Adil Hussain sull’abbraccio in inglese Vinglish, in collaborazione con Sridevi: ‘Avrebbe vinto gli Oscar se…’ | Ladro di scene

Nonostante abbia interpretato così tanti ruoli nei suoi cinque decenni di carriera, Sridevi aveva quella rara, inspiegabile qualità infantile in lei, un’innocenza che rimbalzava sulla telecamera e ti atterrava dritta nel cuore. Ci sono molte sequenze del genere nel regista di Gauri Shinde English Vinglish del 2012, ma quella che mi è rimasta impressa è stata la reazione di Shashi di Sridevi quando vede suo marito Satish (interpretato dal talentuoso Adil Hussain) abbracciando una giovane donna di conoscenza.

Quando li vede insieme, da moglie rispettosa e persona educata che è, Shashi saluta con entusiasmo l’ospite di suo marito, e poi procede a chiedergli: “Itne tight se office walon ko gale lagte ho (Abbracci tutti i tuoi colleghi in questo modo)?” Quando la sua compagna Satish dice esasperata: “È stato un abbraccio, Shashi”. Quindi fa una domanda invasiva, ma con una purezza che indica che davvero non sapeva niente di meglio; le faceva male vedere Satish abbracciare qualcun altro in quel modo, ma era anche curiosa di sapere come funzionassero le cose al di fuori della sua famiglia. “Bohot kareeb ho tum dono?” (Ragazzi siete molto vicini)?” Che cosa chiedere al proprio coniuge… così schietto, così semplice ma anche così schietto.

” id=”yt-wrapper-box” >

Il personaggio di Adil risponde con una certa impazienza: “Ye sirf ciao bolne ka ek tarika hai, isse karibi rishta nahi banta (Questo è solo il modo in cui le persone si salutano, non c’è più niente da fare)”. Ascoltando la sua spiegazione, sorride con un sorriso un po’ birichino e timido e dice: “Hamara a kareebi rishta hai, isliye hum hug nahi karte hai na (Ma condividiamo uno stretto legame, è per questo che non ci abbracciamo in quel modo)?” La scena stabilisce tutti i suoi tratti caratteriali primari in meno di un minuto: onestà, ingenuità, innocenza, curiosità e desiderio di fare di più e di conoscere meglio.

A proposito, l’attore Adil Hussain ha detto a indianexpress.com: “Questa è una scena molto interessante. Satish è abbastanza presentabile ed è anche molto nobile, ma in termini di abbracciare (sua stessa moglie), essere gentile in quel modo con lei, è timido. (Invece, il suo atteggiamento è più tipo) ‘Era solo un abbraccio, qual è il tuo problema?'”

” id=”yt-wrapper-box” >

In una precedente intervista rilasciata parecchio tempo fa, Adil aveva menzionato che Sridevi era “sottoutilizzato”. Quando le è stato chiesto cosa volesse dire, Adil ha detto: “Il tipo di sceneggiature che meritava… immagina che lei riceva le sceneggiature che riceve Meryl Streep! È una tragedia nell’industria cinematografica indiana, ma la sceneggiatura è considerata la categoria più bassa in termini di importanza che le viene data. In qualche modo sento (con) il suo talento, il duro lavoro, la dedizione per rendere un personaggio vivo con sincerità, avrebbe vinto diversi Oscar.

Adil, mentre si separava, ha anche condiviso il suo ricordo duraturo del defunto attore sui set di English Vinglish.

“Il primo giorno che l’ho incontrata avevo due film, non ne era uscito quasi nessuno allora. Ricordo che l’ho guardata e le ho detto che guardavo Sadma e, dopo averlo visto, non potevo mangiare nulla. Avevo perso il sapore del cibo perché il film era così commovente e toccante, e quando l’ho detto, ho potuto vedere che aveva gli occhi umidi. Ho capito quanto sia vulnerabile, quanto sia onesta con la sua risposta, questo è il segno di un attore di altissimo livello”, ha concluso Adil Hussain.

L’inglese Vinglish è disponibile per lo streaming su Amazon Prime Video, ZEE5 e YouTube.

.

Leave a Comment