è stata a causa di altri problemi che abbiamo con altri giocatori che non hanno potuto iniziare oggi.

Copyright 2022 The Arsenal Football Club plc. L’autorizzazione a utilizzare le citazioni di questo articolo è concessa subordinatamente all’attribuzione di un credito appropriato a www.arsenal.com come fonte.

Leave a Comment