2022 Tutta la squadra dell’Arizona Fall League

Ora veramente sembra la bassa stagione negli Stati Uniti.

L’Arizona Fall League si è conclusa sabato quando Surprise è uscito con una vittoria per 7-6, 11 inning su Glendale nel Championship Game. Quell’emozionante gara ha concluso un’altra divertente campagna di sei settimane nel deserto in cui molti dei migliori prospetti del gioco si sono sparpagliati in sei squadre per competere un’ultima volta prima che arrivasse il gelo invernale.

Di seguito, riconosciamo i migliori di quegli artisti con il 2022 MLB Pipeline All-AFL Team. I Cardinals, i Twins e gli Yankees hanno ciascuno due giocatori nella squadra di 12 uomini. Salt River ha la maggior rappresentanza tra gli stessi club della Fall League con quattro, e seguono Mesa (tre), Glendale (due), Scottsdale (due) e Surprise (uno).

Le selezioni sono state effettuate esclusivamente sulla base della produzione sul campo durante la stagione 2022, indipendentemente dalla classifica o dall’idoneità dei potenziali clienti.

Questa è la nostra squadra dell’Arizona Fall League 2022:

C: Stephen Scott, Scottsdale (non classificato tra BOS Top 30)
Il decimo round del 2019 di Vanderbilt è tornato indietro a tempo pieno per catturare questa stagione, quindi potresti aspettarti che ci fosse un’enfasi maggiore sulla sua difesa con gli Scorpions. Invece, ha dimostrato di poterlo oscillare anche un po’ con una linea di .298/.394/.614 in 15 partite. Cinque dei suoi sette colpi extra-base hanno lasciato il cortile, mettendolo in un pareggio a cinque per il terzo posto nella classifica AFL HR. È un risultato solido per un giocatore che è andato in profondità 10 volte in 96 partite in High-A e Double-A durante la stagione regolare.
Menzione d’onore: Henry Davis (PIT), Jeferson Quero (MIL)

1B: TJ Rumfield, Mesa (non classificato tra i primi 30 di New York)
Il primo dei due interni d’angolo non classificati del sistema di New York in questa lista, Rumfield è arrivato in cima alla classifica di battuta AFL con una media di .400 e si è classificato terzo tra le qualificazioni in OBP (.477) e terzo in OPS (1.059). Il fannullone mancino è stato più vicino alla potenza (un homer, 11/9 K/BB) nelle sue 17 partite con i Solar Sox – ancora più notevole data la sua posizione – ma il suo lavoro al piatto è saltato abbastanza da resistere una buona competizione all’angolo freddo.
Menzione d’onore: Matt Mervis (CHC), Grant Lavigne (COL)

2B: Edward Julien, Glendale (MIN n. 14)
Parlando di approccio vs. potere, Julien era meglio conosciuto per il suo Double-A-best .441 OBP durante la stagione regolare per Wichita prima di mostrare che può mescolare anche un po ‘di pop con Glendale. È stato uno dei cinque giocatori con cinque homer e ha anche guidato le qualificazioni AFL con 1.249 OPS mentre è arrivato secondo con una percentuale di colpi di .686 su 21 partite. Julien è ancora bloccato sui suoi punti di forza, legando Rumfield con la sua media di .400 e guidando il circuito con un OBP di .563 e 23 passeggiate, ma l’aumento di potenza lo ha aiutato ad assicurarsi il miglior giocatore dell’anno.
Menzione d’onore: Nick Yorke (BOS)

3B: Tyler Hardman, Mesa (non classificato tra i primi 30 di New York)
“Colpisce forte la palla, amico”, era una frase comune nella Valle del Sole questo autunno. Hardman ha pareggiato con Matt Mervis come leader dei fuoricampo dell’AFL con sei esplosioni ciascuno, ed è anche arrivato secondo con 13 colpi totali extra-base e 51 basi totali. Giocando alla fine della sua prima stagione completa, il quinto round del 2021 uscito dall’Oklahoma ha chiuso con una linea di .325/.373/.662 in 20 partite.
Menzione d’onore: Colt Keith (DET)

SS: Austin Martin, Glendale (MIN n. 12)
La quinta scelta assoluta del 2020 è stata inviata alla Fall League per recuperare il tempo perso a causa di un UCL strappato al gomito sinistro e per aiutarlo a gettare le basi per sfondare la Doppia A dopo aver trascorso due stagioni a livello. Una linea di .373/.454/.482 e un rapporto di 7/8 K/BB in 21 giochi dovrebbero aiutare in entrambi i casi. La media di .373 di Martin e le 10 palle rubate si sono entrambe classificate al terzo posto nell’AFL e hanno riprodotto il suo profilo di battitore che può mettere la palla in gioco e mantenere la giostra che gira sui percorsi di base.
Menzione d’onore: Ronny Simon (TB)

DI: Heston Kjerstad, Scottsdale (BAL n. 9)
La seconda scelta assoluta del 2020 è stata nominata MVP della Fall League dopo aver guidato il circuito in hit (35), doppie (nove), hit extra-base (15) e basi totali (61). Ha anche messo su una linea .357/.385/.622 e ha segnato cinque homer nelle sue 22 partite con gli Scorpions. È tutto il più impressionante considerando che Kjerstad ha perso tutto il 2021 mentre si riprendeva dalla miocardite. Il ritorno della sua capacità di colpire – dopo aver colpito solo cinque homer in 65 partite di A-ball durante l’estate – è stato uno dei punti di discussione della caduta.

DI: Zac Veen, Salt River (COL n. 1, MLB n. 23)
La migliore prospettiva delle Montagne Rocciose è stata una minaccia sulle basi per tutto l’autunno, guidando l’AFL con 16 palle rubate: l’ottavo totale più alto nella storia del campionato e più da quando Junior Lake ha rubato 18 borse nel 2011. Ovviamente, per rubare un giocatore deve essere in base, e Veen ci è riuscito camminando quasi il doppio delle volte che ha colpito (15 passaggi liberi, otto punchout) e finendo con un .444 OBP in 99 presenze di base, settimo migliore nel circuito. Il ventenne è stato nominato giocatore offensivo dell’anno AFL.

DI: Jordan Walker, Salt River (STL n. 1, MLB n. 6)
In qualità di miglior potenziale cliente nell’AFL di quest’anno, Walker si è diretto in Arizona con molto clamore ed è comunque riuscito a incontrarlo. Il ventenne ha segnato .286/.367/.558 nelle sue 90 presenze con i Rafters. Come molti altri in questa lista, ha anche concluso con cinque homer, mettendolo in parità per il terzo nella categoria, e il suo totale di 11 colpi extra-base lo ha collocato terzo anche lì. Walker ha realizzato tutto questo al piatto mentre continuava la sua transizione a tempo pieno verso il campo esterno, dove ha sfoggiato un braccio stellare.
Menzione d’onore: Andy Pages (LAD), Zach Britton (TOR)

DH: Will Wagner, Surprise (non classificato tra HOU Top 30)
Ci sono stati sicuramente alcuni grandi bopper nella Fall League di quest’anno. In termini di efficienza, nessuno era più incline a colpire di Wagner. Il 18° rounder del 2021 – e figlio del leggendario più vicino Billy Wagner – è andato per basi extra su 11 dei suoi 18 colpi per Surprise, portando a una migliore percentuale di colpi di .712 in campionato e 1.145 OPS che ha seguito solo Julien 1.249 tra le qualificazioni .

SP: Joey Wentz, Salt River (DET n. 24)
Il mancino di 25 anni è stato l’unico lanciatore AFL qualificato a finire con un’ERA di 0,00. Ha lanciato tre partenze separate da quattro inning senza reti per i Rafters, segnando 14 e spargendo solo due colpi sui suoi 12 frame. Wentz ha registrato un’ERA 3.03 in sette partenze per il club della Major League di Detroit in estate, e dopo che i problemi alla spalla hanno afflitto parte del suo 2022, è stato in grado di utilizzare la Fall League come audizione per rientrare nella rotazione la prossima primavera.

SP: Connor Thomas, Salt River (STL n. 24)
Un mancino con un piombino superiore agli anni ’80 e un cursore più, Thomas era conosciuto più per le sue tendenze a palla a terra al Triple-A Memphis, dove quest’anno ha avuto un’ERA di 5,47 e 110 strikeout in 135 inning. Il 24enne ha lavorato di più con un cutter nell’AFL e di conseguenza ha ottenuto molti più swing e miss. Ha guidato la Fall League con 34 strikeout, nove in più di qualsiasi altro lanciatore, e ha concluso con un’ERA di 1,75 e un WHIP di 1,05 in 25 frame e 2/3.
Menzione d’onore: Mason Miller (OAK)

PR: Evan Reifert, Mesa (non classificato tra TB Top 30)
Non c’era una chiamata più facile in questo elenco. Reifert ha affrontato 40 battitori per Mesa. Ne ha eliminati 25 (62,5%). Facendo capire quanto fosse intoccabile, la curva a destra ha concesso un solo colpo su 11 2/3 inning senza reti per tutto l’autunno, ed è arrivato nella sua ultima uscita il 10 novembre. Anni ’90 con il suo riscaldatore, ma soprattutto prospera con uno slider ad alto spin della metà degli anni ’80 che ha tenuto fuori equilibrio i battitori AFL ogni volta che ha preso il tumulo.
Menzione d’onore: Matt Ruppenthal (HOU)

.

Leave a Comment